Connect with us

Appuntamenti

Frizzuli e furgulari di Scorrano

Tre giorni di musica, luci e fuochi nell’antico borgo medievale del paese

Pubblicato

il

Nei vecchi registri dell’anagrafe del Comune di Scorrano si può ricostruire la storia della famiglia Mega, i cui componenti sin dal 1784 sono annotati con la dicitura “furgulari”. Una delle più antiche famiglie italiane nel settore dei fuochi pirotecnici, che ancora oggi rappresenta una eccellenza in questo campo.

Anche a loro si deve il ruolo di primo piano che Scorrano ha nelle feste patronali con le sue ditte di luminarie e con i festeggiamenti in onore della Patrona Santa Domenica.

L’associazione Promuovi Scorrano ha voluto lanciare il Festival dei fuochi d’artificio Piromusicali, incastrandolo in tre giorni di musica e luci nell’antico borgo medioevale del paese.

Il 5, 6 e 7 agosto, le stradine interne alla cinta muraria, che si distendono perpendicolari l’una all’altra intorno al centrale asse a croce, saranno teatro di uno spettacolo di candele, la cui luce farà da corollario ad esposizione di prodotti tipici e a spettacoli musicali.

Oltre alle tante pietanze caratteristiche, sarà possibile gustare i “frizzuli”, tipico pane locale, preparati con pomodoro fresco, olio, alici, melanzane.

Nelle immediate vicinanze della cinta muraria, ogni sera si potrà assistere a due spettacoli piromusicali nel quale lo sparo dei fuochi d’artificio avverrà al ritmo di musica.


Venerdì 5 saranno di scena le ditte: “Pirotecnica Allevi” di Città Sant’Angelo (Pe) alle 21,30; “C.S.A. dei F.lli Di Matteo” di Sant’Antimo (Na).


Sabato 6 giocano in casa gioca in casa le ditte di Scorrano “Angelo Mega” (alle 21,30) e “Francesco Mega” (a mezzanotte). ù


Si chiude domenica 7 con le ditte “Borgonovo” di Inzago (Mi) alle 21,30 e “Pirotecnica Salomone” di Tricarico (Mt).


Appuntamenti

Sabato primo Giugno la seconda edizione della “Notte dei Tamburelli”

Il programma, ricco di momenti che sono iniziati con le prove del 26 maggio e proseguiranno anche il 28 fino alla grande prova generale della ronda il 29 maggio, è stata presentata in Provincia, alla presenza del presidente Stefano Minerva, Maria Antonietta Ianne, presidente Associazione

Pubblicato

il

Sabato 1° giugno, a Monteroni  torna per la seconda edizione l’evento che coinvolge centinaia di tamburellisti provenienti anche da fuori regione, i tamburi della Banda Battente di Serra Pedace, e nell’attesa della grande ronda, l’animazione di “The Lesionati”. Inoltre, stand gastronomici, area gluten free e finale con il concerto degli Alla Bua.

Il programma, ricco di momenti che sono iniziati con le prove del 26 maggio e proseguiranno anche il 28 fino alla grande prova generale della ronda il 29 maggio, è stata presentata in Provincia, alla presenza del presidente Stefano Minerva, Maria Antonietta Ianne, presidente Associazione Helios Monteroni di Lecce, Fiore Maggiulli, maestro tamburellista, Christian Casili, consigliere regionale, Mariolina Pizzuto, sindaco del Comune di Monteroni di Lecce, con l’ assessore alla Cultura e Turismo Ramona Visconti, Pasquale Zonno e Giampaolo Catalano, The Lesionati.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Nuoto in acque libere: la prima gara a Castro

Sabato 1° giugno dalla Zinzulusa prende il via la nuova stagione. Partenza alle 16

Pubblicato

il

  Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Tutto è pronto per la nuova stagione del nuoto in acque libere, Snalsea affiliata ad Aics, annuncia la prima tappa dell’open water, la 2,5 km, gara di mezzo fondo, per sabato 1 giugno, alla Zinzulusa di Castro.

Il luogo di ritrovo degli atleti, sarà presso la Piscina della grotta Zinzulusa alle ore 14, dove lo staff della Snalsea eseguirà la punzonatura degli iscritti; la gara è valevole per i soli tesserati Aics provvisti di certificato medico sportivo agonistico.

La partenza della gara sarà le 16, l’arrivo è previsto per le ore 18; alle 18,30 la premiazione.

La Snalsea ha designato il percorso di 2,5 km pari ad un unico giro.

Della messa in sicurezza in mare, si occuperanno lo staff della Snalsea con gommoni ed il 118 munito di personale medico.

Il motto della Snalsea è divertirsi bracciata dopo bracciata in un mare cristallino, affrontando ogni difficoltà che a loro preserva.

 

Continua a Leggere

Appuntamenti

Ad Otranto un Marley in concerto. È Julian, figlio di Bob

Nel 2024 vincitore di un Grammy per l’album “Colors of Royal”. L’artista canterà le sue canzoni e renderà omaggio al grande Bob Julian Marley, sulle orme del padre evento speciale Ghironda Summer. Il 1° agosto con gli Uprising in concerto nei Fossati del Castello di Otranto

Pubblicato

il

  Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Il concerto di Julian Marley and Uprising sarà lo special event della XXVII edizione del Ghironda Summer Festival, giovedì 1° agosto (ore 21,30), nei Fossati del Castello Aragonese di Otranto (biglietti 18 euro + 2 euro di prevendita sul circuito Vivaticket).

L’artista approderà in Puglia con una tappa del tour mondiale con il quale sta celebrando la recente vittoria ai Grammy per “Colors of Royal”, decretato miglior album reggae.

Proprio le canzoni di “Colors of Royal”, realizzato con il produttore Alexx Antaeus, saranno al centro del concerto di Otranto, dove Julian Marley proporrà, inoltre, i successi della propria carriera e alcune canzoni del repertorio del padre, Bob Marley.

Unico dei figli del leggendario musicista a nascere a Londra, nel 1975, Julian mostra subito un grande talento.

Cresce tra il Paese natale e la Giamaica e, seguendo le orme del genitore, si avvicina sin da giovanissimo alla musica reggae. Registra la sua prima canzone a soli cinque anni e diventa un abile musicista autodidatta.

Capace di padroneggiare indifferentemente il basso, la batteria e le tastiere, oltre alla chitarra.

Nel 1989 pubblica il suo primo album intitolato “Uspiring”, dal quale deriva il nome della band che l’accompagna in questo tour.

Nel 1992 si trasferisce in Giamaica e inizia a lavorare con alcuni veterani della scena reggae, tra cui Aston “Family Man” Barrett, Earl “Wire”» Lindo, Tyrone Downie e Earl “Chinna” Smith.

Nel corso della carriera si fa conoscere con album quali “Lion in the Morning” e “Awake” e ottiene numerosi consensi, soprattutto per uno stile musicale pregno di spiritualità, condito da testi sociali e particolarmente ispirati.

Come il padre, Julian Marley è, infatti, un devoto rastafariano, oltre che un noto filantropo, e usa la musica per ispirare la propria vita e la propria spiritualità.

Dal 2002 gestisce col fratello Damian la Ghetto Youths International, l’etichetta fondata nel 1989 da Ziggy e Stephen Marley e che, oltre a permettere ai fratelli Marley di lavorare a stretto contatto, consente ai giovani artisti di farsi conoscere.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus