Connect with us

Leverano

Calcio, Tricase: un punto e tanto rammarico

Dopo due sconfitte consecutive, i rossoblù tornano a muovere la classifica con un pari a reti bianche, al termine di una gara giocata quasi a senso unico.

Pubblicato

il

Dopo due sconfitte consecutive, il Tricase torna a muovere la classifica con un punto conquistato tra le mura amiche contro il Salento Football Leverano che con i rossoblù, divide il sesto posto in classifica a quota 18 punti.


Forse prima della gara, visto il difficile periodo del Tricase e considerata la buona qualità della rosa ospite, qualcuno in casa tricasina avrebbe firmato per un pareggio,  anche perché il calendario che accompagna i tricasini alle feste natalizie è abbastanza complesso (domenica 13 trasferta a Manduria poi arriverà il Fasano al “via Olimpica”), ma a fine gara nello spogliatoio locale c’è più rammarico che soddisfazione.


Motivo di ciò la buona prestazione effettuata, in particolar modo nel secondo tempo, dove l’undici di Branà ha costretto quasi sempre la formazione leveranese a rimanere nella propria metà campo, sfiorando per quattro volte il gol di quello che sarebbe stato un vantaggio del tutto meritato.


Due squadre che si presentano all’appuntamento con delle assenze, in particolar modo è il Tricase a presentarsi quasi rimaneggiato, oltre a Jonas Rizzo, oramai sulla via del recupero, la lista degli indisponibili dei padroni di casa vede fuori ben tre titolari (o quasi) come Tenesaca, Martella e Moretto.


La formazione iniziale dei tricasini, vede però anche una novità, ovvero il ritorno del portiere Adriano Esposito ingaggiato in settimana dal Novoli prendendo quindi il posto di Baglivo che ha salutato squadra e dirigenza. Un’ulteriore novità in chiave mercato potrebbe esserci domani, quando secondo alcune voci di circostanza un altro ex  tricasino, dovrebbe aggregarsi alla rosa, come il difensore centrale dell’Otranto Giovanni Citto. Se così fosse, il Tricase può dirsi rafforzato con due elementi di esperienza e di categoria superiore che non potranno non dare valore aggiunto ad una squadra composta da tanti giovani, o per meglio dire dalla terribile “banda dei ’98”.


La gara inizia bene per il Tricase che scende in campo con grinta e determinazione, dando l’idea di non voler affatto ripetere la prestazione opaca di domenica scorsa a Ostuni. Rossoblù in palla e per la maggior parte delle volte, manovrano il gioco nella metà campo del Salento Football che però alza un muro nella propria area non consentendo in diverse circostanze  a Causio e soprattutto a Ruberto di muoversi agevolmente.


Al 10′ però sugli sviluppi di un contropiede è la squadra ospite ad avere una mezza occasione da gol, con un cross dalla distanza di Mastria all’indirizzo di Quarta che viene anticipato da Esposito, che esce con una buona scelta di tempo ma non riesce a trattenere la sfera, ci pensa quindi Amadou a metterla in fallo laterale.


Dopo una  serie di batti e ribatti, la gara col passare dei minuti, resta sotto il controllo del Tricase, ma si mostra molto tattica con gli ospiti che studiano ogni minimo movimento dei padroni di casa, riuscendo nell’intento di non farli rendere pericolosi.


Anche se al 12′ vi è una chiara occasione da rete per i padroni di casa con Ruberto che cercato da Petrachi non riesce a rendere vincente il tap in con De Iaco, il quale si mostra bravo a respingere il tiro ravvicinato del bomber tricasino.


Dopo un paio di minuti è Causio che salta per colpire la sfera di testa dopo un cross dalla sinistra ma si fa anticipare all’ultimo istante dal difensore avversario.


Al 40′ ancora un contropiede del Salento Football con Quarta che si invola sulla sinistra e si dirige verso la porta di Esposito il quale compie un mezzo miracolo e devia in corner dopo un’azione  nata da un’ingenuità di Amadou che si fa soffiare il pallone nei pressi del centrocampo.


Se il primo tempo è stato sotto il controllo del Tricase e la squadra ospite ha provato a colpire con qualche ripartenza, nella ripresa i padroni di casa non concedono quasi nulla, se non nei minuti finali quando ha prevalere è la stanchezza e quando gli ospiti stavano per realizzare il gol della beffa sventato da Esposito.


Al 48′ Di Seclì ci prova con un tiro dalla distanza ma il suo pallone finisce sull’esterno della rete.


Al 55′ ghiotta occasione per Causio che riceve un assist rasoterra dalla destra ma che a pochi centimetri da De Iaco non riesce a insaccare.


Al 65′ gol annullato a Ruberto che  insacca di testa un pallone derivante da un cross di Desiderato dalla destra, ma il guardalinee fa annullare in quanto la sfera secondo il suo parere,  aveva oltrepassato la linea laterale di campo, vane le proteste dei tricasini.

Due minuti più tardi cross in area per Caputo che per un soffio non riesce ad agganciare la sfera e a coordinarsi, si sarebbe ritrovato solo davanti al portiere.


Al 70′ altro pallone in area ospite per Ruberto che lascia partire un destro potente ma centrale, respinto senza problemi da De Iaco.


All’85’  brivido per i tifosi locali, quando Quarta lascia partire un potente tiro ravvicinato che Esposito devia in corner, con una gran parata ma l’azione era stata fermata qualche istante prima per una posizione di fuorigioco del numero nove ospite.


Dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio del signor Palmisano di Taranto, mandando tutti negli spogliatoi.


A fine gara il tecnico tricasino Branà, non riesce a nascondere il rammarico per la mancata vittoria, ma si dice anche soddisfatto della prestazione e della giusta reazione dopo due sconfitte consecutive. Inoltre sostiene: “abbiamo dimostrato ancora una volta di potercela giocare con chiunque e soprattutto che se siamo al completo e impostiamo la gara sulla grinta e sulla velocità, siamo davvero  forti e ci possono temere tutti.” Infine la dichiarazione di Esposito al suo “nuovo” esordio con la casacca tricasina: “non posso non essere felice di essere tornato ad indossare la maglia della squadra della mia città”.


TRICASE-SF LEVERANO 0-0


TRICASE – Esposito, Cazzato, Romano, Desiderato (87’ Cosi), Amadu, Petrachi, Di Seclì, Caputo (75’ Remigi), Petrachi, Causio, Patera, Ruberto (80’ Mele). A disposizione: Gentile, De Francesco, Carbone, Orlando. Allenatore: Branà.


SF LEVERANO – De Iaco, Lillo, Puce, Frassanito (46’ Spedicati), Perrone, Mastria, Vetrugno, Marzo (55’ Carati), Quarta, Ganci, Conte (69’ Verri). A disposizione: Rizzello, De Giorgi, Imbriani, Magliani. Allenatore: Colagiorgio.


Arbitro: Palmisano di Taranto


 


 


 


 


Cronaca

Due nuove “zone rosa”: Ugento e Leverano

Pubblicato

il


I nuovi temponi positivi registrati oggi fanno cambiarea mappa del contagio.





Due territori sino a ieri Covid-free diventano oggi zone rosa. Sono Ugento e Leverano.





Per entrambi i Comuni la fascia è tra uno e 5 casi.





I contagi di oggi








Oggi ci sono 4 nuovi contagi in provincia di Lecce. Lo annuncia la Regione nel suo bollettino e l’Asl di Lecce ne fa il punto: uno dei contagiati era già in isolamento dopo aver contatti con un positivo; uno è risultato positivo allo screening prima di una prestazione ospedaliera; altri due sono invece rientranti da Romania ed Albania.





Leggi qui l’approfondimento sul bollettino odierno.


Continua a Leggere

Cronaca

Doppio pianale nel furgone per la cocaina: arrestato

Oltre alla sostanza stupefacente aveva con se 2.250 euro in contanti. Arrestato Quarta Daniele, 30enne di Leverano

Pubblicato

il


Un equipaggio della Squadra Mobile della Questura di Lecce, in servizio sulla tangenziale ovest del capoluogo salentino, ha notato un Ducato Fiat che sfrecciava a forte velocità nel senso di marcia opposto.


Allertati da tale atteggiamento, gli agenti ha richiesto l’ausilio di altro personale della Squadra Mobile e con il loro aiuto hanno raggiunto e fermato il furgoncino Fiat.


Il conducente e proprietario del Ducato ha immediatamente evidenziato un certo stato d’agitazione aggiungendo, peraltro, una serie di giustificazioni circa la velocità apparse sin da subito incoerenti e contraddittorie. Ciò ha fatto insospettire gli agenti i quali, nel corso di una prima perquisizione hanno rinvenuto all’interno dell’abitacolo la somma di 2.250 euro in contanti.


Avendo gli agenti maturato l’idea che quella somma potesse essere il provento di attività connessa allo spaccio di droga hanno richiesto l’aiuto dell’unità cinofila della Guardia di Finanza di stanza al porto di Brindisi dove gli agenti hanno condotto il conducente insieme al veicolo per un ulteriore e più approfondito controllo di polizia. 


Esaminato il mezzo, poiché i cani davano segnali che non lasciavano dubbi circa la presenza sul mezzo della sostanza stupefacente e poiché i poliziotti con i normali mezzi di ricerca non riuscivano a trovarla, hanno fatto ricorso allo scanner in uso all’agenzia della dogana del porto di Brindisi, che normalmente viene utilizzato per la ricerca di droga, clandestini e armi sui mezzi che sbarcano dalle navi.


È così emerso che c’erano state alcune modifiche strutturali al mezzo e il successivo intervento dei Vigili del Fuoco di Brindisi ha fatto piena luce sulla verità: sotto il pianale erano stati realizzati due vani occulti dissimulati come base (pavimento) del vano bagagli del veicolo. All’interno dei due sottofondi sono stati rinvenuti circa 11 kili di cocaina e diversi cellulari.


Alle luce di quanto emerso dal primo controllo sono state eseguite le perquisizioni anche presso le due abitazioni dell’uomo, a Leverano. Qui, i poliziotti della Squadra Mobile hanno rinvenuto altri tre cellulari e poco più di un chilo di altra sostanza stupefacente.


L’uomo è stato tratto in arresto e, come d’intesa con l’Autorità Giudiziaria, condotto in carcere a disposizione del Pubbico Ministero.





Continua a Leggere

Appuntamenti

Trulli Tales, cartoni animati made in Puglia

Il “Magic Cine Bus” di Apulia Film Commission arriva nelle piazze di oltre 30 Comuni pugliesi

Pubblicato

il

Sarà la città di Monte Sant’Angelo, patrimonio Unesco in provincia di Foggia, ad accogliere sabato 1 agosto la prima proiezione in piazza di “Trulli Tales”, una serie animata realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission che coinvolge oltre 30 Comuni pugliesi. L’obiettivo dell’iniziativa on the road, è di divulgare il più possibile la cultura cinematografica nella nostra Regione, in particolare dei più piccoli.

«Esprimo tutta la mia gioia per l’entusiasmo e la grande partecipazione con la quale i Comuni soci della Fondazione, hanno accolto l’iniziativa del “Magic Cine Bus” itinerante promosso da Apulia Film Commission», commenta Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia, «ogni anno cerchiamo di proporre attività culturali innovative, con l’obiettivo di divulgare il più possibile la cultura cinematografica nella nostra regione. Ed è proprio in questo scenario che, tra luglio e settembre, il nostro “Magic Cine Bus” percorrerà la Puglia dal Gargano al Salento. Proietteremo all’aperto, nelle piazze dei nostri bellissimi centri storici come anche nei quartieri più “difficili”. La programmazione per l’estate 2020, prevede un omaggio ai bambini e alle loro famiglie, i più provati dagli ultimi mesi».

L’iniziativa della Fondazione, vuole essere soprattutto un omaggio ai bambini e alle loro famiglie, un modo per regalare a tutti una serata di divertimento dopo mesi di grande difficoltà. Le scelte delle proiezioni, infatti, sono state concepite appositamente per i più piccoli, con un’offerta che predilige film di animazione. Un modo anche per mantenere vivo l’interesse per la settima arte e, soprattutto, avvicinare il più possibile i giovani spettatori del futuro.

«La nostra Fondazione conta 48 Comuni soci, nostri alleati nello sviluppo delle attività relative alla produzione cinematografica in Puglia», precisa Simonetta Dellomonaco, presidente di Apulia Film Commission.

Realizzare anche un progetto di audience development insieme ai Comuni, rappresenta una grande opportunità per rendere questa regione ancora più consapevole del potenziale cinematografico pugliese.


«Da sempre siamo convinti che il cinema possa contribuire a creare un linguaggio relazionale e creativo negli abitanti di un territorio», commenta Simonetta Dellomonaco, presidente di Apulia Film Commission, «per questo motivo, pensando all’isolamento degli ultimi mesi, a causa dell’emergenza mondiale da Covid-19, per diminuire le distanze abbiamo immaginato per l’estate 2020 un’iniziativa itinerante, che porti in diverse piazze pugliesi un momento di unione e di ottimo cinema soprattutto per i più piccoli, garantendo sempre la costante sicurezza necessaria».

La rassegna itinerante “Trulli Tales”, infatti, è realizzata in collaborazione con Rai Ragazzi che ha coprodotto la serie “Trulli Tales – le avventure dei Trullalleri” insieme a Fandango e Congedo Editore: «un ringraziamento, quindi, va al direttore di Rai Ragazzi Luca Milano e a Maria Elena Congedo e a Fiorella Congedo creatrici della serie animata “Trulli Tales” e coordinatrici della rassegna e il Kinovan per i servizi tecnici».

«Con questa iniziativa», precisa il direttore Antonio Parente, «Apulia Film Commission stringe a sé virtualmente tutti i Comuni soci della Fondazione che con la loro dedizione, accolgono con grande professionalità produzioni prestigiose nazionali e internazionali su tutto il territorio pugliese. Per questo, quindi, le nostre iniziative estive rappresentano un piccolo ringraziamento alla loro pazienza e al loro lavoro. Quest’anno abbiamo voluto farlo con una delle eccellenze pugliesi internazionalmente riconosciuta: la serie animata “Trulli Tales”. Con questo progetto, che si va a integrare con le attività culturali estive dei nostri comuni soci, proviamo a far riassaporare alle giovanissime generazioni la magia del cinema come momento di aggregazione sociale e strumento di arricchimento culturale».

Il “Magic Cinebus”, tra agosto e settembre, percorrerà la Puglia e farà tappa nei Comuni soci della Fondazione che aderiscono all’iniziativa, i quali proietteranno i film all’aperto nei luoghi scelti dalle diverse amministrazioni. Le prime dieci tappe della rassegna si terranno nella provincia di Foggia. Il programma proseguirà nelle province di Bari, Brindisi ed infine Lecce, coinvolgendo Aradeo, Caprarica di Lecce, Corigliano, Galatina, Gallipoli, Leverano, Melpignano, Nardò, Novoli, Palmariggi, Specchia e Taviano, e Taranto (Maruggio).

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus