Connect with us

Cronaca

Fallisce rapina in banca e scappa con auto rubata

Respinto dalle porte d’ingresso approfitta di una Ford con le chiavi nel quadro per scappare

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri di Lizzanello e quelli del Norm di Lecce, hanno arrestato in flagranza di reato per tentata rapina e furto di autovettura, un uomo di Lizzanello.

Si tratta di Ubaldo Sabato 44enne con precedenti. Erano le 15,15 circa quando un individuo ha impegnato la porta girevole della banca Credem di Lizzanello. Appena all’interno del dispositivo, si è calato un passamontagna sulla testa. Una dipendente della banca, notandolo, ha provveduto a bloccare la bussola verso l’interno con conseguente riapertura della porta all’esterno. Il rapinatore solitario ha immediatamente realizzato che il suo tentativo era abortito. Per procurarsi un’immediata via di fuga, si è allora accorto che a pochi passi dal Bar San Lorence un uomo aveva lasciato una Ford Focus con le chiavi nel quadro d’accensione.

Il malvivente ne ha allora approfittato salendo in auto ed allontanandosi a tutta velocità. Immediatamente sono scattate le ricerche, estese ovviamente anche ai Comuni limitrofi. L’auto, provvista di antifurto satellitare è stata ritrovata poco dopo a Martignano. Nel frattempo si avevano le prime conferme sull’identità del fuggitivo, riconosciuto da alcuni testimoni. Le ricerche sono state comunque brevissime perché, a pochi passi dall’auto, è stato rintracciato anche il rapinatore.

Le telecamere dell’Istituto di credito e i capi di vestiario ancora indossati (sebbene camuffati) hanno fatto il resto, confermando le testimonianze che accusavano Sabato. Nel corso delle ricerche, poi, è stato anche recuperato il cappello in lana blu con i fori per gli occhi usato a mo’ di passamontagna.

L’uomo è stato quindi dichiarato in arresto per tentata rapina e furto di autovettura in flagranza. Terminati gli adempimenti è stato tradotto presso il carcere di Lecce come disposto dal PM di turno.

Cronaca

Violento incidente: paura in tangenziale

Pubblicato

il

Schianto in tangenziale ovest a Lecce in serata.

Più vetture sono rimaste coinvolte in un violento sinistro stradale in direzione Brindisi all’altezza dell’uscita per Trepuzzi e per la zona industriale di Lecce.

Sul posto forze dell’ordine e soccorsi.

La carreggiata è rimasta pericolosamente invasa dai mezzi incidentati. Una delle vetture mostra i segni della violenza dell’impatto: il frontale è completamente maciullato.

Lavoro per la polizia locale anche per gestire il traffico. Il buio, calato pochi minuti prima dell’incidente, e la posizione, con le auto coinvolte rimaste in panne in corsia di sorpasso, hanno reso pericolosa la circolazione, rallentandola progressivamente in zona.

Continua a Leggere

Cronaca

Luca Abete scopre “Terra dei fuochi” made in Salento

Rifiuti in campagna e rogo sospetto tra Galatina e Lequile. Il filmato girato dall’inviato di Striscia la Notizia che era nel Salento e si è fermato a riprendere quanto stava accadendo

Pubblicato

il

Luca Abete in viaggio nel Salento, una terra che ama ed alla quale è molto legato.

Sperava per un giorno forse di poter “dimenticare” tutti i problemi che attanagliano la sua terra, la Campania, e almeno per qualche ora non sentire parlare di “Terra dei fuochi”.

Speranza subito disillusa e quanto si è presentato ai suoi occhi (insieme alla sua sensibilità sull’argomento) lo ha costretto a fermarsi.

Aveva notato che c’era qualcosa che non andava già nel viaggio d’andata e, al ritorno, non ha potuto esimersi dal fermarsi, raccontare quanto accadeva in perfetto stile Striscia La Notizia e trasmettere il tutto in diretta facebook.

Siamo nei pressi di Galatina in direzione Lequile: guardate un po’ cos’ha scoperto Luca…

Terra dei Fuochi in Puglia?

Gepostet von Luca Abete – official page am Montag, 17. Februar 2020

Continua a Leggere

Cronaca

Fiammata dalla stufa a gas: anziana muore ustionata

Il fuoco ha subito attecchito ai vestiti e per una 89enne di San Donato di Lecce nonostante i soccorsi c’è stato nulla da fare

Pubblicato

il

È bastato un attimo: una fiammata dalla fuga a gas, il fuoco che attecchisce al vestito e per la povera anziana non c’è stato nulla da fare.

È morta così in casa Michela Toraldo, 89 anni, di San Donato di Lecce.

Una torcia umana è stata definita dai sanitari giunti sul posto per soccorrerla.

A nulla è servita la corsa in ospedale al “Vito Fazzi” dove questa mattina, dopo una notte in terapia intensiva la donna è deceduta con ustioni sul 90% del corpo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus