Connect with us

News & Salento

Specchia è pronta per la Candelora

Fino a domani nella Chiesa di S. Antonio da Padova, sarà possibile visitare il Presepe artistico in pietra di Nicola Cacciatore. Sempre domani la tradizionale Fiera

Pubblicato

il

Specchia è l’unica cittadina del Capo di Leuca in cui il 2 febbraio, si celebra la “Candelora”, una sacra ricorrenza che deriva il suo nome dal tardo latino “candelorum“, per “candelarum“, “benedizione delle candele” e ricorda la Presentazione di Gesù al Tempio, quaranta giorni dopo la sua nascita.

Per tradizioni religiose e civili, che risalgono alla notte dei tempi, gli specchiesi sono molto legati a questa giornata. All’interno della Chiesa della Confraternita della “Madonna Assunta in Cielo” viene conservata una composizione di statue in cartapesta chiamata dagli specchiesi “Cannalora” composta da San Simeone, San Giuseppe, la Vergine Maria e Gesù Bambino. Questo gruppo statuario non trova un corrispettivo nelle chiese della Diocesi di Ugento – S. Maria di Leuca e fino agli anni Sessanta del secolo scorso era portata in processione.

A Specchia si ricorda che la sera del 2 febbraio, l’intera famiglia si riuniva per ricevere tutto ciò che aveva abbellito il presepe. Ai giorni nostri, sino alla “Candelora”, nella navata destra della Chiesa della Confraternita di S. Antonio da Padova, in Via Plebiscito, sarà possibile visitare il Presepe artistico in pietra realizzato da Nicola Cacciatore, ricchissimo di dettagli reali: ortaggi e frutta fresca, vino, olive,uva,pesci rossi che nuotano nel laghetto e manufatti artigianali e con le piccole pajare realizzate da Antonio Bello e dal figlio Luigi.

Era antica tradizione che dopo aver smontato il presepe, si andava in chiesa per la funzione religiosa e per fare benedire le candele. I ceri benedetti erano conservati in casa dai fedeli e accesi, per placare l’ira divina, durante i violenti temporali, forse, si può legare a questo l’invocazione riportata su una campana della chiesa della Confraternita della “Madonna Assunta in cielo”: “a fulgore et tempestate libera  nos domine” (Signore liberaci dai fulmini e dalla tempesta).

Domani mattina, in Piazza del Popolo e lungo le vie principali della cittadina, si svolgerà la tradizionale “Fiera della Candelora”, una dei più antichi e tipici appuntamenti salentini, che richiama numerosi visitatori e venditori, per vendere e comprare prodotti artigianali e agroalimentari. Solo in questa giornata dell’anno, in Piazza Sant’Oronzo, si svolge un appuntamento che richiama gli abitanti dei paesi vicini, i contadini locali vendono le“pestanache”, caratteristiche carote dolci, che hanno accuratamente coltivato per tutto l’anno e conservate sino all’inizio della primavera.

Maurizio Antonazzo

 

Cronaca

Bar frequentato da malavitosi: chiuso per 15 giorni

Provvedimento del Questore di Lecce ai danni del Bar Movida di Melissano

Pubblicato

il

I carabinieri hanno temporaneamente chiuso un esercizio commerciale perché “frequentato da persone pienamente inserite in contesti di criminalità organizzata e da altre resesi responsabili di gravissimi reati”.

Il provvedimento di chiusura ai sensi dell’art. 100 del Tulps (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza)  emesso dal Questore di Lecce, ha portato alla chiusura per 15 giorni 15 del Bar Movida di proprietà di una donna residente a Melissano.

Lo stesso bar ad aprile dello scorso anno fu sospeso per gli stessi motivi per 30 giorni.

Continua a Leggere

Attualità

Ryanair è pronta a ripartire: dal 1° luglio

Da quella data sarà ripristinato il 40% dei voli, passando così dagli attuali 30 al giorno ai 1000…

Pubblicato

il

Dal 1° luglio Ryanair è pronta a ripartire. Dopo due mesi di stop a causa dell’emergenza Coronavirus, ha annunciato che da quella data sarà ripristinato il 40% dei voli, passando così dagli attuali 30 al giorno ai 1000, arrivando a coprire il 90% delle sue rotte consuete, fatte salve le restrizioni dei governi sui viaggi all’interno dell’UE.

Unico obbligo: indossare sempre e comunque la mascherina, oltre a segnalare al personale di bordo ogni movimento per evitare forme di assembramento.

Come si viaggerà con Ryanair da quella data

A tutti i passeggeri e al personale dell’equipaggio di Ryanair verrà chiesto di indossare la mascherina a bordo e durante il tragitto sarà obbligatorio avvisare anche per andare in bagno per evitare code e assembramenti. Prima di salire sul vettore bisognerà misurare la temperatura.

Tutti i passeggeri dovranno compilare un modulo in cui verranno forniti dettagli sulla lunghezza del viaggio e su dove sarà previsto il soggiorno.

Informazioni che saranno poi girate ai governi europei per monitorare le misure di isolamento.

Il check-in si potrà fare solo online, si potrà effettuare il download della carta d’imbarco direttamente sullo smartphone del passeggero, non si potrà acquistare nulla durante il viaggio con i contanti.

Continua a Leggere

Attualità

Covid 19: zero contagi e zero decessi in provincia

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 81.497 test. Sono 1.460 i pazienti guariti. Casi positivi in provincia…

Pubblicato

il

Oggi, martedì 12 maggio, sono stati registrati in Puglia 1.755 test e sono risultati positivi 10 casi, così suddivisi:

7 nella Provincia di Bari;

0 nella Provincia Bat;

1 nella Provincia di Brindisi;

1 nella Provincia di Foggia;

0 nella Provincia di Lecce;

1 nella Provincia di Taranto.

Sono stati registrati 5 decessi: 2 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Bat, 1 in provincia di Foggia.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 81.497 test.

Sono 1.460 i pazienti guariti.

2.421 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.337 così divisi:

1.427 nella Provincia di Bari;

381 nella Provincia di Bat;

606 nella Provincia di Brindisi;

1.117 nella Provincia di Foggia;

505 nella Provincia di Lecce;

272 nella Provincia di Taranto;

28 attribuiti a residenti fuori regione;

1 per il quale è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus