Connect with us

Attualità

“Niente 5G a Tricase” e Postamat per Lucugnano e Depressa

Divieto di sperimentazione in paese. Intanto, dopo l’annuncio dei consiglieri di opposizione, conferme anche dalla maggioranza sulla riapertura degli uffici postali nelle frazioni. Con annessa novità…

Pubblicato

il

I consiglieri di maggioranza di Tricase si fanno promotori di una sorta di veto nei confronti del 5G, “una nuova generazione tecnologica per la comunicazione mobile, si basa su microonde a radiofrequenze più elevate dei precedenti standard tecnologici e necessita di più ripetitori per garantirne servizio e funzionalità“.


Secondo i consiglieri “mancano studi preliminari sulla valutazione del rischio sanitario e per l’ecosistema. Pertanto siamo di fronte a un potenziale pericolo che andrà a sommarsi a quelli derivanti già da decine di migliaia di stazioni radio base ancora operative per gli standard tecnologici di comunicazione senza fili 2G, 3G, 4G, oltre a migliaia di ripetitori wifi attivi“.


Per questo “prendendo come riferimento i dati scientifici più aggiornati, abbiamo chiesto al Sindaco, in base al principio di precauzione, di vietare a chiunque la sperimentazione o installazione del 5g sul territorio comunale della città di Tricase, in attesa della nuova classificazione della cancerogenesi annunciata dall’International Agency for Research on cancer“.


Postamat nelle frazioni


A stretto giro di… posta, dopo l’annuncio dei consiglieri di opposizione della riapertura degli uffici postali di Lucugnano e Depressa ulteriore conferma arriva anche dai consiglieri di maggioranza con una nota sottoscritta da Francesca Longo, Vincenzo Chiuri, Antonio Baglivo, Pasquale De Marco, Luigi Giannini, Alessandra Ferrari e Maurizio Ruberto.


Possiamo annunciare ufficialmente“, scrivono, “che Poste Italiane riaprirà, seppur con orari ridotti, gli uffici postali delle frazioni di Lucugnano e Depressa chiusi a causa dell’emergenza del Covid-19“.


Infatti, “dopo un primo contatto telefonico ed una successiva richiesta formale del nostro Sindaco (prima della nota del 26 marzo che giungeva al Sindaco da parte delle minoranze) al Direttore Responsabile delle filiali della Provincia di Lecce Giuseppe Stanisci, lo stesso da qualche ora ha comunicato il buon esito al primo cittadino“.

Con l’apertura sarà assicurata l’osservanza di tutte le precauzioni imposte dall’emergenza sanitaria, quali controllo degli accessi, utilizzo di dispositivi di protezione individuale DPI e distanze minime.


I ocnsiglieri di maggioranza ringraziano “Poste Italiane per aver accolto la richiesta della nostra amministrazione comunale e di molte altre in tutta la Provincia di Lecce, che in questi giorni hanno registrato diverse e giustificate lamentele dai propri cittadini”.


Poi l’annuncio di quella che per la frazionei è una vera e propria novità: “Poste Italiane ha intenzione anche di installare i Postamat nelle rispettive frazioni di Lucugnano e Depressa. Questo, indipendentemente dell’emergenza, non farà altro che ridurre notevolmente le file agli sportelli“.


Iconsiglieri della maggioranza ci tengono poi a sottolineare che “la macchina amministrativa si muove e anche velocemente facendo fronte a tutte le emergenze di questo particolare periodo. Come sempre tutto in assoluta trasparenza e con grande voglia di fare. Prova ne sia che poche ore fa, in presenza di alcuni amministratori di maggioranza e anche di minoranza, il Sindaco telefonava al Direttore Stanisci per chiedere aggiornamenti e nella stessa apprendeva un’altra buona notizia, quella dei Postamat“.


in conclusione i consiglieri ricordano della “collaborazione tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, molti pensionati di età pari o superiore a 75 anni potranno richiedere la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza da Covid-19 evitando di esporsi a rischi per la salute. I pensionati potranno contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni“.


 


Attualità

Nuova sede Opel a Casarano del Gruppo Marino

In Puglia infatti, si contano: sei sedi Renault e Dacia, sette Opel ed una Nissan ma anche ben 8 centri usato con vetture garantite e certificate

Pubblicato

il

Gruppo Marino continua il proprio processo di consolidamento ed espansione sul territorio pugliese e della provincia di Lecce con l’apertura della nuova sede Opel a Casarano.


In Puglia infatti, si contano: sei sedi Renault e Dacia, sette Opel ed una Nissan ma anche ben 8 centri usato con vetture garantite e certificate. Una scelta chiara quella di Gruppo Marino: investimenti mirati, volti a creare posti di lavoro, puntando sulle competenze e la dedizione dei lavoratori, il tutto in funzione degli ottimi risultati ottenuti sul territorio a partire dal lontano 1953.


Da allora una crescita costante, come volumi di vendita, acquisizioni e cambiamenti ha fatto del Gruppo Marino un punto di riferimento per tutto il territorio pugliese. La nuova struttura di Casarano, bellissima e di sicuro impatto dal punto di vista architettonico, è stata curata nei minimi particolari ed ospita oltre che il Brand Opel anche una vasta gamma di vetture usate, Km0 e semestrali.


DCIM100MEDIADJI_0099.JPG

Per il dott. Francesco Marino, CEO dell’azienda «L’apertura della nuova sede di Casarano, dopo quella di Maglie è di fondamentale importanza poiché il Salento è sempre più al centro del nostro progetto di sviluppo del Gruppo.

Aggiungiamo un tassello in più nella nostra rete di concessionarie e rivenditori che copre ormai gran parte del territorio pugliese».


Continua a Leggere

Attualità

Meteo: vento forte in arrivo da sud-ovest

Raffiche fino a 60 chilometri orari, pericolo mareggiate

Pubblicato

il


Raffiche di vento in arrivo da sud-ovest sulla penisola salentina.





La costa ionica nelle prossime ore sarà interessata da folate che potranno raggiungere anche i 60 chilometri orari.





Lo dice Protezione Civile Salento nel suo gruppo Telegram “Meteo Group”.




Si prevedono mareggiate lungo le coste esposte e rischio quindi per la navigazione.





Di seguito la rappresentazione grafica di quanto descritto.






Continua a Leggere

Alessano

Ricoveri, tamponi e misure: aggiornamento serale Covid dai sindaci

Pubblicato

il


Continua a scendere la curva dei contagi ad Alessano. La sindaca Francesca Torsello spiega che “sono 35 i cittadini alessanesi attualmente positivi, tra questi c’è un contagio registrato nella giornata odierna.
Si è anche reso necessario”, continua, “il ricovero di un paziente presso il Dea di Lecce”.





Tra gli altri centri sotto pressione per il Sarscov2 c’è Scorrano. Qui è stato disposto uno screening sanitario a tutta la popolazione, su base volontaria, per la prossima settimana. A fine articolo il documento pubblicato dal Comune con date, luoghi e orari da seguire per sottoporsi al test rapido.




Taviano invece oggi ha seguito l’esempio di Galatina. Per evitare gli assembramenti che vanificano la chiusura dei bar, con ordinanza numero 4 del 21 gennaio, il sindaco Tanisi ha disposto la chiusura dei distributori automatici fino al 5 marzo nella fascia oraria che va dalle 18 alle 5 del mattino.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus