Connect with us

News & Salento

Un demone in bicicletta a Maglie

Fiab “Il Ciclone”, Associazione Cicloattivi Maglie, presenta il libro di Pierluigi Pedretti. Incontro con l’Autore  questa sera (18,30) nella Sala Convegni della Libreria Universal in via Ospedale, 20

Pubblicato

il

Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) Il Ciclone”, di Maglie, organizza per questo pomeriggio  alle ore 18,30,  presso la Sala Convegni della Libreria Universal, la presentazione del libro d’esordio di Pierluigi Pedretti  “Un demone in bicicletta. Tra le montagne di San Colombano”, edito da Le Farfalle.


Interverranno: l’autore, Pierluigi Pedretti; Ernesto Toma, sindaco di Maglie; Anna Specchia, presidente FIAB Maglie – Il Ciclone; Tiziana Protopapa, giornalista Leccenews24.it


Nata con lo scopo di concorrere al miglioramento della mobilità cittadina, alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico, economico e naturale del territorio comunale e salentino, l’Associazione Fiab “Il Ciclone” di Maglie, intende attraverso il libro del Pedretti, percorrere le pagine affascinanti che risultano fondamentali per incentivare una “rivoluzione pacifica ed ecologica” che la cultura della bicicletta può realizzare. Una visione slow  e una filosofia che avvicina il cittadino al territorio. Percorrere, infatti, in bicicletta i propri luoghi per scoprirli e riscoprirli, trasforma chilometri e chilometri sui pedali in una concezione nuova e più green della vita.


Pierluigi Pedretti, insegnante calabro-trentino, testimonia con il suo libro d’esordio, una passione che va crescendo e diffondendosi sempre più anche nel Salento, come nel resto della penisola. Tante, di fatto, le città italiane che hanno in programma di predisporre piani per i cittadini ciclisti: piste ciclabili, bike sharing, rastrelliere, strisce pedonali antiscivolo.

Nella sua duplice veste di insegnante di filosofia al Liceo Classico Telesio di Cosenza e di ciclista, Pedretti, ospite dell’Associazione Fiab “Il Ciclone” di Maglie, sarà l’ispiratore di un confronto con appassionati della bicicletta e amanti del territorio. Diffondere ritmi sostenibili con le pedalate può aprire le porte ad una nuova vita per le comunità.


Ospite della serata, il Lions Club Salento, Territorio e Ambiente” di Maglie.


News & Salento

Uomo di Sannicola colpito da fulmine in riva al mare

Pubblicato

il

È apprensione per un uomo di Sannicola (e non di Supersano come inizialmente riportato) trasportato all’ospedale di Tricase nella tarda mattinata di oggi.

L’uomo, 33 anni, era in riva al mare a Lido Marini (Ugento) in compagnia di alcuni amici. Improvvisamente è stato colpito da un fulmine.

Gli amici che hanno assistito alla scena hanno chiesto l’intervento del 118.

Il personale medico ha preso in carico il 33enne e lo ha condotto a Tricase in codice rosso. Le sue condizioni preoccupano ma non sono al momento meglio specificate.

Sul posto anche i vigili del fuoco unità cinofili e la croce rossa.

Continua a Leggere

Attualità

“La Tiggiano-Tricase è trafficata e pericolosa? C’è un bel piano B”

Riceviamo e pubblichiamo

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo una suggestione di Salvatore Alessio, nostro lettore da Tiggiano

“La sp81 è un’arteria che collega Tiggiano a Tricase, e viceversa: assai trafficata e pericolosa. Centinaia di persone ogni giorno attraversano quella strada con biciclette e a piedi. Spesso anche mamme con bambini. Mettendo a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri. Da qui l’idea di sensibilizzare con un cartello stradale, un’antica strada Messapica, che congiungeva già i due paesi.
Vi consiglio di percorrerla. Ci si trova improvvisamente immersi nella natura. Tra muretti a secco, pajare e macchia mediterranea”.

Continua a Leggere

News & Salento

“La Tiggiano-Tricase è trafficata e pericolosa? C’è un bel piano B”

Riceviamo e pubblichiamo

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo una suggestione di Salvatore Alessio, nostro lettore da Tiggiano

“La sp81 è un’arteria che collega Tiggiano a Tricase, e viceversa: assai trafficata e pericolosa. Centinaia di persone ogni giorno attraversano quella strada con biciclette e a piedi. Spesso anche mamme con bambini. Mettendo a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri. Da qui l’idea di sensibilizzare con un cartello stradale, un’antica strada Messapica, che congiungeva già i due paesi.
Vi consiglio di percorrerla. Ci si trova improvvisamente immersi nella natura. Tra muretti a secco, pajare e macchia mediterranea”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus