Connect with us

Tricase

Tricase: a proposito di Assessori fantasma…

Pubblicato

il

Pregiatissimo Direttore, mi corre l’obbligo, a tutela della mia persona, della mia figura professionale e tale da non dare adito a facili speculazioni, ribattere su quanto riportato sul manifesto affisso in questi giorni nella nostra città a firma della locale sezione PD. L’attenta lettura del manifesto evidenzia la matrice ovviamente politica, a sfondo squisitamente polemico, sulle alchimie maldestre …” del primo cittadino, espressa dalla minoranza presente a Palazzo Gallone, come è loro diritto-dovere istituzionale.


Ma, a mio avviso, una disattenta quanto inesatta lettura dei due testi può dare adito al lettore, mi si permetta sprovveduto, a facili quanto ovvi “commenti da bar” sugli assessori fantasma, rei di aver percepita l’indennità di un intero mese senza “…aver mai operato”. Contesto, dunque, per quel che mi riguarda, questo specifico passaggio del testo riportato sul manifesto, in quanto: il sottoscritto, nominato Assessore il 01.10.2009 con delega ai Lavori Pubblici (e, beninteso, non per motivi politici ma per la professionalità riconosciutami dal sindaco Musarò!), ha provveduto ad “arrotolarsi le maniche” e cominciare a svolgere l’autorevole incarico già due giorni dopo l’accettazione della relativa delega amministrativa.


Ne sono testimoni lo stesso dirigente ed i funzionari tutti dell’Ufficio Lavori Pubblici e Manutenzione, con i quali mi sono confrontato giornalmente durante tutto il mandato, oltre ai vari funzionari degli Enti presso i quali, da Assessore, ho dovuto necessariamente incontrare, dallo IACP e dall’ASI di Lecce sino alla sede regionale dei Lavori Pubblici a Bari, oltre agli addetti incontrati durante i vari e tanti sopralluoghi nei cantieri pubblici presenti sul nostro territorio, come per i lavori in Piazza Comi a Lucugnano, per la rotatoria di via Olimpica, sul complesso ACAIT, presso il Cimitero comunale, sull’impianto comunale di smaltimento delle acque nere, senza contare, inoltre, le numerose riunioni con il Sindaco, con il Segretario Generale, con il Ragioniere Capo, con amministratori dei Comuni limitrofi, ecc., ecc., oltre a far fronte, con l’azione professionale dell’intero settore Lavori Pubblici, ai danni provocati dalle eccezionali piogge del mese scorso, ai disagi causati dalla manutenzione di alcune strade e, non per ultimo, a cercare di fornire riscontro alle istanze di tanti cittadini in merito ai numerosi problemi che questi ultimi sono costretti ad affrontare giornalmente, inerenti l’Ufficio.

Se a tutto questo vogliamo aggiungere, infine, il tempo che il sottoscritto ha sottratto ai propri affetti e alla propria attività professionale per adempiere ad un doveroso servizio sociale che, da semplice cittadino, mi augurerei venisse svolto con identico spirito, professionalità e diligenza da chiunque presta la propria attività lavorativa e/o professionale a tutti i livelli amministrativi, ebbene, mi seccherebbe non poco aggiungere oltre al danno anche la beffa. Sentitamente ringrazio.


Arch. Vincenzo Ruberto


Cronaca

Avvocato di Gallipoli e fisioterapista di Tricase: evasori nella rete delle Fiamme Gialle

Il primo completamente sconosciuto al fisco- Il tricasino ha lavorato completamente in nero, omettendo di dichiarare all’erario i compensi percepiti per le annualità dal 2017 al 2023

Pubblicato

il

  Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Un avvocato ed un fisioterapista: il primo di Gallipoli e il secondo di Tricase. All’apparenza non vi è nulla che li accomuni se non che, dai controlli della Guardia di Finanza, è venuto fuori come entrambi siano poco avvezzi a  pagare le tasse.

Negli ultimi giorni, nell’ambito dei controlli fiscali volti a contrastare l’evasione tributaria, i Finanzieri della Compagnia di Gallipoli hanno individuato, anche a seguito di una mirata analisi di rischio, un avvocato, titolare di uno studio legale, completamente sconosciuto al fisco.

Il professionista, dagli accertamenti effettuati dalle Fiamme Gialle è risultato essere un evasore totale per gli anni d’imposta dal 2018 al 2023.

Analogo servizio è stato eseguito dalla Guardia di Finanza della Tenenza di Tricase che ha scoperto un fisioterapista che esercitava la propria attività professionale nei confronti di numerosi clienti completamente in nero, omettendo di dichiarare all’erario i compensi percepiti per le annualità dal 2017 al 2023.

Al termine dei riscontri e dei conseguenti controlli incrociati, i Finanzieri di Gallipoli e di Tricase hanno quindi ricostruito l’effettivo volume d’affari dei due professionisti, quantificando i compensi percepiti in nero in oltre 760mila euro per l’avvocato e circa  50mila euro per il fisioterapista.

Continua a Leggere

Attualità

Poste a Tricase: in arrivo container, poi i lavori all’ufficio centrale

Il ritorno alla normalità passa dall’utilizzo di una sede mobile da collocare in piazza Cappuccini, nell’attesa della ristrutturazione dei locali resi inagibili dal furto con esplosione di aprile

Pubblicato

il

di Lorenzo Zito

La strada verso un (parziale) ritorno alla normalità per gli uffici postali di Tricase dovrebbe aprirsi a giorni.

E’ attesa a breve infatti la collocazione dell’ufficio postale mobile che andrà temporaneamente a sostituire la sede di piazza Cappuccini, oggetto lo scorso aprile di un furto con esplosione che l’ha resa impraticabile.

I sopralluoghi post esplosione

Gli aggiornamenti sui lavori di Poste Italiane ce li fornisce il sindaco Antonio De Donno, che segue da vicino la vicenda: “Attendiamo a giorni la collocazione del container, un ufficio postale a tutti gli effetti che sarà ubicato proprio su piazza Cappuccini, tra la sede postale oggetto di furto e la centrale elettrica alle sue spalle“.

Come già accaduto pochi mesi fa nella vicina Ruffano (dove l’ufficio postale ha dovuto sloggiare perché collocato su di una cavità ipogea), una volta collocata la sede mobile sarà pronta ad essere operativa.

La ristrutturazione

In parallelo, partiranno i lavori di ristrutturazione dei locali danneggiati dall’esplosione: “Secondo le stime delle scorse settimane, è previsto che i lavori durino circa 6-7 mesi“, spiega il sindaco.

Se non dovessero presentarsi imprevisti e ritardi, dunque, a stretto giro Tricase potrà disporre di una sede centrale temporanea (su struttura mobile), per poi tornare, entro fine anno, alla normalità, con la riapertura dell’ufficio di piazza Cappuccini.

Disagi e attesa in paese

L’ufficio postale di via Rossini

Il paese segue con grande interesse gli sviluppi della vicenda. Non pochi, infatti, sono i disagi che gli utenti hanno dovuto patire dal 17 aprile scorso. Poche ore prima dell’alba di quel giorno, alle 3e30, ignoti (tuttora a piede libero) assaltarono il Postamat che affaccia su Corso Roma, con dell’esplosivo. Modalità simili a quelle utilizzate la notte prima in quel di Castrignano del Capo.

Dall’indomani mattina, giorno in cui l’intero stabile fu dichiarato inagibile, l’ufficio postale è chiuso. Per tamponare il disservizio, Poste Italiane ha allungato gli orari d’apertura dell’altro ufficio sul territorio di Tricase, quello di via Rossini. Non di rado, però, qui si sono create lunghe code agli sportelli e disservizi, dovuti chiaramente ad una affluenza più che raddoppiata (come si evince anche dalle foto qui pubblicate, inviateci da alcuni nostri lettori).

Continua a Leggere

Attualità

Wedding planner, skipper, educatori: le offerte di lavoro

Il report settimanale Arpal dell’Ambito di Lecce. Giovedì 30 incontro di orientamento dell’ITS Academy Aerospazio Puglia presso il centro per l’impiego di Lecce: saranno illustrati i corsi di formazione del biennio 2024/2026

Pubblicato

il

  Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Dai manutentori e responsabili logistica ed e-commerce per aziende di dispositivi sanitari ai tecnici della riabilitazione psichiatrica; dagli educatori professionali ai biologi, infermieri e oss.

Non solo, dai facchini in alberghi a cinque stelle e dagli skipper per le gite in barca fino a sarti macchinisti e prototipisti per aziende di capi d’alta moda o agli assistenti wedding planner e fiorista floral designer per matrimoni ed eventi.

Sono variegate le offerte di lavoro del 18° Report settimanale dell’Ambito di Lecce, che conta 252 annunci per un totale di 729 posizioni lavorative.

Il settore con il maggior numero di opportunità resta quello del turismo e della ristorazione con 355 posizioni disponibili.

Nel settore edile sono offerti 89 posti, mentre nei trasporti e nella riparazione dei veicoli ci sono 31 opportunità. Il settore del commercio offre 27 posizioni. Il settore amministrativo e informatico ne registra 21il comparto dello spettacolo e organizzazione eventi 2.

Nel settore della sanità e dei servizi alla persona sono disponibili 35 posizioni.

Nel settore dell’agricoltura, agroalimentare e ambientale sono presenti 18 posizioni disponibili, mentre le telecomunicazioni offrono 45 posti, il settore bellezza e benessere 6.

Il comparto Tessile-Abbigliamento-Calzaturiero (Tac) conta 31 offerte, l’industria del legno 25, il settore metalmeccanico 28.

La sezione dei tirocini contiene 11 opportunità mentre la rete europea dei servizi per l’impiego Eures offre numerosi annunci di lavoro.

Infine, sono presenti quattro annunci per sette posizioni riservate a persone con disabilità e sei annunci per undici posizioni destinate a categorie protette.

Le offerte, parimenti rivolte ad entrambi i sessi, sono pubblicate quotidianamente sul portale lavoroperte.regione.puglia.it e sono diffuse anche sulla pagina Facebook “Centri Impiego Lecce e Provincia“, sul portale Sintesi Lecce e sui profili Google di ogni centro per l’impiego.

Le candidature possono essere trasmesse tramite Spid, via mail o direttamente allo sportello presso gli uffici, aperti dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 11,30, il martedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 16,30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento.

Da segnalare per questa settimana, inoltre, è l’incontro di orientamento dell‘ITS Academy Aerospazio Puglia presso il centro per l’impiego di Lecce: saranno illustrati i corsi di formazione del biennio 2024/2026.

L’evento è previsto per giovedì 30 maggio, dalle 16 alle 180, negli uffici in viale Giovanni Paolo II n.3.

I partecipanti avranno l’opportunità di conoscere in dettaglio i corsi: Tecnico Superiore delle tecnologie digitali aerospaziali, Tecnico Superiore per la manutenzione motori aeronautici e navali, Tecnico Superiore per la mobilità sostenibile, Tecnico Superiore per la manutenzione degli aeromobili, Tecnico Superiore aeronautico avanzato e Tecnico Superiore delle tecnologie produttive per l’aerospazio.

L’evento è rivolto principalmente ai diplomati di scuola secondaria di secondo grado, preferibilmente nella fascia di età tra i 18 e 29 anni.

Gli interessati potranno approfondire e valutare l’offerta formativa con il supporto degli operatori della Fondazione ITS.

Per partecipare, è possibile prenotarsi cliccando qui.

PER CONSULTARE IL 18° REPORT ARPAL NELLA SUA VERSIONE INTEGRALE CLICCA QUI

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus