Connect with us

Appuntamenti

Casarano, il Liceo Classico ricorda Gino Pisanò

Domani alle 18 presentazione di un volume che raccoglie alcuni saggi dello storico e letterato salentino scomparso un anno fa

Pubblicato

il

Si terrà domani, 18 marzo, al Liceo Classico di Casarano, l’omaggio alla memoria e alla produzione accademica del filologo, storico e letterato salentino scomparso lo scorso anno, Gino Pisanò. Verrà ricordato uno degli esponenti più prestigiosi della cultura pugliese e salentina dell’ultimo ventennio, che ha rivolto particolare interesse all’italianistica e alla storia delle biblioteche e ha lasciato un patrimonio di ben 300 pubblicazioni, tra volumi di storia locale, saggi e varie relazioni. Numerosi sono stati i riconoscimenti che testimoniano la sua ricca produzione culturale. Riconoscimenti di livello nazionale, come il Premio Salento, il Premio Icaro e il Premio Città di Gallipoli, e di livello internazionale, come il premio dell’ International Federation of the European Press a Cracovia nel 2007.


Per l’occasione si terrà la presentazione del volume  “Studi di Italianistica fra Salento e Italia secc. XV- XX”. La serata inizierà alle ore 18 e sarà presieduta dal dal Prof. Mario Spedicato, dell’Università del Salento, che ci introduce così alla presentazione: “Questo volume, che raccoglie alcuni saggi di Gino Pisanò pubblicati negli ultimi anni, vuole essere una piccola testimonianza di un lungo lavoro di ricerca e nello stesso tempo della sua terra”

Interverranno anche il Prof. Fabio D’Astore, Presidente della Società Dante Alighieri,  il Prof. Marco Leone e il Prof.  Antonio Lucio Giannone dell’Università del Salento.


Appuntamenti

Sapori, musica, arte e cultura: a Ruffano la Festa Multiculturale

Appuntamento sabato 10 con: degustazione di piatti tipici da oltre 15 nazionalità; esibizione musicale dal vivo; biblioteca vivente; cibo per l’anima; truccambimbi per la Pace e tanto altro

Pubblicato

il

Sabato 10 dicembre a Ruffano torna la Festa Multiculturale. Una serata in cui sapori e musica, attraverso un viaggio tra tradizioni culinarie e musicali dal mondo, daranno vita ad un evento all’insegna dell’incontro tra culture. Una preziosa occasione di convivialità, in un momento storico segnato da crescenti distanze e fratture fra i popoli.

L’appuntamento, promosso dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Ruffano e giunto alla sua seconda edizione, è in piazza Libertà, dalle ore 19e30 di sabato 10 dicembre.

Il programma

Quest’anno il programma prevede una degustazione di piatti etnici da tutto il mondo (da ben 15 Paesi). Vi sarà poi un’esposizione di prodotti artigianali, con stand dedicati. Musica dal vivo, con una esibizione di percussioni africane a cura di “Troupe Jant Africa”. Un angolo culturale, con Cibo per l’Anima e la Biblioteca Vivente. Spazio anche ad arte ed incanto con lo spettacolo del mangiafuoco e con una incursione artistica estemporanea con il docente di arte Mirko Gabellone, del Liceo “Stampacchia” di Tricase. Spazio anche e soprattutto ai più piccoli, con il Truccabimbi per la Pace.

La Festa Multiculturale sarà infatti anche un messaggio di Pace, in corrispondenza con il 74esimo anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani.

Un’occasione perfetta per celebrare la bellezza della multiculturalità di Ruffano, paese caratterizzato da una storia di migrazioni e accoglienze”, ha commentato l’assessora alle Politiche Sociali Angela Bruno. “Diaspore ed arrivi che, sin dagli anni Settanta del secolo scorso, hanno reso la nostra comunità multiculturale e multireligiosa, popolata da tanti bambini e bambine, ruffanesi di seconda e terza generazione che, oggi, frequentano le scuole di Ruffano e si preparano a diventare protagonisti di nuove trasformazioni sociali”.

L’assessore Angela Bruno

Prenderanno parte alla serata anche il gruppo “Per Amor di Pace” del Liceo “Stampacchia” di Tricase, con una parentesi culturale, La Corte della Regina, We Africa to red earth, Amahoro Onlus, Salotto Culturale La Giara, Lupiae Comix, Portatori Sani di Sorrisi, Cooperativa Sociale Albanova, Cooperativa Libellula.

Ingresso all’evento libero. In caso di condizioni meteo avverse, l’evento sarà rinviato, con comunicazione sui canali ufficiali del Comune di Ruffano e di Pari – Associazione Culturale.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Albero di Natale speciale a Melpignano

Nel giorno dell’Immacolata, la scultura coi vinchi intrecciati si tinge dei colori dell’arcobaleno

Pubblicato

il

Non soltanto verde: il Natale lascia spazio a tutti gli altri colori. Contro il consumismo e a favore di quell’energia rinnovatrice che esplode, trasforma e fa rinascere. Cambia anche quest’anno l’albero di Natale di Melpignano: brillerà con le sue luci a partire da domani, 8 dicembre, in Piazza San Giorgio.

Una speciale “scultura” che per l’edizione del 2022 riporterà i colori della bandiera della Pace, realizzati dalle studentesse e dagli studenti della scuola secondaria di primo grado “Oriolo e Ceccato”, come simbolo di riflessione collettiva sulla condizione geopolitica degli ultimi mesi. Ma anche per “illuminare” i diritti civili e celebrare gli esseri umani con tutte le loro numerose, arricchenti diversità.

Non un albero qualunque, dunque. È infatti lo stesso realizzato nel 2020 dall’amministrazione comunale, in collaborazione con l’artista Fabio Pedone, ottenuto tramite l’intreccio dei cosiddetti “vinchi”, gli stralci della potatura. Un’opera di land art (l’arte della terra) che, inneggiando alla natura, è resistita a questi due anni. Per ricordarci come il potere della cura riesca a preservare, a far “rinascere”.

Infine, sempre in occasione del giorno di festa dell’Immacolata, il Comune di Melpignano offre la possibilità di una visita guidata teatralizzata lungo le vie del centro. Tramite i racconti del Cantastorie, i e le partecipanti potranno fare una viaggio tra i tesori nascosti del borgo. La prenotazione è obbligatoria poiché il numero dei posti limitato. Sarà possibile prenotare al numero 3498067219, tramite telefono o Whatsapp.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Alegria, gusto e tradizione in piazza

Tour per il Salento. Ad Alliste, Nardò, Ruffano, Leverano e Racale: Villaggio natalizio, Mercatino di Natale, enogastronomia e musica con Alla Bua e Gli Avvocati Divorzisti in concerto

Pubblicato

il

L’idea del progetto/format “Alegrìa“, nasce dall’esigenza di far rivivere la tradizione salentina, e di renderla fruibile ai cittadini ed ai turisti nei più belli borghi storici della provincia di Lecce. Diversi i pilastri su cui poggia l’idea: dalla musica popolare icona storica del Salento all’enogastronomia di qualità con in primo piano i piatti tipici ed i prodotti della nostra terra, e poi le antiche arti ed i mestieri di un tempo che hanno caratterizzato la nostra storia, il tutto racchiuso da una cornice natalizia.

Obiettivo è quello di ricreare un piccolo villaggio che fa anche mercatino natalizio “made in Salento”.

Un altro punto fondamentale è quello di riuscire a dedicare uno spazio alle realtà e alle imprese locali, creando un punto d’incontro fra impresa e consumatore, per dare la possibilità di far conoscere i loro prodotti. Ridare vita ai borghi dei nostri paesi. L’idea è quella di ricreare un villaggio di natale itinerante che si sposti fra vari paesi della provincia, per far riscoprire i borghi e gli scorci storici più belli ed affascinanti del territorio.

Come si struttura

Come detto il progetto si basa e si struttura su diversi aspetti e punti che sono fondamentali per la sua realizzazione fattiva. Praticamente verrà ricreato un villaggio itinerante, composto da diverse casette che riprendono il “concept” dei mercatini natalizi, al centro del villaggio invece ci sarà  un palco. “Alegrìa in tour” di fatto ogni settimana toccherà un paese diverso, per un totale di almeno cinque paesi e oltre 15 serate di eventi e spettacoli. Nel cuore del villaggio sarà presente un percorso enogastronomico che spazia tra la tradizione salentina, gli eventi di musica popolare e musica italiana di diverse epoche comprendo quindi un format di usufruitori variegato e di diverse età. Da evidenziare che nelle ultime tre serate che saranno organizzate a Racale, sarà presente anche una pista di pattinaggio che andrà a fare da cornice perfetta per la chiusura del tour.

Le Date

Il tour partito nello scorso fine settimana ad Alliste, sarà sabato 10 e domenica 11 dicembreNardò, sabato 17 e domenica 18 dicembreRuffano; il 26, 27, 28, 29 e 30 dicembre “Allegrìa” sbarcherà a Leverano con l’aggiunta della grande pista di ghiaccio. Infine il 6, 7 e 8 gennaio 2023 la grande chiusura a Racale.

Il progetto “Alegrìa” è sostenuto dalla Regione Puglia e dai comuni aderenti, oltre che partner e sponsor privati ed è organizzato da Best Production. Ruolo importante anche per la solidarietà grazie al progetto Cuore Amico.

Eventi musicali

La musica dal vivo sarà una parte importante e fondamentale della manifestazione di piazza. Con il concerto di musica popolare, si rivivranno le canzoni della tradizione salentina, uno dei punti cardine della promozione del territorio.

Il gruppo Alla Bua, ampiamente conosciuto e fortemente apprezzato dal pubblico, sarà la cornice perfetta per ridare vita alla tradizione.

Con il concerto di musica italiana si vivrà invece un revival di musica italiana e cantautorato grazie alla performance de Gli Avvocati Divorzisti, nota cover band locale di musica italiana, amata e seguitissima dal pubblico di tutte le età. Alegrìa, gusto e tradizione on tour 3 farà risuonare e cantare per le vie dei borghi e delle piazze le canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana e renderà ancora più magica l’atmosfera del periodo natalizio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus