Faccia a Faccia con la galera

“Faccia a Faccia”, progetto di service learning nel carcere di Borgo San Nicola di Lecce per gli studenti del Liceo Capece di Maglie.

Partirà venerdì 15 marzo la prima esperienza di service learning, un’esperienza con la quale ciò che si è appreso dalle varie discipline viene impiegato in una attività di “animazione” che coinvolga persone emarginate.

Si tratta”, dichiara la dirigente del liceo Gabriella Margiotta, “di un approccio pedagogico innovativo che ha lo scopo di integrare un impegno a servizio della comunità con lo studio curricolare, utilizzando il sapere per migliorare la realtà in cui viviamo”.

La tipologia del service learning scelta è quella diretta, poiché porta a lavorare “Faccia a Faccia” gli studenti con i componenti della comunità individuata.

Gli studenti del Liceo Capece hanno scelto come destinatari i detenuti del carcere di Borgo San Nicola di Lecce.

Oltre a potenziare l’apprendimento e favorire la conoscenza del mondo reale, lo scopo del service learning è quello di promuovere negli studenti un senso di impegno civico e di responsabilità sociale, porta gli studenti ad “uscire dall’aula” e a creare connessioni tra la comunità e la scuola.

L’intero progetto, che consta di quattro incontri, è coordinato da Ada Fiore, insegnante di storia e filosofia e prevede la collaborazione di altri insegnanti di varie discipline: filosofia, spagnolo, cittadinanza attiva, arte, scienze motorie e sportive, fisica.

Tags:


Commenti

commenti