Connect with us

Alezio

Usura a Taviano: i particolari

Imprenditori hanno ricevuto prestiti sui quali venivano applicati tassi di interesse usurari che oscillavano tra il 60% ed il 212%.

Pubblicato

il

I finanzieri della Compagnia di Gallipoli hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo “per sproporzione” di quote sociali, disponibilità finanziarie e beni immobili per un valore complessivo di circa 10 milioni e 400mila euro, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Lecce – dott.ssa Simona Panzera – su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica – dott. Giuseppe Capoccia – nei confronti di un imprenditore del settore immobiliare, un 76enne di Taviano, ritenuto responsabile dei reati di usura e abusivo esercizio di attività creditizia.


L’attività di indagine, iniziata nel giugno 2011 a seguito della denuncia presentata da un imprenditore di Gallipoli presso gli uffici della Procura della Repubblica di Lecce, ha consentito di ipotizzare almeno dieci fatti di usura ed esercizio abusivo del credito nei confronti di altrettante vittime che hanno confermato di aver ricevuto prestiti di denaro sui quali venivano applicati tassi di interesse usurari che oscillavano tra il 60% ed il 212%.


In alcuni casi, al fine di occultare la reale natura dei rapporti intercorsi, il settantaseienne ha simulato la vendita di terreni agricoli alle sue vittime, cui ha fatto seguito il pagamento del prezzo fissato nell’atto a mezzo di assegni; di fatto, si è trattato del sistema escogitato per attribuire un’apparente lecita causa economico-giuridica alla restituzione dell’intero prestito ricevuto, comprensivo degli interessi ultra-legali, poiché i terreni son rimasti nella piena disponibilità dell’imprenditore tavianese.


In un altro caso, a fronte di un prestito in assegni bancari di 51mila euro, il presunto usuraio ha preteso in garanzia il conferimento di una procura irrevocabile a vendere in relazione alle quote di una società di proprietà della vittima, con pieni poteri, fino alla completa estinzione del debito.


Quando si è reso conto delle difficoltà della vittima a restituire il prestito comprensivo degli interessi usurari, poco prima della scadenza di validità della procura a vendere, ha ceduto l’azienda a sua moglie, impossessandosi così di un compendio industriale del valore di oltre 105mila euro, operazione usuraria al tasso del 212%.


Quest’ultimo fatto illecito viene definito “usura reale”, in quanto, a fronte di un prestito in denaro, l’usuraio riceve in cambio un bene di diversa natura, in questo caso un’azienda.

Complessivamente, il provvedimento eseguito oggi dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Gallipoli, ha portato al sequestro preventivo di: 3 società di capitali operanti nel settore della compravendita immobiliare; 9 rapporti finanziari di conto corrente per un saldo complessivo pari ad oltre 211mila euro;   53 fabbricati siti a Taviano; 29 terreni agricoli siti in agro di Taviano ed Alezio. Il valore complessivo del sequestro è pari a 10 milioni 400mila euro.


Il sequestro “per sproporzione” è disciplinato dalla normativa antimafia e consente, anche per il reato di usura, di sottoporre a sequestro il patrimonio del presunto responsabile, nel caso in cui, a seguito delle indagini economico-patrimoniali, risulti una sproporzione tra i redditi dichiarati o l’attività economica svolta e le possidenze patrimoniali di cui l’usuraio ha la disponibilità, anche per interposta persona, di cui non sia in grado di giustificare la lecita provenienza.


In questo caso, è significativo come il presunto usuraio abbia dichiarato al Fisco nel 2011 solo 340 euro, mentre, negli anni 2008, 2009 e 2010 rispettivamente 19, 28 e 108 euro.


Inoltre, al fine di evitare la riconducibilità a sé dell’ingente patrimonio accumulato, l’indagato, fatta eccezione per un conto corrente di circa 2mila euro, risulta sostanzialmente nullatenente posto che quanto sequestrato risulta di proprietà della moglie e dei suoi tre figli, sebbene di fatto ne curasse l’amministrazione.


Alezio

Sgarbi a Tricase, Alezio e Minervino

Il noto critico d’arte e candidato alle elezioni europee oggi fa tappa in Salento per la sua campagna elettorale

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Impegnato nella sua campagna europea Vittorio Sgarbi è nel Salento.

Il noto critico d’arte nel suo tour de force pomeridiano sarà a Tricase, in piazza Pisanelli, alle 17, per un incontro con i cittadini.

Attesi in piazza anche alcuni primi cittadini dei paesi vicini.

Alle 18,30 ha in programma un incontro ad Alezio (al Museo Civico Messapico di via Kennedy, 4) con il sindaco Andrea Barone ed i cittadini.

Alle 20,30 sarà a Minervino di Lecce per incontrare e sostenere il candidato sindaco di Fratelli d’Italia nella sede del partito di Giorgia Meloni.

Cenerà e dormirà in un noto hotel – ristorante di Poggiardo e, domani, si recherà a Lecce per continuare il suo tour elettorale.

Continua a Leggere

Alessano

Nostos – Ritorno alla Terra dei Padri

Giovedì 23 al Teatro di Italia di Gallipoli. Protagonisti dello spettacolo saranno gli alunni delle Scuole della Rete S.M.I.M. (Scuole Medie ad Indirizzo Musicale) che, insieme all’Istituto Comprensivo Statale a indirizzo musicale di Matino (scuola capofila), costituiscono l’Orchestra Giovanile Provinciale

Pubblicato

il

L’Istituto Comprensivo Statale a indirizzo musicale di Matino presenta, al Teatro Italia di Gallipoli,Nostos – Ritorno alla Terra dei Padri”.

Lo spettacolo, in programma giovedì 23 maggio (dalle ore 20) è liberamente tratto dal libro “Il mio nome è Nessuno – Il Ritorno” di Valerio Massimo Manfredi e racconta, in musica e parole, il viaggio eroico e umano di Odisseo, archetipo stesso dell’umanità in divenire, diviso tra l’irrefrenabile desiderio di realizzazione e di scoperta e il sentimento della nostalgia per la propria Itaca, luogo geografico e spazio interiore.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno del MiC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. Protagonisti dello spettacolo saranno gli alunni delle Scuole della Rete S.M.I.M. (Scuole Medie ad Indirizzo Musicale) che costituiscono l’Orchestra Giovanile Provinciale:

  • Istituto Comprensivo Statale Matino (Scuola capofila)
  • Istituto Comprensivo Statale Alessano – Specchia
  • Istituto Comprensivo Statale Alezio – Sannicola
  • Istituto Comprensivo Statale Alliste
  • Istituto Comprensivo Statale Casarano Polo 2
  • Istituto Comprensivo Statale “B. Antonazzo” Corsano – Tiggiano
  • Istituti Comprensivo Statale “V. De Blasi” Gagliano del Capo
  • Istituto Comprensivo Statale Galatone Polo 1
  • Istituto Comprensivo Statale Gallipoli Polo 2
  • Istituto Comprensivo Statale “A. Vassallo” Racale
  • Istituto Comprensivo Statale Ruffano
  • Istituto Comprensivo Statale Taviano
  • Istituto Comprensivo Statale “G. Pascoli” Tricase
  • I.I.S.S. “E. Giannelli” – Parabita Casarano
  • Conservatorio “T. Schipa” Lecce.

Lo spettacolo potrà essere seguito dal vivo presso il Teatro Italia, previo invito, e in diretta streaming sul Canale YouTube dell’Istituto.

Continua a Leggere

Alessano

Da domani il 112 vale per tutti

Attivo anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie quindi valido per tutti anche nella nostra provincia. Intanto sullo smartphone si può scaricare l’app “Where Are U”

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da domani 112 NUE – Numero Unico di Emergenza Europeo sarà attivo in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Ovviamente, anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie e quindi varrà per tutti i paesi della provincia di Lecce.

Il servizio, completamente gratuito, garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrà essere utilizzato per ogni tipo di richiesta di intervento o soccorso.

Il 112 NUE sostituisce tutti quei numeri di emergenza attualmente utilizzati:

  • il 112 dei Carabinieri
  • il 113 della Polizia di Stato
  • il 115 dei Vigili del Fuoco
  • il 118 del Soccorso Sanitario
  • il 1530 dell’emergenza in mare

Il 112 farà capo ad una Centrale Unica di risposta del Dipartimento di Protezione Civile che provvederà ad indirizzare le chiamate a seconda del tipo di emergenza e assistenza necessaria nonché di priorità, avendo un quadro completo delle richieste sull’intero territorio.

Per tale motivo dalla Polizia di Stato invitano gli utenti residenti nei centri che fanno riferimento ai Commissariati di Galatina, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano a non contattare il numero diretto del Commissariato competente, ma di chiamare comunque il NUE 112 che sarà in grado di intervenire più velocemente.

Stesso discorso ovviamente per le caserme dei carabinieri, quelle dei vigili del fuoco per il soccorso sanitario e per le emergenze in mare.

Il numero può essere chiamato da rete fissa o mobile, anche da cellulare sprovvisto di SIM o privo di credito o bloccato ed è disponibile inoltre il servizio multilingue.

Inoltre il 112 NUE può essere chiamato direttamente scaricando dall’App store l’applicazione dedicata “Where Are U” che si consiglia di installare sul proprio telefono cellulari, in quanto la tecnologia utilizzata permette una localizzazione della chiamata in modo più preciso e veloce, particolarmente utile nel caso di chiamate mute o di utenti non udenti.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus