Connect with us

Attualità

Ospedale Tricase: primo intervento in Puglia di valvuloplastica aortica percutanea

Grazie all’operato dell’equipe dell’emodinamica del Panico a Tricase, si apre una nuova era della valvuloplastica aortica percutanea ancora meno invasiva e più sicura

Pubblicato

il

Il quadro clinico si presentava particolarmente ostico“, esordisce il primario di Cardiologia del nosocomio tricasino, Michele Accogli, “il paziente 90enne, con colangite acuta in attesa di un delicato intervento di ERCP e condizioni emodinamiche precarie secondarie alla presenza di una stenosi valvolare aortica severa che controindicavano un’eventuale anestesia generale. A tale quadro si associava anche una severa riduzione delle piastrine che poneva il paziente in una condizione di elevatissimo rischio emorragico.


Il caso è stato valutato dall’equipe dell’emodinamica costituita dal dottor Luca Negro, dottor  Giuseppe De Iaco e dottor  Stefano Primitivo, facente capo alla Unità Operativa Complessa di Cardiologia diretta dal dottr Accogli, congiuntamente al primario della chirurgia generale, Massimo Viola, ed al primario di anestesia e rianimazione, Thomas Pellis.


Dato l’elevato rischio operatorio, secondario alla grave malattia della valvola aortica, si candidava il paziente a valvuloplastica aortica percutanea (dilatazione con pallone della valvola), quale ponte  al necessario intervento chirurgico. Il classico approccio transfemorale, per l’esecuzione della procedura presentava, però, notevoli difficoltà tecniche, sia  per l’alto rischio emorragico sia per un accesso arterioso e venoso femorale anatomicamente sfavorevole.


Pertanto l’equipe dell’emodinamica, costituita dal  Negro e De Iaco, decide di sottoporre con un approccio innovativo il paziente alla procedura di valvuloplastica percutanea ideato dall’Emodinamica dell’arcispedale Sant’Anna di Ferrara.

Questo metodo, che prevede accesso vascolare radiale senza necessità di posizionamento di pacemaker temporaneo per via femorale, ha consentito di sottoporre il paziente in totale sicurezza alla procedura di valvuloplastica aortica percutanea che è risultata efficace e priva di complicanze.


Grazie all’operato dell’equipe dell’emodinamica del Panico a Tricase, si apre una nuova era della valvuloplastica aortica percutanea ancora meno invasiva e più sicura, che consente, altresì, la precoce mobilizzazione del malato ed un minor tempo di degenza con riduzione della spesa sanitaria stessa.



Attualità

Da domani in Puglia obbligo mascherine anche all’aperto

Pubblicato

il

Altra novità in Puglia, altra ordinanza in materia Coronavirus: a partire da domani è fatto obbligo sull’intero territorio regionale di usare mascherine in tutti i luoghi all’aperto in cui, a causa di particolari situazioni, anche collegate al maggiore afflusso di persone e turisti, non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro.

Gli utenti di discoteche, sale da ballo e locali assimilati hanno l’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie sempre, anche all’aperto, laddove non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei  locali.

Gli esercenti, all’ingresso dei predetti locali, hanno l’obbligo di rilevare la temperatura corporea impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°.

Le Prefetture competenti per territorio e i Sindaci dei Comuni interessati devono provvedere a garantire i controlli nell’ambito delle rispettive competenze.

Continua a Leggere

Attualità

Selvaggia Lucarelli posta il Salento su Instagram: è a Marina Serra

Pubblicato

il

Forse ammaliata dalla bellezza del posto, Selvaggia Lucarelli, nota per la sua pungente critica, posta uno scatto della piscina naturale di Marina Serra senza aggiungere altro.

La scrittrice, giornalista e opinionista TV, ieri a Presicce, è oggi a Tricase.

Poi lo stupore

Poi una cena in un agriturismo di Supersano. “Su una strada che dà sul nulla, ma è quel nulla salentino pieno di cose, per cui vale la pena”, scrive.

Traccia del suo tour salentino il suo profilo Instagram. Di seguito le foto.

Continua a Leggere

Attualità

Il Ministero alle Regioni: “Preparate scorte e posti letto per ondata contagi invernale”

Pubblicato

il

C’è il concreto rischio di una seconda ondata per l’emergenza coronavirus?

Si stagliano all’orizzonte quattro scenari in vista dei prossimi mesi ed al vaglio degli esperti.

Una forbice tra il primo, il più ottimista, che prevede autunno e inverno con l’epidemia all’insegna dei numeri attuali e di focolai localizzati (e dunque con il sistema sanitario nazionale che reggerà all’impatto del Covid-19).

Ed il quarto scenario, il più negativo, che prevede un’epidemia fuori controllo, con l’Rt che di regione in regione che supererebbe costantemente l’1,5 anche a causa dell’effetto delle riaperture delle scuole (e quindi con la necessità di misure di contenimento, simili a quelle già vissute nella fase più pesante).

Sono tutte ipotesi riportate nel documento che il Ministero della Salute ha inviato alla Regioni intitolato “Elementi di preparazione e risposta a Covid-19 nella stagione autunno-invernale”.

Nessun allarmismo, ma è bene prepararsi ad ogni eventualità.

Nel documento preparato da Ministero della Salute e Istituto superiore di sanità si dice alle regioni: preparatevi a una possibile nuova ondata invernale, non fatevi prendere di sorpresa. Bisogna fare scorta di materiale di protezione, di farmaci, avere pronti il personale e i posti letto necessari.

Se a marzo il nemico inevitabilmente ci ha colto alle spalle, ora non possiamo farci trovare impreparati.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus