Connect with us

Sport

Il Lecce scarica Corini dopo l’assalto mancato alla Serie A

Pubblicato

il


L’U.S. Lecce comunica di aver risolto unilateralmente il rapporto contrattuale con l’allenatore Eugenio Corini.





A mister Corini e al suo staff il ringraziamento della società per il lavoro svolto in questi mesi con professionalità, impegno e dedizione, augurando le migliori fortune.




L’U. S. Lecce comunica che a breve sarà online il video della conferenza stampa del Presidente Saverio Sticchi Damiani e del Direttore Generale dell’Area Tecnica Pantaleo Corvino.





Il rapporto è giunto al capolinea dopo la recente sconfitta nei 180 minuti, tra andata e ritorno, nel playoff contro il Venezia. Non ostacolo insormontabile, il match contro il Venezia era arrivato dopo che i giallorossi erano scivolati in zona playoff dal secondo posto che tra marzo e aprile avevano raggiunto.


Attualità

Un calcio al bullismo

Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, la Convy School e il movimento Mabasta uniscono le forse. Videomessaggio del CT degli azzurri Roberto Mancini: «Sport batte bullismo 1000 a 0»

Pubblicato

il

Prevenire il bullismo e il cyberbullismo a scuola e nello sport: questi i presupposti dell’accordo stipulato tra il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, la Convy School e il movimento Mabasta.

Una partnership nata in occasione della 1° “Giornata Nazionale Sport vs Bullismo” dello scorso 22 febbraio, che ha visto le tre realtà confrontarsi sulle tematiche legate alla tutela dei minori.

Da un lato il portale  (www.figc-tutelaminori.it), lanciato dal SGS, una piattaforma di formazione e monitoraggio finalizzata a trasferire le opportune competenze sull’argomento agli staff dei propri Coordinamenti Regionali.

Dall’altro Convy School, con lo sviluppo e la promozione della prima App per denunciare in forma riservata atti di bullismo e cyberbullismo e il movimento giovanile Mabasta impegnato in ambito scolastico con il progetto “1000 a 0 – Sport Vince Bullismo Perde” e ideatore di un proprio protocollo per contrastare ogni episodio di bullismo.

Tre iniziative, seppur in modalità differenti, legate da intenti comuni che, nell’ambito di una progettualità condivisa, hanno portato allo sviluppo di “Un calcio al bullismo”.

Un progetto in linea con i principi del Settore Giovanile e Scolastico, di Convy School e di Mabasta, che prenderà il via nel prossimo anno scolastico 2021-22 all’interno del mondo della scuola e delle società sportive del territorio.

Già in precedenza e sempre in tema dell’impegno del mondo dello sport, e in particolare del calcio, contro ogni forma di bullismo e cyberbullismo, il CT della Nazionale Roberto Mancini ha lanciato un video messaggio sui social della FIGC in cui partecipava alla 1° Giornata Nazionale Sport vs Bullismo con, appunto, il messaggio: “Facciamo squadra contro il bullismo – Sport batte bullismo 1000 a 0”.

Il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC dal 1947 promuove, organizza, disciplina e sviluppa l’attività sportiva e formativa dei giovani calciatori e delle giovani calciatrici di tutto il territorio nazionale. Un organo di sviluppo e di servizio che coinvolge oltre 710mila atleti Under 17 appartenenti alle Società del Settore dell’intero Paese che nel suo complesso, tenendo presenti tutti i praticanti di attività giovanile, supera le 830mila unità. In questo panorama, che investe tutto il tessuto sociale e include anche le attività che non hanno una specifica età di riferimento e sono definite Grassroots, il Settore Giovanile e Scolastico impegna ogni stagione sportiva oltre 1.000 tecnici e dirigenti qualificati a livello nazionale e territoriale.

Progettata con il supporto di psicologi, psicoterapeuti e responsabili scolastici per contrastare il bullismo e il cyberbullismo, Convy School è un’App che si pone come obiettivo quello di supportare gli studenti, le loro famiglie e gli istituti scolastici nell’affrontare e gestire il bullismo e il cyberbullismo. L’applicazione fornisce un innovativo servizio di messaggistica crittografato che permette agli studenti e alle loro famiglie di comunicare, in modo sicuro e immediato, direttamente al referente eventuali situazioni sospette a rischio di bullismo o cyberbullismo. Il software garantisce l’assoluta riservatezza delle comunicazioni inviate e non prevede la possibilità per l’istituto di rispondere al messaggio per evitare di lasciare tracce all’interno.

La startup sociale MABASTA – Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti è nata nel 2016 all’interno dell’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce per volontà degli alunni dell’allora classe 1°A dell’istituto salentino. Dal 2016 ad oggi i ragazzi di Mabasta hanno fatto incetta di premi e riconoscimenti (sono anche stati sul palco di Sanremo), ma la cosa più importante è che hanno incontrato e interagito con decine di migliaia di studenti dai 9 ai 16 anni nelle scuole italiane, da sud a nord, ed è grazie a questi incontri che hanno potuto sviluppare l’originale “Modello Mabasta”, un protocollo di sei azioni “dal basso” per prevenire e contrastare bullismo e cyberbullismo tra giovani.

Continua a Leggere

Sport

Kart: Eliseo Donno è campione italiano di categoria

Il giovane pilota di Corigliano D’Otranto si aggiudica, in Toscana, il titolo nella categoria Rok senior

Pubblicato

il

Sul Circuito di Siena, nella quarta prova del Campionato Italiano ACI, sono stati assegnati i titoli tricolore di kart per le due categorie Rok Junior e Rok Senior.

Il salentino Eliseo Donno, di Corigliano D’Otranto, ha ottenuto il titolo di campione italiano nella Rok Senior nella sua prima stagione in categoria.
Con la KGT Motorsport/Tony Kart-Vortex si è aggiudicato le due gare finali della tre giorni Toscana (dal 4 al 6 giugno) e, di conseguenza, il titolo italiano grazie all’altra doppietta conquistata nella prima prova di Jesolo. Sulla base dei migliori 4 risultati, questa la classifica finale del Campionato Italiano Rok Senior:

Campionato Italiano Rok Senior
1. Eliseo Donno punti 82,5, campione italiano
2. Karol Czepiel punti 72
3. Marco matera punti 50
4. Alessandro Granelli punti 36,5
5. Emanuele Bruscino punti 31,5

Tutti i risultati e le classifiche nel sito Aci.

Un sogno che si avvera

Dobbiamo ringraziare il team Kgt di Stefano Tredicine. Questo è il primo obiettivo prefissato e raggiunto assieme, in attesa di altri importanti obiettivi già in programma“, commenta Luca Donno di Tecnauto, papà di Eliseo. “Il team Kgt ha permesso tutto questo con i materiali e l’esperienza messi a disposizione. Così come importante è stato il supporto dell’istituto Lanoce di Maglie che, con il coordinatore Guida Roberto, ha lanciato un progetto sulle tecniche del kart nei suoi laboratori di meccanica ed in collaborazione con Tecnauto“.

Un bellissimo traguardo“, racconta Eliseo Donno, vero protagonista dell’evento, “raggiunto grazie al lavoro del team ed al supporto degli sponsor, che ci permettono di inseguire il nostro piccolo grande sogno“.

Prossimo obiettivo, per Donno, far bene nella categoria Ok, italiano e Wsk, e subito dopo al mondiale Rok Superfinal.

Continua a Leggere

Sport

Un coach d’esperienza per l’Aurispa Libellula Lecce: ecco mister Grezio

Sarà l’allenatore della compagine salentina nel prossimo campionato di Serie A3 di volley maschile

Pubblicato

il

Sarà Fabrizio Grezio a guidare Aurispa Libellula Lecce nel prossimo campionato di Serie A3 di volley maschile. Nato in Francia il 2 settembre 1965, ma di origini salentine, mister Grezio ha alle spalle una carriera ricca di esperienze, anche nella massima serie, tra volley femminile e maschile. Tra le ultime, si segnalano Tuscania e Siena, entrambe nel ruolo di allenatore in seconda ed entrambe in Serie A2. È reduce dall’esperienza dello scorso anno in Serie B col Civita Castellana, dove era primo in classifica sino al blocco dei campionati per l’emergenza Covid.  Nel suo palmares figurano due Coppa Italia di A2.

Queste le prime dichiarazioni rilasciate da Mister Grezio: «L’emozione è grande perché dopo diciotto anni torno nel Salento e per me è una bella soddisfazione. Voglio ringraziare la società per l’opportunità che mi ha concesso. Stiamo costruendo una squadra basata su tutti gli elementi e su un gioco collettivo. L’ideale sarebbe quello di creare un mix tra giovani e più esperti. L’obiettivo è quello di fare bene, per disputare un ottimo campionato».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus