Connect with us

Tricase

“Cambiare la Chiesa? Cambino prima le persone!”

L’intervento di don Luigi Mele (Tricase Porto)

Pubblicato

il

In seguito al nostro approfondimento sulla necessità o meno di un cambiamento da parte della Chiesa dopo le dimissioni di Papa Benedetto XVI (“Aufwiedersen”, scritto proprio così in modo volutamente maccheronico – “il Gallo” numero 04 del 22 febbraio 2013), abbiamo registrato la precisazione di don Luigi Mele, parroco di Tricase Porto:“Vorrei segnalare che oltre a Celestino V (1294), la storia ci insegna che vi fu un altro Papa dimissionario ovvero Gregorio XII (1406/1415). In quel tempo vi erano tre Papi: Benedetto XIII (Avignone), Alessandro V (Pisa) e Gregorio XII (Roma). Fu per questo motivo che quest’ultimo si dimise per il bene della Chiesa.

In quel periodo storico inoltre, ci fu una grande confusione nella Chiesa, anche tra i Santi. San Vincenzo Ferreri ad esempio era dalla parte del papa di Avignone, mentre Santa Caterina con il Papa di Roma. Essa stessa si impegnò inoltre per l’unità della Chiesa”. Sull’argomento in questione, poi, don Luigi ritiene che “i componenti del Clero da voi intervistati avrebbero dovuto specificare che il cambiamento avviene prima di tutto nelle persone e poi nella Chiesa intesa come istituzione. Ci viene in mente quella famosa frase di Kennedy: “Non pensare a cosa la tua nazione può fare per te, pensa a cosa tu puoi fare per la tua nazione” (“per la tua Chiesa!”). Una delle cose dalle quali dovrebbe liberarsi la Chiesa ad esempio, è la troppa burocrazia che vige ancora. Quest’ultima è una zavorra che impedisce alla Chiesa una vita più agile di testimonianza. Don Tonino Bello”, conclude il parroco di Tricase Porto, “ebbe a dire: meno burocrazia e più testimonianza”.

Chiunque volesse intervenire sull’argomento può scriverci un amail ad info@ilgallo.it oppure inviarci un messaggio su facebook (www.facebook.com/redazione.ilgallo)

Giuseppe Cerfeda

Attualità

B.R.A.C.T. Tricase 2020 per nove artisti europei

Il concorso mira a selezionare nove artisti o gruppi di artisti europei, operanti nel campo delle arti visive, della musica, del teatro e della danza, offrendo a ciascuno una settimana di residenza artistica

Pubblicato

il

Può l’arte essere stimolo generativo per un territorio?

BRACT – Breve Residenza Artistica di Comunità e Territorio, fa dialogare gli artisti con la comunità che li ospita e che è protagonista attiva nella scelta degli artisti residenti.

Il processo creativo si arricchisce dei valori culturali, storici e naturali del luogo.

L’arte diventa, quindi, espressione del territorio e ad esso è restituita pubblicamente a fine progetto.

È stato pubblicato il Bando per artisti  B.R.A.C.T. TRICASE 2020Tra terra e mare: la costa, mondo di confine e di connessioni” che mira a selezionare nove artisti o gruppi di artisti europei, operanti nel campo delle arti visive, della musica, del teatro e della danza, offrendo a ciascuno una settimana di residenza artistica nell’arco di tempo compreso tra il 9 maggio e l’11 luglio 2020.

Il concorso è promosso dal CIHEAMBari, in partenariato con la Città di Tricase nell’ambito del progetto Interreg MUSE – “Development and valorisation of port museums as natural and cultural heritage sites”, co-finanziato dal programma di Cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Greece-Italy.

Per il bando completo e tutta la modulistica necessaria per candidarsi cliccare qui

Continua a Leggere

Appuntamenti

Coronavirus: niente Capitan Ventosa al Carnevale tricasino

Alla luce delle misure di prevenzione adottate dalla Regione Puglia per ridurre i rischi di contagio per il flusso di rientro in Puglia da regioni con focolai, annullata la presenza di Fabrizio Fontana. Ma Capitan Ventoda ha promesso che prima o poi sarà a Tricase (Video)

Pubblicato

il

Alla luce delle odierne misure di prevenzione adottate dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano con propria ordinanza volte a ridurre i rischi di contagio per il flusso di rientro in Puglia da regioni con focolai, gli organizzatori della manifestazione Carnevale tricasino 2020 comunicano che lo spettacolo di Fabrizio Fontana (alias Capitan Ventosa), previsto a conclusione della sfilata di domani, martedì 25 febbraio, di comune accordo con la amministrazione comunale, è stato annullato.

Con la sola eccezione della detta partecipazione, resta confermato il programma già reso noto per martedì 25 febbraio con la sfilata di carri allegorici, gruppi mascherati e mascherine.

 

Continua a Leggere

Attualità

Emiliano, disposizioni urgenti in materia di coronavirus

Invita tutti i cittadini che rientrano in Puglia provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni…

Pubblicato

il

CORONAVIRUS, EMILIANO IMPARTISCE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE PER RIDURRE I RISCHI DI CONTAGIO PER IL FLUSSO DI RIENTRO IN PUGLIA DA REGIONI CON FOCOLAI

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano comunica che allo stato non si registra alcun caso di Coronavirus in Puglia. Ci sono al momento cinque casi che presentano sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus e sono tutti in corso di accertamento.

Disposizioni urgenti in materia di prevenzione “COVID-19”

Considerato che tutti gli individui che sono transitati e hanno sostato dal 1^ febbraio 2020 nei comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini nella Regione Lombardia, di Vo’ nella Regione Veneto, come previsto dall’art. 1 del DPCM 23 febbraio 2020, HANNO L’OBBLIGO di “comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, ai fini dell’adozione, da parte dell’autorità sanitaria competente, di ogni misura necessaria, ivi compresa la permanenza fiduciaria con sorveglianza attiva”;

INVITA

tutti i cittadini che comunque rientrano in Puglia provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni, a comunicare la propria presenza nel territorio della Regione Puglia con indicazione del domicilio al proprio medico di medicina generale ovvero, in mancanza, al Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale territorialmente competente al fine di permettere l’esercizio dei poteri di sorveglianza sanitaria.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus