Connect with us

Sport

Magnifico Lecce vince a Napoli: 2-3

Pubblicato

il

Un Lecce fenomenale espugna il San Paolo e torna con 3 punti pesantissimi dalla trasferta di Napoli.


Il match


Una bellissima gara quella dei giallorossi che dopo 29 minuti si portano in vantaggio con un tap-in vincente di Lapadula su una respinta corta di Ospina.


Dopo l’intervallo avanti, l’avvio della ripresa è shock per i giallorossi: Milik insacca a porta vuota il gol del pari a pochi minuti dal rientro in campo.


Il Lecce non si perde d’animo. La squadra se la gioca alla pari con i partenopei e tesse trame a centrocampo grazie ai nuovi innesti ispirati, in particolar modo Saponara.


Al minuto 61 il più piccolo in area di rigore, Lapadula, batte ancora Ospina: stavolta di testa su cross dalla destra. È 1a2.


Dalla panchina intanto Gattuso butta dentro tutta l’artiglieria pesante (subentrano nella ripresa Mertens, Callejon e Lozano), ma il cambio decisivo lo fa Liverani: capitan Mancosu, subentrato a Pippo Falco, si presenta con una sassata che vale l’1-3 al minuto 82.

Il finale è un assalto azzurro. A inizio recupero Callejon trova il 2-3 su svarione di Lucioni che non riesce a spazzare.


I minuti restanti non bastano al Napoli: è vittoria per il Lecce che con i nuovi acquisti sembra aver definitivamente cambiato rotta.


Corsa salvezza


Sugli altri campi anche il Genoa continua a vincere. Sfortunato invece il Brescia che si fa agguantare dall’Udinese nel finale.


Con la vittoria a Torino di ieri della Sampdoria e la sconfitta in casa all’ora di pranzo della Spal, ad opera del Sassuolo, i giallorossi restano tra le due genovesi. Un punto sotto i blucerchiati e 3 sopra i grifoni. Sei lunghezze dietro, il Brescia e 7 punti indietro, invece, la Spal.


La compagine ferrarese sabato sarà al Via del Mare. Occasione imperdibile per l’undici di Liverani per estromettere definitivamente una squadra dalla corsa salvezza.


Casarano

Clamoroso al… “Capozza”!

Vittoria contro il Gravina in discussione. Ricorso della società murgiana: il Casarano avrebbe schierato un calciatore squalificato. Il precedente in Coppa Italia

Pubblicato

il

Arriva una tegola sul campionato del Casarano: il risultato di 2 a 0 contro il Gravina non è stato omologato dal giudice sportivo.

Ciò a causa del ricorso annunciato dalla Società murgiana, riferito alla posizione di Jeremias Nunez Loyola, terzino destro del Casarano, classe 2005.

Per il momento da parte dei due Club non trapela nessun commento ufficiale, mentre i tifosi rossoazzurri si augurano che non si ripeta il “caso D’Alena“, che comportò a novembre l’esclusione dalla Coppa Italia in favore dell’Andria.

In questa fase del campionato l’eventuale perdita di tre punti a tavolino comporterebbe un danno più serio del precedente in Coppa.

Giuseppe Lagna

Continua a Leggere

Casarano

I rossoazzurri vincono e i tifosi omaggiano Gigi Toma

Il Casarano batte il Gravina (Citro e sempre Rajkovic) e accorcia ancora dalla zona play off. Al termine dell’incontro il corteo funebre del leader degli “Alla Bua”, storico tifoso delle Serpi, ha sostato sotto la curva Nord, per ricevere il commosso saluto dei suoi compagni tra fumogeni e sventolio di bandiere

Pubblicato

il

CASARANO-GRAVINA 2-0

Reti: pt 39′ Citro (rig.), st 2′ Rajkovic

Il Casarano torna nel Capozza alla vittoria, che mancava dal 19 novembre scorso (stesso risultato 2-0 contro il Santa Maria Cilento), e lo fa in un pomeriggio particolarmente triste per la scomparsa di Gigi Toma, leader del gruppo “Alla Bua” e storico tifoso rossoazzurro.

Al termine dell’incontro il corteo funebre ha sostato sotto la curva Nord, per ricevere il commosso saluto dei suoi compagni tra fumogeni e sventolio di bandieroni.

Per quanto concerne la partita, va segnalato il buon gioco dimostrato dagli uomini del tecnico Laterza, caratterizzato da frequenti affondi, sventati dal bravo portiere ospite.

Son bastate così due vittorie consecutive, abbinate a due pareggi della capolista Altamura, per ridurre la distanza dal vertice dai terribili undici punti ai più accettabili sette.

Ora le Serpi sono rientrate in piena zona play-off al quarto posto, alle spalle di Altamura, Martina e Nardò.

Domenica prossima i Rossoazzurri sono attesi da un altro scontro interno proprio contro il Martina, considerata un po’ da tutti la vera sorpresa del girone.

In sala stampa Laterza si sofferma sull’importanza delle prossime due partite contro Martina e Altamura che, sostiene, «valgono tantissimo e dobbiamo concentrarci già da domani sulla sfida contro il Martina».

  • Nelle foto, o striscione dedicato al compianto Gigi Tomae l’ingresso delle squadre in campo.

Giuseppe Lagna

Continua a Leggere

Cronaca

Lancia fumogeno allo stadio, denunciato tifoso ugentino

Anche il “Daspo” emesso dal Questore di Lecce dopo la gara di Eccellenza Maglie –Ugento giocata a dicembre

Pubblicato

il

La Polizia di Stato ha notificato un Daspo a seguito dei fatti avvenuti durante la gara del Campionato di Eccellenza disputatasi a Otranto tra Toma Maglie ed Ugento.

Durante la partita, un tifoso della squadra ospite, con il volto travisato, aveva acceso un fumogeno sugli spalti e l’aveva poi lanciato, creando pericolo per le persone.

Grazie all’attività info investigativa dei poliziotti del Commissariato di Otranto, è stato possibile identificare l’uomo, di 35 anni, di Ugento, che è stato denunciato per lancio di materiale pericoloso e che, anche grazie all’attività istruttoria della Divisione Anticrimine, è stato destinatario del divieto di accesso a manifestazioni sportive per la durata di un anno.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus