Connect with us

Cutrofiano

Kart, Final Rock Cup: Eliseo Donno nella Top 20

Il pilota di Corigliano d’Otranto 18° su 120 corridori qualificati per la superfinale

Pubblicato

il

Eliseo Donno, pilota kart salentino, di Corigliano d’Otranto, è entrato nella finale mondiale del Final Rock Cup, svoltasi questo weekend sul circuito South Garda Karting.

Contro 102 piloti, dopo essersi qualificato per la finale ha ottenuto il 18 esimo posto assoluto.

Complimenti ad Eliseo al papà Luca Donno, al team Salento Motorsport ed a Manuel Polimeno.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Cutrofiano: un po’ di storia…anche postale

Pubblicato

il

Cutrofiano rispolvera la sua memoria attraverso la presentazione di un’opera dedicata a quello che per oltre un secolo ha rappresentato un fulcro per la vita della sua comunità: l’ufficio postale.

Appuntamento domani, sabato 9 novembre, alle 18,30, presso le Scuderie di Palazzo Filomarini.

A ripercorrere le vicissitudini dell’Ufficio Postale e il suo peregrinare, dalla sua prima ubicazione fino all’attuale sede, è Gianni Vitale, che, ci svela antefatti e aspetti poco noti della storia cutrofianese, postale e non.

Cutrofiano: un po’ di storia…anche postale” è infatti il titolo del suo lavoro, pubblicato con il patrocinio del Comune di Cutrofiano e portato a termine attraverso un arduo lavoro di ricerca, recupero ed esame di numerosi documenti, che gli ha permesso anche di arricchire l’opera di curiosità storico-postali, vecchie corrispondenze epistolari, planimetrie, cartoline e fotografie storiche.

Una preziosa pubblicazione, dunque, che non solo non ha giovato di nessun sostegno commerciale e non ha fini di lucro, ma ha anche nobili fini: infatti Vitale, che in quest’opera ha combinato la personale passione per la storia postale d’Italia all’amore per il paese che lo ha adottato, invita a sostenere la Caritas di Cutrofiano donando un piccolo contributo.

Continua a Leggere

Corigliano

Petizione contro il mega impianto fotovoltaico di Sorgenia

Dovrebbe sorgere tra Cutrofiano e Corigliano in zona Appidè. Raccolta firme promossa del Forum Amici del Territorio Onlus

Pubblicato

il

Dopo Foggia e Brindisi anche nella provincia di Lecce, ritorna l’incubo dei mega impianti fotovoltaici industriali su terreni agricoli produttivi.

Uno dei primi progetti arrivati alla Provincia di Lecce di Mega-Impianto fotovoltaico Industriale, è di ben 10,8 GW (GigaWatt picco) e sarà collocato su un terreno agricolo di ben 17 ettari (quasi 25 campi di calcio).

La società Sorgenia Renewables srl, che fa capo al gruppo Sorgenia S.p.a., il 24 settembre, ha inoltrato istanza, per la procedura di Verifica di assoggettabilità a Valutazione Impatto Ambientale riguardante un progetto di mega-impianto industriale, denominato “Impianto fotovoltaico – Corigliano d’Otranto” nel Comune di Corigliano d’Otranto sul confine nord-est di Cutrofiano, in località Appidè e nelle immediatevicinanze della struttura turistica omonima e a pochi centinaia di metri dall’azienda agricola biodinamica “Masseria le Lame” .

Inoltre l’impianto sarà collegato alla centrale elettrica di Galatina, tramite un elettrodotto aereo di connessione a Media Tensione, lungo circa 8 km su 71 pali, passante tra i Cutrofiano, Sogliano Cavour e la stessa Galatina.

L’Associazione Forum Amici del Territorio Onlus, di Cutrofiano, ha dato inizio ad una raccolta firme promuovendo una petizione popolare, per chiedere al sindaco e al presidente del consiglio comunale di Cutrofiano, la convocazione di un Consiglio Comunale monotematico aperto.

La seduta dell’Assise Comunale avrà lo scopo: in primis, di rinnovare il secco ed unanime “No” dell’intera amministrazione, delle Associazioni, delle forze politiche e dei cittadini di Cutrofiano, già espresso 9 anni fa, contro qualsiasi forma di speculazione, derivante dall’installazione di Mega Centrali Fotovoltaiche a Terra, che hanno un violento impatto sull’agricoltura e il paesaggio; in secundis, contrastare attraverso la collaborazione e i suggerimenti di tutti, l’impianto Industriale Fotovoltaico di Sorgenia in località Appidè.

«La nostra associazione», tengono a precisare gli Amici del Territorio, «è favorevole a qualsiasi forma di energia rinnovabile, collocate suoi tetti, nelle aree Industriali, nelle cave, ecc… purché non siano terreni a vocazione agricola e pascoli».

Continua a Leggere

Cronaca

Operazione antidroga tra Melpignano e Cutrofiano

“Eyes in the sky”: i carabinieri della Compagnia di Maglie in azione con  lo Squadrone Eliportato Cacciatori “Puglia” di Vico del Gargano ed il Nucleo Cinofili di Modugno. Due arresti

Pubblicato

il

A Cutrofiano i carabinieri hanno svolto un servizio antidroga con il supporto  dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Puglia” di Vico del Gargano (Fg).

Nel corso del servizio finalizzato alla prevenzione e d al contrasto allo spaccio di stupefacenti, i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato Salvatore De Donatis, 66 anni di Cutrofiano.

In seguito alla perquisizione domiciliare effettuata presso il casolare di proprietà dell’uomo, in contrada Signorella, sempre in agro di Cutrofiano, hanno rinvenuto:  13 involucri in cellophane contenenti complessivamente 861,2 grammi di marijuana; 57 grammi di polvere da sparo; un bilancino di precisione e vario materiale per confezionamento; una bottiglia con 1160 piombini per cartucce; una pistola semiautomatica cal. 9×21, marca Zastava, modello m88, matricola illegibile con relativo serbatoio completo di sette cartucce corazzate.

De Donatis è stato così arrestato e condotto  presso la propria abitazione dove dovrà sottostare al regime degli arresti domiciliari.

Nel corso dello stesso servizio i carabinieri della Compagnia di Maglie sempre supportati dallo Squadrone Eliportato Carabinieri Puglia e, questa volta, anche dal Nucleo Cinofili di Modugno, hanno effettuato una serie di perquisizioni nel territorio di propria competenza. L’attività ha portato all’arresto di Luigi Gioia, 57 anni,  noto pregiudicato di Melpignano.

L’uomo, nella sua villa di campagna deteneva: 292 grammi di cocaina purissima, accuratamente nascosti all’interno di una colonnina per innaffiare; due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 1.800 euro in banconote di piccolo taglio. L’arrestato è già in carcere a Lecce.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus