Connect with us

Appuntamenti

“Digithon 2018”

10 giorni alla chiusura della call per le 100 start up che si contenderanno il premio da € 10.000 nel corso della terza edizione della maratona digitale dal 6 al 9 settembre in terra d’ofanto. C’è tempo fino al 15 giugno per presentare i progetti sulla piattaforma digithon.it

Pubblicato

il

Si chiuderà il 15 giugno la call dedicata alla selezione delle 100 startup che parteciperanno alla terza edizione di DigithON, la maratona delle idee digitali che si terrà in Puglia, in Terra D’Ofanto, dal 6 al 9 settembre.

Francesco Boccia, presidente dell’Associazione DigithON, e il vicesindaco di Lecce Alessandro Delli Noci, nel corso dell’incontro che si è tenuto questa mattina presso il Campus Ecotekne dell’Università del Salento, hanno invitato tutti gli innovatori digitali a presentare i loro progetti sulla piattaforma digithon.it

Dopo i successi delle prime due edizioni, quest’anno DigithON si focalizzerà sulle principali tematiche al centro della rivoluzione digitale che viviamo tutti i giorni”, ha detto Francesco Boccia. “Business legato a commercio e logistica, rivoluzione della finanza con fintech, sport e musica, turismo beni culturali e servizi pubblici, tutela della privacy e dei dati, sicurezza e fisco, sono i settori in cui la rivoluzione digitale ha stravolto le regole a cui eravamo abituati. Per questo stiamo chiamando a raccolta le idee digitali che affrontano questi temi, e non solo”.

Confermati i partner dello scorso anno insieme ad importanti novità: imprese italiane come PosteMediasetSisalEnel e alcune Over the Top, da Facebook a Google a Cisco. A cui si aggiungono, tra i sostenitori di questa edizione, anche nuovi investitori: da Invitalia passando per le principali banche italiane, da Intesa Sanpaolo a Unicredit, oltre alle banche del territorio e numerosi fondi di investimento.

L’obiettivo principale di DigithON si conferma quello di essere un trampolino di lancio per innovativi progetti digitali, avvicinando la comunità finanziaria a quella delle startup. Nel corso della manifestazione, che oltre alla startup competition prevede approfondimenti e faccia a faccia, 100 startupper digitali avranno l’occasione di presentare il proprio progetto ad una platea di investitori nazionali e internazionali. Le idee migliori si contenderanno il primo premio di 10.000 euro e gli altri premi messi in palio dai partner di DigithON.

Per partecipare a DigithON 2018 basta semplicemente registrarsi al portale www.digithon.it, nato per creare sul web un luogo virtuale dove aggregare le startup italiane e, allo stesso tempo, creare un punto di contatto con investitori, incubatori e acceleratori.

La registrazione è completamente gratuita e ogni utente potrà inserire tutti i dettagli della propria startup: dalla descrizione al pitch video, dalle slides a metriche di valutazione più tecniche quali stato dell’idea, numero di dipendenti e fatturato. Come in un social network, ogni iscritto potrà pubblicare i propri aggiornamenti per informare i potenziali investitori delle nuove milestones raggiunte.

Grazie all’analisi dei dati, sul portale sarà possibile visualizzare in una dashboard interattiva la fotografia istantanea dello stato delle startup in Italia che al momento evidenzia come il Sud è ancora privo di acceleratori e incubatori necessari a far crescere un ecosistema digitale che abbia tutti i numeri per diventare grande.

L’associazione DigithON, con la maratona annuale e la nuova piattaforma, mira a colmare questo gap con strumenti efficaci, divulgando la cultura dell’impresa ai tempi del digitale.

Confermata anche per quest’anno la partnership con AuLab, primi vincitori di DigithON, con il progetto “A scuola di startup”. Anche i ragazzi delle scuole secondarie che hanno aderito all’iniziativa avranno così la possibilità di presentare i progetti selezionati all’interno della maratona.

Appuntamenti

Alla Notte della Taranta con le Ferrovie Sud Est

Oltre 43mila posti offerti, quasi 27 mila in treno e 18 mila in bus

Pubblicato

il

Sono oltre 43mila i posti (quasi 27 mila in treno e 18 mila in bus) offerti quest’anno da Ferrovie del Sud Est per raggiungere il Concertone Finale de “La Notte della Taranta”, in programma a Melpignano sabato 24 agosto.

Da metà pomeriggio, fino all’alba di domenica, treni straordinari con partenze da Lecce, Maglie, Nardò e viceversa.

Corse dirette in bus da Otranto, Maglie, Poggiardo e Tricase e collegamenti in bus anche da Alliste – Posto Rosso, Gallipoli e San Foca.

Al ritorno, tutti i bus diretti a Otranto, Poggiardo, Tricase, Alliste – Posto Rosso, Gallipoli e San Foca partiranno dal Megapark di Maglie. A partire da mezzanotte e mezza sarà operativo un servizio navetta tra Melpignano e il Megapark, con frequenza ogni dieci minuti, fruibile con il biglietto di ritorno.

Da quest’anno si potrà raggiungere il Concertone di Melpignano da tutta Italia. L’offerta Notte della Taranta 2019 prevede coincidenze a Lecce con le Frecce e i treni regionali di Trenitalia. Sarà così possibile acquistare il biglietto in un’unica soluzione, su tutti i canali di vendita Ferrovie del Sud Est e Trenitalia.

Per evitare intasamenti e ingorghi la Prefettura di Lecce, Comitato operativo per la viabilità provinciale, consiglia di raggiungere Melpignano tra le 17 e le 19.

Ferrovie del Sud Est ricorda che è consentito salire a bordo dei treni e dei bus solo se muniti di biglietto. Si consiglia di provvedere in anticipo all’acquisto anche per il ritorno. Per maggiori informazioni fseonline.it, trenitalia.com e le locandine in allegato.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Pinuccio da Striscia la Notizia a Miggiano

Nell’ambito della rassegna letteraria “Miggiano si Libra”, sabato 24, alle 21

Pubblicato

il

Sabato 24 agosto, alle 21,oo, in via Roma, a Miggiano, nell’ambito della rassegna letteraria “Miggiano si Libra”, va in scena Pinuccio, di Striscia la Notizia.

Pinuccio, all’anagrafe Alessio Giannone, laureto in legge, attore e regista è diventato famoso grazie alla vetrina di Striscia ed alle sue improbabili telefonate che imperversano sul web e vengono spesso usate dalle trasmissioni televisive nei talk politici.

Divertimento assicurato per quanti vogliono trascorrere una serata all’insegna della satira pungente ed in allegria.

Continua a Leggere

Appuntamenti

De Santis: “Pienone negli alberghi per la Notte della Taranta”

Pubblicato

il

Come riportato da “Il Sole 24 ore”, il presidente di Federalberghi Lecce Raffaele De Santis ha evidenziato che si registra il tutto esaurito nelle strutture alberghiere del Salento nella settimana del Concertone de La Notte della Taranta.

Secondo i dati fornit, infatti, dal 19 al 25 agosto c’è un aumento di prenotazioni nelle strutture ricettive  salentine. “Questo dato, spiega Raffaele De Santis presidente di  Federalberghi Lecce, è parzialmente in controtendenza rispetto alla lieve flessione di richiesta turistica che si è registrata quest’anno nel periodo estivo. Non solo pienone dunque nella settimana clou dell’evento di Melpignano,  ma anche un nuovo dato che riguarda i turisti stranieri. Oltre alle consuete presenze dall’Europa e in particolare da Francia e Germania, nel 2019  aumentano le presenze da America, Australia e Cina”.

Il dato complessivo conferma quanto già evidenziato dal rapporto realizzato da CISET (Centro internazionale di studi sull’economia turistica) insieme a Confcommercio Iatlia e Agis: “Gli effetti della Notte della Taranta sulla ricettività sono quindi percepiti soprattutto nell’appuntamento del concertone finale, che è segnalato da quasi la metà degli operatori del Salento come ragione di aumento delle prenotazioni”.

Dallo stesso rapporto emerge che in ciascuna edizione, a partire da una spesa diretta dei visitatori sul territorio pari a 16,8 milioni € (di cui 13 milioni nei servizi), si generano 6 milioni € di valore aggiunto nel territorio. A fronte di un budget di circa 1,2 milioni di Euro speso nell’organizzazione di ciascuna edizione, ogni euro investito nell’evento produce 14 Euro di spesa dei visitatori, per 5 Euro di valore aggiunto.

Spesa degli spettatori in loco: € 16,8 milioni totale, di cui € 13,4 milioni per servizi; € 3,4 milioni per beni

Valore aggiunto prodotto dalla spesa degli spettatori in loco: € 6,3 milioni totale; € 5,8 milioni per servizi e € 540 mila per beni.

Cecilia Leo

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus