Connect with us

News & Salento

Muore 80enne: aperto fascicolo contro convivente più giovane

I familiari non si danno pace: deve essere stata la compagna dell’anziano l’artefice della sua morte. Le indagini sono in corso

Pubblicato

il

Aveva subito già altre denunce, la 50enne che da anni conviveva con l’uomo che ieri è deceduto al nosocomio “Vito Fazi” di Lecce.


Gli stessi familiari dell’anziano, ipotizzano che possa essere stata proprio lei a causarne la morte.


C.B., 80enne di Salice Salentino era stato ricoverato d’urgenza una decina di giorni fa e attualmente la sua scomparsa ha riportato luci e ombre di una convivenza a quanto pare difficile.


Le persone vicine all’anziano ritengono che sia stata la noncuranza e lo stato di abbandono della convivente verso l’uomo ad aggravare la sua situazione fino a portare al suo decesso.

Per ora nessuna certezza: sull’accaduto indaga la procura e si attendono,per primi, i risultati dell’autopsia.


 


News & Salento

Covid, il vaccino finalmente in farmacia

Lo stabilisce l’accordo quadro nazionale tra Governo, Regioni, Province autonome, Federfarma e Assofarm, che nella giornata di ieri è stato recepito dalla Giunta regionale pugliese

Pubblicato

il

Svolta nella campagna vaccinale: i vaccini anti-covid saranno presto somministrati anche nelle farmacie. Lo stabilisce l’accordo quadro nazionale tra Governo, Regioni, Province autonome, Federfarma e Assofarm, che nella giornata di ieri è stato recepito dalla Giunta regionale pugliese. La notizia giunge dall’Assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco.

Questo accordo rappresenta un ulteriore passo avanti verso la realizzazione di quella farmacia dei servizi di comunità che abbiamo sempre immaginato come parte integrante del servizio sanitario regionale. Siamo già al lavoro per definire il protocollo attuativo sulle modalità di somministrazione in farmacia che sarà presentato insieme a Ordine dei Farmacisti e Federfarma nei prossimi giorni” dichiara l’assessore Lopalco.

La Commissione regionale per la Farmacia dei servizi definirà il modello organizzativo nel dettaglio. Il protocollo attuativo sarà invece presentato nei prossimi giorni con l’Ordine dei farmacisti e Federfarma.

Continua a Leggere

Cronaca

Autobotte finisce fuori strada: spavento sulla statale 274

Attimi di panico lungo la strada statale 274, dove nella mattinata un’autobotte ha perso il controllo ed è finita nel canale a bordo strada

Pubblicato

il

Attimi di panico lungo la strada statale 274, dove nella mattinata un’autobotte ha perso il controllo ed è finita nel canale a bordo strada. E’ accaduto attorno alle 10 al km 4 dell’itinerario, nelle vicinanze di Ugento.

Il conducente è finito fuori dalla carreggiata travolgendo il guardrail, che è stato schiacciato dal peso del mezzo. Per fortuna la sua corsa è stata interrotta da una cinta muraria che delimita la statale dalle campagne circostanti, su cui l’autocisterna si è accasciata senza causare ulteriori danni.

Il traffico è stato bloccato e sono intervenute le squadre di soccorso e delle forze dell’ordine, che hanno decongestionato il transito ed effettuato i rilievi del caso. Sono invece ancora ignote le condizioni del conducente, così come le cause dell’incidente: distrazione, accidente o piuttosto foratura?

Continua a Leggere

Attualità

Miggiano: black-out… ai civici sbagliati!

«Situazione di grande disagio, soprattutto a carico di persone allettate e bisognose del servizio elettrico anche per ragioni sanitarie». E-distribuzione «corregga tempestivamente la banca dati di cui dispone per scongiurare che simili situazioni si possano ripetere»

Pubblicato

il

Interruzione di energia elettrica a Miggiano che sta creando diversi problemi alla cittadinanza pare per una certa indicazione dei civici coinvolti.

La vicenda ci è stata segnalata dall’avvocato Maurizio Cafiero a sua volta interessato da alcuni cittadini interessati dall’interruzione del servizio da questa mattina e fino alle 16,30.

L’interruzione di energia elettrica per un intervento programmato di manutenzione è stato «debitamente anticipato tramite affissione di un manifesto nelle vicinanze delle vie interessate, con tanto di indicazione dei civici coinvolti che però sono risultati errati perché non aggiornati».

La conseguenza immediata è stata una «situazione di grande disagio, soprattutto a carico di persone allettate e bisognose del servizio elettrico anche per ragioni sanitarie».

Come sottolinea l’avv. Cafiero, «è gravissimo ed inaccettabile, nel 2021, che Enel distribuzione non sia in grado di verificare l’attendibilità delle numerazioni dei civici in suo possesso prima di diffondere un messaggio che è risultato del tutto fuorviante ed infondato, anche a rischio della salute degli utenti coinvolti».

Il legale, infine, rivolge un appello a E-distribuzione affinchè «corregga tempestivamente la banca dati di cui dispone per scongiurare che simili situazioni si possano verificare nuovamente».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus