Connect with us

Sport

Lecce – Cagliari 2-2

Finale in 10 contro 9 e il Lecce aggunta al 91′ un pareggio tutto sommato meritato con il diagonale vincente da dentro l’area di Calderoni

Pubblicato

il

Un pareggio che alla fine va bene ad entrambe.

Finisce 2-2 il recupero della tredicesima giornata di Serie A, tra Lecce e Cagliari, gara rinviata ieri sera per l’impraticabilità di campo dello Stadio di Via del Mare, così come tutto il Salento, bersaglio di una vera e propria alluvione.

Il Lecce macina il solito gioco contro un Cagliari che appare guardingo ma sempre potenzialmente pericoloso.

La prima vera emozione della partita al 26′ con La Mantia che tocca col braccio nella propria area su cross di Cacciatore e provoca calcio di rigore,  assegnato col Var.

Dagli 11 metri non perdona Joao Pedro che porta in vantaggio i sardi.

La reazione del Lecce è immediata e veemente ma Olsen è un altro portiere rispetto a quello disastroso di un anno fa con la maglia della Roma ed è miracoloso sulla botta di La Mantia deviata da Cacciatore.

Nonostante la pioggia che ha continuato a inzuppare il manto del via del Via Del Mare le due squadre hanno continuato ad offrire uno spettacolo godibile. Il Lecce, però si fa sorprendere: perdonato da Nandez va ancora sotto al 67′ con gol del “solito” Nainggolan, su evidente errore di Tabanelli.

Il Lecce, però, ha sempre più il carattere del suo allenatore e come Liverani instancabile a bordo campo sotto la pioggia non molla mai.  La Mantia calcia a colpo sicuro e  Cacciatore si sostitusice al suo portiere. Rigore e rosso. Segna Lapadula, e si scatena il finimondo: lo stesso Lapadula litiga con Olsen dopo il gol ed entrambi vanno a fare una doccia calda con tanto di cartellino rosso.

Finale in 10 contro 9 e il Lecce aggunta al 91′ un pareggio tutto sommato meritato con il diagonale vincente da dentro l’area di Calderoni (foto grande in alto). Il terzino si ripete dopo il gol realizzato al “meazza” contro il Milan e regala un pareggio tutto sommato meritato ai salentini.

Sport

Folla in festa per il Lecce: il video

Pubblicato

il

Festa grande ieri sera a Lecce per il ritorno dei giallorossi da Napoli.

La squadra di Liverani è stata accolta da oltre 500 persone all’arrivo in città. Scene di giubilo per lo storico successo sul campo dei partenopei. Risultato che oltre ai preziosi 3 punti portati in Salento, restituisce grande entusiasmo nella non semplice corsa salvezza.

Continua a Leggere

Sport

Magnifico Lecce vince a Napoli: 2-3

Pubblicato

il

Un Lecce fenomenale espugna il San Paolo e torna con 3 punti pesantissimi dalla trasferta di Napoli.

Il match

Una bellissima gara quella dei giallorossi che dopo 29 minuti si portano in vantaggio con un tap-in vincente di Lapadula su una respinta corta di Ospina.

Dopo l’intervallo avanti, l’avvio della ripresa è shock per i giallorossi: Milik insacca a porta vuota il gol del pari a pochi minuti dal rientro in campo.

Il Lecce non si perde d’animo. La squadra se la gioca alla pari con i partenopei e tesse trame a centrocampo grazie ai nuovi innesti ispirati, in particolar modo Saponara.

Al minuto 61 il più piccolo in area di rigore, Lapadula, batte ancora Ospina: stavolta di testa su cross dalla destra. È 1a2.

Dalla panchina intanto Gattuso butta dentro tutta l’artiglieria pesante (subentrano nella ripresa Mertens, Callejon e Lozano), ma il cambio decisivo lo fa Liverani: capitan Mancosu, subentrato a Pippo Falco, si presenta con una sassata che vale l’1-3 al minuto 82.

Il finale è un assalto azzurro. A inizio recupero Callejon trova il 2-3 su svarione di Lucioni che non riesce a spazzare.

I minuti restanti non bastano al Napoli: è vittoria per il Lecce che con i nuovi acquisti sembra aver definitivamente cambiato rotta.

Corsa salvezza

Sugli altri campi anche il Genoa continua a vincere. Sfortunato invece il Brescia che si fa agguantare dall’Udinese nel finale.

Con la vittoria a Torino di ieri della Sampdoria e la sconfitta in casa all’ora di pranzo della Spal, ad opera del Sassuolo, i giallorossi restano tra le due genovesi. Un punto sotto i blucerchiati e 3 sopra i grifoni. Sei lunghezze dietro, il Brescia e 7 punti indietro, invece, la Spal.

La compagine ferrarese sabato sarà al Via del Mare. Occasione imperdibile per l’undici di Liverani per estromettere definitivamente una squadra dalla corsa salvezza.

Continua a Leggere

Sport

Liverani vince la Panchina d’argento

Pubblicato

il

Si è tenuta oggi a Coverciano la cerimonia di assegnazione del riconoscimento del titolo “panchina d’oro” e “panchina d’argento”.

Si tratta rispettivamente dei premi che vanno al miglior allenatore dell’anno in Serie A ed in Serie B.

Per la massima serie si è aggiudicato la panchina d’oro Giampiero Gasperini, dell’Atalanta.

Mentre la panchina d’argento si è tinta di giallorosso: il miglior allenatore della Serie B dello scorso anno è infatti Fabio Liverani, allenatore del Lecce.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus