Connect with us

Arnesano

Provincia: 1 milione e 500 mila euro in… strade

La Provincia di Lecce approva progetti per l’accesso ad Acquarica del Capo, e le strade Miggiano-Montesano, Arnesano-Monteroni, Novoli-Villa Convento e Lecce-Porto Cesareo

Pubblicato

il

La Giunta provinciale ha approvato i progetti definitivi di interventi da realizzare su diverse arterie provinciali: i “Lavori di adeguamento della viabilità di accesso al centro abitato di Acquarica del Capo”, i “Lavori di realizzazione di un impianto di illuminazione lungo la strada provinciale Arnesano-Monteroni”, i “Lavori di messa in sicurezza della provinciale Miggiano-Montesano” e la realizzazione di una rotatoria sulla strada provinciale Novoli-Villa Convento. Approvato, inoltre, il nuovo progetto di adeguamento della strada provinciale Lecce-Porto Cesareo per la rideterminazione del quadro economico dovuto alle espropriazioni. Per tutti questi interventi la Provincia di Lecce ha impegnato somme complessive per 1 milione 544 mila euro.


Maggiori oneri espropriativi (294 mila euro) sono stati impegnati per la messa in sicurezza della provinciale Lecce-Porto Cesareo, oneri correlati alle più recenti disposizioni normative che impinguano il capitolo di spesa relativo all’ammodernamento della strada provinciale attualmente in corso. Si tratta di un ulteriore investimento che si aggiunge ai 4 milioni di euro già stanziati per l’adeguamento e la messa in sicurezza di una delle arterie a maggior incidentalità del territorio.


Soddisfazione viene espressa dal presidente della Provincia Antonio Gabellone e dall’assessore ai Lavori pubblici Massimo Como: “La nuova approvazione del progetto, completato con le procedure espropriative, è l’ulteriore testimonianza di come la messa sicurezza della Lecce-Porto Cesareo, strada strategica dell’intero scacchiere stradale, sia uno degli obiettivi primari che stiamo perseguendo sin dal nostro insediamento. E’ un’arteria dove numerosi sono stati i gravi incidenti stradali, e dove è sempre stato costante l’impegno della Provincia per i continui miglioramenti del tracciato”.


Approvato il progetto definitivo per la realizzazione di una rotatoria sulla strada provinciale Novoli-Villa Convento. Con un impegno finanziario di 500 mila euro sarà realizzato un intervento finalizzato a risolvere un noto nodo critico della viabilità provinciale al confine tra i comuni di Lecce e Novoli, già in passato interessato da alcuni sinistri e da problemi di smaltimento dei flussi veicolari, che avevano comportato l’installazione di un semaforo, oramai insufficiente, a consentire la corretta regolamentazione del traffico veicolare.


Con un impegno finanziario di 150 mila euro è stato approvato il progetto definitivo dei lavori di realizzazione di un impianto di illuminazione lungo la provinciale Arnesano-Monteroni: saranno migliorate le condizioni di percorribilità lungo un tratto particolarmente urbanizzato tra la strada in questione e l’area del polo universitario Ecotekne.

Altri 300 mila euro per i lavori di adeguamento della viabilità di accesso al centro abitato di Acquarica del Capo. Si tratta del primo lotto di un progetto di ammodernamento delle strade di adduzione alle aree periferiche del comune, gravato da intensi flussi veicolari costituiti da mezzi che trasportano rifiuti da e per le discariche ubicate nei comuni limitrofi.


Approvato, infine, il progetto definitivo dei lavori di messa in sicurezza della strada provinciale “Miggiano-Montesano”. Si tratta dell’adeguamento (300 mila euro) degli standard di percorrenza e sicurezza di un’arteria molto trafficata e ad elevato rischio di incidentalità.


Il presidente Gabellone e l’assessore Como commentano con soddisfazione i provvedimenti deliberati “che vengono incontro alle numerose istanze della comunità locale e dei numerosi operatori che svolgono la propria attività, anche in zone di fortissima vocazione turistica”.


Questi progetti intervengono su punti nodali del traffico locale e renderanno più agevole e sicuro il traffico veicolare di solito molto intenso trattandosi di strade che collegano più comuni: questa amministrazione conferma il proprio impegno per mettere in sicurezza le strade provinciale e per rendere più agevole la circolazione. Continuiamo ad investire nel settore della viabilità e dei collegamenti, impegnando risorse per oltre un milione e mezzo di euro, un lavoro impegnativo”, concludono Gabellone e Como, “ che come amministratori stiamo portando avanti nella convinzione che la sicurezza sia una priorità  strategica da non trascurare a da mettere sempre in prima linea”.


Alessano

Troppi incidenti stradali: Osservatorio convocato in Prefettura

La nostra la provincia pugliese interessata dal maggior numero di incidenti stradali mortali. Condivisa l’opportunità di adottare misure finalizzate alla messa in sicurezza delle strade, al contrasto dei comportamenti irresponsabili e all’ educazione alla guida sicura

Pubblicato

il

Focus sull’emergenza incidenti stradali nel Salento.

Nel 2021 la nostra è stata la provincia pugliese interessata dal maggior numero di incidenti stradali mortali.

La Prefettura ha convocato l’Osservatorio per il monitoraggio degli incidenti stradali e per l’individuazione e adozione di misure di prevenzione e contrasto delle principali cause.

L’osservatorio, presieduto dal Prefetto di Lecce Maria Rosa Trio, ha visto la partecipazione dei vertici delle Forze di Polizia, dei rappresentanti degli enti proprietari delle strade del territorio provinciale, nonché degli Enti locali, dell’Associazione “Alla conquista della vita” e di tutte le istituzioni a vario titolo interessate alle problematiche della sicurezza stradale.

Partendo dall’esame dei dati statistici elaborati da ASSET, è stata elaborata una mappatura dei tratti stradali più esposti all’incidentalità.

Il Prefetto ha evidenziato la necessità di una riflessione corale, sottolineando come «la complessità del fenomeno renda necessario assicurare sin da subito risposte di sistema da sviluppare con un approccio integrato, che elabori un quadro organico di interventi utili alla prevenzione ed al contrasto delle condotte di violazione del Codice della Strada, che rappresentano spesso le principali cause di incidenti stradali anche gravi».

Solo nel 2021, a seguito dell’attività di accertamento svolta su strada dalle Forze di Polizia, sono stati adottati dalla Prefettura circa 500 provvedimenti di sospensione cautelare della patente per guida in stato di ebbrezza per uso di alcool e sostante stupefacenti.

Al termine dell’incontro, i presenti hanno condiviso l’opportunità di porre in essere un’azione sinergica con misure finalizzate alla messa in sicurezza delle strade utilizzando i proventi delle sanzioni amministrative ( e quindi miglioramento della segnaletica e dell’illuminazione degli attraversamenti e dei percorsi pedonali, diffusione di dissuasori di velocità), implementazione del contrasto dei comportamenti irresponsabili (come guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti, uso di telefono cellulare, eccesso di velocità), interventi informativi, di sensibilizzazione e di educazione alla guida sicura (in raccordo con le Istituzioni scolastiche).

Continua a Leggere

Arnesano

Scontro all’incrocio: auto vola contro muro

Intervento di vigili del fuoco ed ambulanza a soccorso, in particolare, di una 37enne

Pubblicato

il

Un garbuglio di lamiere quello che si sono trovati davanti i vigili del fuoco di Lecce oggi ad Arnesano.

Poco prima delle 15 di questo pomeriggio, due vetture si sono scontrate violentemente (foto a fine articolo). La strada dove è avvenuto l’incidente è via Maria Caniglia, in corrispondenza di un incrocio.

Una Tipo ed una Yaris i mezzi protagonisti di un impatto che ha visto la Toyota sollevarsi da terra e volare contro il muro di una proprietà privata.

L’auto è rimasta adagiata sulla sua fiancata, mentre la Fiat ha riportato ingenti danni al cofano anteriore.

I pompieri hanno provveduto ad estrarre i coinvolti e poi a rimettere in sicurezza l’area.

Il 118 ha preso in carico in feriti. In particolare una di loro, D. D. G., 37 anni, è stata condotta in ospedale per accertamenti, presso il Vito Fazzi di Lecce.

Continua a Leggere

Approfondimenti

Parco degli ulivi dedicato alle donne

Olivami: nel Parco di Carpignano Salentino ogni ulivo porterà il nome di una donna. 13 donne impegnate nell’attività amministrativa ambasciatrici della riforestazione del Salento 

Pubblicato

il

Una rete di donne pronte a sostenere la riforestazione del paesaggio salentino colpito dalla Xylella ha inaugurato il Parco delle Donne di Olivami, l’associazione che ha lanciato l’adozione a distanza degli ulivi.

Nel Parco di Carpignano Salentino ogni ulivo porterà il nome di una donna, non solo di chi lo adotterà ma anche di chi riceverà un albero in dono e di chi vorrà ricordare le donne vittime di mafia, violenza, disparità di genere che hanno lottato per la libertà, la verità e la giustizia.

Le prime a sostenere l’iniziativa hanno ricevuto nel Frantoio Alèa di Martano la consegna della certificazione della pianta adottata con il proprio nome.

Sono donne che ogni giorno si impegnano nell’attività amministrativa dei Comuni salentini: Adriana Poli Bortone presidente di Euromed, agenzia per il patrimonio culturale euro mediterraneo; Filomena D’Antini consigliere di parità della Provincia di Lecce; Monica Gravante, sindaco a di GiurdignanoAntonella Tremolizzo vice sindaco di Martano; Maria Grazia Sodero, vice sindaco di NardòGiusy Doria e Anna Elisa Prete, assessori di MelendugnoFederica Nuzzaci, assessore di Arnesano; Antonella Bray, assessore di Calimera; Annamaria Caputo e Alessandra Provenzano, consiglieri di Zollino; Caterina Carangelo, consigliere di Melissano; Angela Neri, consigliere pari opportunità di Surbo; Claudia Pascali, consigliere di Lizzanello.

«Un modo non rituale e nuovo, un’idea originale e legata al nostro territorio», ha spiegato Adriana Poli Bortone nel suo intervento, «per sottolineare le radici profonde che legano la donna a questa terra e al grido di dolore che si è levato nel vedere sradicare gli alberi di ulivo. Ecco perché ci faremo ambasciatrici di questo messaggio e del progetto di Alessandro Coricciati, perché vogliamo riprendere la nostra identità, quella di una terra amata e restituita al paesaggio».

«Festeggiamo la donna proponendo l’adozione di un albero d’ulivo, lì dove la terra è stata distrutta dalla Xylella.  Un momento di rinascita e di impegno coraggioso», ha detto il sindaco di Giurdignano, Monica Gravante, «se pensiamo che gli uomini hanno chiesto il nostro aiuto e lavoreranno insieme alle donne per la ricostruzione del paesaggio salentino».

«La festa delle donne», ha evidenziato il presidente di Olivami Alessandro Coricciati, «è occasione per costruire anche una rete di solidarietà per i rifugiati ucraini. Per questo abbiamo inviato i primi 100 litri di olio alle mense dei centri d’accoglienza di Puglia».

«Ci impegneremo a creare intorno alla rinascita dell’ulivo nel Salento anche la rinascita dell’azione di accoglienza per le profughe di guerra. L’ulivo simbolo di pace non solo tra paesi lontani ma anche tra realtà vicine chiamate a collaborare per la riforestazione della nostra amata terra», ha concluso il consigliere di parità della Provincia di Lecce, Mena D’Antini.

Prossimo obiettivo dell’Associazione Olivami è coinvolgere nella rete delle donne anche le rappresentanti istituzionali della Regione Puglia. 

Olivami è un’associazione ETS no profit che promuove l’adozione degli ulivi come strumento per la riforestazione del Salento distrutto dalla Xylella.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus