Connect with us

Appuntamenti

La Masseria Dell’Alto apre le porte ai visitatori

La cooperativa Fluxus, in collaborazione con il centro culturale Palazzo Leuzzi, propone una visita guidata di Masseria Dell’Alto, nell’area belvedere del Parco regionale di Porto Selvaggio

Pubblicato

il

Domenica 13 settembre, la cooperativa Fluxus in collaborazione con il centro culturale Palazzo Leuzzi e per gentile concessione degli attuali proprietari propone una visita guidata di Masseria Dell’Alto.


Nell’area belvedere del Parco regionale di Porto Selvaggio, cuore verde del territorio di Nardò, si erge misteriosa Masseria dell’Alto, nota come la villa del barone Fumarola che, nel 1954, la acquisì dai Tafuri e la trasformò in una residenza di villeggiatura. Prima di essere masseria e azienda agricola – di cui restano ben visibili le tracce nelle strutture funzionali come le stalle, l’aia, pozzi e cisterne – fu di certo un’abbazia benedettina, ma rivela preziose tracce a partire dal Medioevo. Sull’altare della piccola e suggestiva chiesa seicentesca, infatti, campeggia l’icona della Vergine con bambino con iscrizioni in greco antico, mentre sui lati in alto, Santa Barbara e Santa Caterina, protettrici degli uomini di mare. Tutt’intorno una varietà di giardini. Dal frutteto chiuso al giardino esotico al giardino Mediterraneo in arido. Attraversato il cancelletto in ferro del torrino belvedere che separa la proprietà privata dal Parco, pochi passi e si raggiunge la Torre dell’Alto, splendida conclusione dove godere di un affaccio panoramico sulla baia, poco prima di un tramonto mozzafiato sullo Jonio.


Ritrovo alle ore 17, strada privata Masseria dell’Alto, SP286 – Litoranea Santa Caterina – Sant’Isidoro.

Prenotazioni: 3804739285


Appuntamenti

Taviano sceglie la via della gentilezza

La biblioteca comunale di Taviano, che diventerà presidio mercoledì 8 giugno. L’assessore alla Gentilezza, Serena Stefanelli: «Fare cultura, nutrire spirito e mente, è il modo migliore per farsi messaggeri e praticanti di concordia ed unione»

Pubblicato

il

Si può sostenere la pace, affinché diventi normalità, con la cultura della gentilezza”, partendo da questa premessa è stato inaugurato presso la Biblioteca di Bagno a Ripoli (Firenze), il primo presidio di Gentilezza.

Gaia Simonetti, Luca Nardi, Eleonora Francois, Francesco Casini e Anna Maria Palma all’inaugurazione del primo Presidio di Gentilezza per la Pace  presso la Biblioteca di Bagno a Ripoli (Firenze)

Gli stessi amministratori locali hanno commentato: «Un presidio di gentilezza per la pace è un luogo simbolico e fisico in cui ritrovare, comunicare e condividere il senso di comunità. Abbiamo deciso di condividerlo perché rappresenta l’emblema della costruzione di gentilezza a costo zero, possibile ovunque è praticabile da chiunque».

A questo proposito per favorire la diffusione di questa buona pratica per il bene della collettività, verranno proposte, dal 2 e il 22 giugno, le “Giornate Nazionali dei Presidi di Gentilezza per la Pace” durante le quali Comuni, biblioteche, scuole, associazioni, ambulatori medico pediatrici, musei, librerie, laboratori, enti pubblici e privati potranno inaugurare in autonomia presso gli spazi di cui dispongono uno, o più presidii.

I presidi di gentilezza per la pace sono luoghi accessibili a bambini e ragazzi, vengono inaugurati pubblicamente, sono riconoscibili da una targa che li identifichi come tali e da un oggetto d’arredo (uno scaffale, una mensola, una bacheca, una cesta..) contraddistinto da un elemento di colore viola (colore gentile), che contenga 4 o più libri di libera consultazione inerenti la gentilezza, di cui almeno la metà per bambini e ragazzi.

Ogni ente compilando l’apposito form prima dell’inaugurazione ufficializza il proprio presidio, che sarà riportato in un elenco pubblico dedicato.

Tra i primi a comunicare la propria partecipazione la biblioteca comunale di Taviano, che diventerà presidio mercoledì 8 giugno.

«Dalle biblioteche alle scuole e dalle scuole nelle case», commenta l’assessore alla Gentilezza, Serena Stefanelli, «con le famiglie i valori della condivisione e della gentilezza, attraverso i ragazzi, si disseminano sul territorio e divengono un fenomeno sociale in grado di toccare la quotidianità del maggior numero di persone possibili. Nel nostro presidio della gentilezza ci si potrà arricchire il proprio bagaglio culturale, coltivando al contempo rapporti sociali significativi».

«La scelta della biblioteca quale sede principale del presidio non è casuale», conclude Serena Stefanelli, «fare cultura, nutrire spirito e mente, è il modo migliore per farsi messaggeri e praticanti di concordia ed unione».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Cortili aperti: una domenica speciale a Ruffano

Musica, eventi, visite guidate nel borgo antico del paese

Pubblicato

il

Oggi a Ruffano è il giorno di Cortili Aperti. Un appuntamento con le bellezze del centro storico del paese che accoglierà i visitatori con musica, eventi, locali aperti e le storiche dimore del borgo antico da visitare con dedicate guide.

Il programma

In ordine di orario:

Ore 17:00/21:00 estemporanea di pittura – a cura di Stefano Tanisi ed Antonio Margiotta.
Centro Storico.

Ore 17:30/20:30 SCACCO AL RE, partita a scacchi con personaggi viventi – a cura dell’Ass. Culturale “La Giara”.
Piazza IV Novembre.

Ore 17:30 Giorgia Persico – pianoforte.
Piazza del Popolo.

Ore 18:00 Lucio Margiotta – chitarra.
Chiesa dell’Annunziata, Piazzetta Giangreco.

Ore 18:15 Antonio Bellucci – violino.
Piazza N. Sauro.

Ore 18:15 proiezione del film “I Mostri” (commedia del 1963, diretta da Dino Risi, con Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman) – a cura di Antonio Manzo. Durante la visione degustazione gratuita del vino della cantina “Dei Agre”.
Casa Ferrari dei Duchi di Parabita (oggi Vergaro), corso Umberto I.

Ore 18:30 Vittorio Ciurlia – violino
Vico Piccinni II.

Ore 18:30 Laura Cantando – pianoforte.
Piazza del Popolo.

Ore 18:45 “Corde in Canto” di Roberto Nuzzo (chitarra e voce).
Palazzo Licci – Ferrari (oggi De Vitis), Corso Umberto I.

Ore 19:00 presentazione del libro “Chiome” di Roberta Apos e con la giornalista Ada Martella. Degustazione gratuita dell’olio extravergine di oliva “Oliolocale”.
Palazzo Viva (oggi Nuzzo/Gabrieli), Corso
Umberto I.

Ore 19:00/23:00 Teatro di Strada, a cura di Gianluca Marra: Il Grande Lebuski con lo spettacolo “BikeMan”; Compagnia Baracca dei Buffoni con lo spettacolo “Tra Nuvole”; Dely De Marzo con lo spettacolo di fuoco “Dely De Marzo Fire Show”; Ilaria Fonte e Teresa D’Ippolito in “New Moon Tales” – installazioni artistiche di acrobate aeree.
Piazza San Francesco e itinerante.

Ore 19:30 Danza Accademica – a cura di La Fabbrica dello Spettacolo
Vico Piccinni II.

Ore 19:30 Antonio Bellucci – violino.
Palazzo Riccardo (oggi De Vitis), via Monsignor D’Urso.

Ore 20:00 Donatello Magnolo – sassofono.
Piazzetta Giangreco.

Ore 20:00 Danza Accademica – a cura di “La Fabbrica dello Spettacolo”.
Palazzo Ottocentesco (oggi Preite), Corso Umberto I.

Ore 20:30 “Canzoni” di Mino De Santis (chitarra e voce) e con Pantaleo Colazzo (fisarmonica).
Vico Piccinni II.

0re 21:00 Crazy Roll Band – rock’n’roll, swing, R&B.
Piazza del Popolo.

Ore 21:30 Andrea Maggino dj (con Adriano Martella – sax).
Piazzetta Giangreco.

Gli espositori

Nelle meravigliose dimore storiche e tra gli affascinanti vicoli del borgo antico, la rassegna 𝗖𝗼𝗿𝘁𝗶𝗹𝗶 𝗔𝗽𝗲𝗿𝘁𝗶 sarà dinamica, viva e coinvolgente grazie a 𝟰𝟱 𝗲𝘀𝗽𝗼𝘀𝗶𝘁𝗼𝗿𝗶 tra artigiani e imprenditori, che rappresenteranno il cuore pulsante delle nostre attività tradizionali.

In ordine alfabetico:

  1. ADaMé jewels – gioielli artigianali
  2. Ortensia Ameri – uncinetto
  3. Azienda agricola Attanasio – olio EVO
  4. Azienda Agricola Stesi – sottoli e sottaceti
  5. Giulia Bisanti Art – dipinti
  6. Rocco Luca – La bottega del tamburello di Torrepaduli – tamburelli
  7. Sergio Crudo – dipinti e cornici
  8. Elisabetta Dassisti – flower designer
  9. Nadia De Donatis – sfizi, ricami e merletti
  10. De Micheli Antonio – dipinti
  11. Elena Della Rocca Atelier Ruffano – abiti da sposa
  12. Caccia Pesca & Sport – Emozioniinfiore-Frisco – addobbi floreali
  13. Ferrari Valerio – intreccio cesti e cestini
  14. Fili d’arte – bigiotteria artistica
  15. Fiordalisi Alba – dipinti
  16. Floraugusto – addobbi floreali
  17. Forno Campanella – prodotti tipici salentini
  18. Frisullo Vincenzo – intreccio cesti e cestini
  19. Giannotta Fabio – sculture
  20. Flowers – Giardini in Fiore di Davide Stefano – addobbi floreali
  21. GiOr – opere originali stampate su t-shirt
  22. Alessio Gravante – interior designer
  23. Koko’s gin – gin artigianale
  24. L’atelier Della Creatività – idee fatte a mano
  25. La Bottega del Cinema di Mario Scarlino
  26. La gatta Coco’ – idee fatte a mano
  27. La Valle dei Fiori – addobbi floreali
  28. Lucio Aretano – Liquorificio Villantica
  29. Pamela Maglie design – ceramica e gioielli artigianali
  30. Manco Simonetta – ricamo e uncinetto
  31. Antonio Margiotta – dipinti
  32. MARU – Il Peperoncino in Festa – conserve
  33. Más amor – abbigliamento
  34. Massafra Stella – gioielli artigianali
  35. Betty Melissano – disegni
  36. Motocicli d’epoca (Ass. It. Motocicli d’epoca – Ruffano)
  37. Torquato Parisi – luminarie d’arredo
  38. Rizzo Stefania – dipinti
  39. Santo Giovanna – dipinti
  40. SoleLuna Gioielli – gioielli artigianali
  41. Rame Rossa Pappadà – rame
  42. Salento Chips – food
  43. Spirito Daniela – gioielli artigianali
  44. Ceramiche Terrecotte Fernando Falcone – ceramica
  45. Anna Vincenti – merletto e tombolo

Scacco al Re

Un meraviglioso tuffo nel passato, un salto nel Medioevo tra sbandieratori, falconieri e figuranti in costumi d’epoca da non perdere a Ruffano, domenica 22 maggio, in occasione di Cortili Aperti, grazie alla seconda edizione della manifestazione “Scacco al Re”, una vera partita a scacchi realizzata con personaggi viventi, promossa dall’Associazione Salotto Culturale “La Giara”, presieduta da Elvia De Benedetto, partendo da un’idea della socia Gioconda Chetta.  

La kermesse, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Ruffano, avrà inizio alle 17.30 con un Corteo Medievale composto da settantacinque partecipanti, tra sbandieratori, figuranti in costume e personaggi degli scacchi. 

Il corteo parte dalla sede sociale dell’Associazione in via Liborio Romano 15 e percorre le vie P. D’Urso, Vittorio Veneto, p.tta Monsignor Fiorito, via Corsica, via Santa Maria della Finita, largo D’Annunzio, il sagrato Chiesa Santa Chiara, piazza della Libertà e corso Margherita di Savoia, fino ad arrivare in piazza IV Novembre, circondata dalle mura di antichi palazzi addobbati dai vessilli di storiche famiglie, dove prende il via il suggestivo evento. 

Su una scacchiera gigante di otto metri per otto si gioca la partita di scacchi viventi, che rievoca il conflitto tra cristiani e saraceni, durante l’invasione di quest’ultimi in territorio salentino, dopo il loro sbarco attraverso i porti di Otranto e Gallipoli, negli anni tra il 1480 e il 1500, quando fecero razzie e seminarono morte e distruzione. Si potrà assistere anche allo spettacolo del Gruppo Sbandieratori e Musici della città di Oria “Rione Lama”, del poeta Mario Morroi e del gruppo Bitmovies Falconeria.

I personaggi degli scacchi sono rappresentati dalla danzatrice di pizzica Serena D’Amato nelle vesti della regina cristiana e dal suo corpo di ballo, mentre la realizzazione della partita è curata dai Maestri dell’Accademia Salentina degli Scacchi di Pisignano di Vernole. I vestiti dei figuranti sono forniti da MGHY Costumes d’Epoque di Mesagne.

Finita la partita con a seguire la premiazione, il corteo rientra nella sede sociale dell’Associazione in via Liborio Romano attraverso piazza San Francesco, piazza del Popolo, via C. Battisti, piazzetta Nazario Sauro, via Verdi, via V. Veneto, piazzetta Monsignor Fiorito e via C. Del Prete

Continua a Leggere

Appuntamenti

Sabbia di confine

Nella Sala del Trono di Palazzo Gallone a Tricase, mercoledì 1° giugno (ore 19) la presentazione del nuovo libro della poetessa Pina Petracca

Pubblicato

il

“Temevo la fragilità del fiore / e amai le spine

che all’angolo / austere dettavano / silenzi alle parole”

Mercoledì 1° giugno, alle ore 19, la Sala del Trono del Palazzo dei Principi Gallone (p.zza G. Pisanelli) a Tricase ospiterà la presentazione ufficiale del nuovo libro della poetessa Pina Petracca, la silloge dal suggestivo titolo “Sabbia di confine” edito da Edizioni Esperidi.

Dopo i saluti del sindaco Antonio De Donno e del presidente della sezione Lilt di Lecce Carmine Cerullo, interverranno le docenti Anna Rita Merico e Maria Grazie Bello.

L’incontro sarà moderato dal giornalista Oronzo Russo, la lettura delle poesie sarà curata dagli attori Donato Chiarello ed Enzo Lazzari mentre il M° Maria Fino eseguirà alcuni pezzi al pianoforte.

Sarà presente l’editore Claudio Martino.

Ingresso libero. Info 389 566 1849.

Il libro

Quasi centocinquanta sono i componimenti con cui la poetessa salentina Pina Petracca torna in libreria, poesie racchiuse in un’opera suggellata dall’affascinante titolo “Sabbia di confine”.

Temi a lei cari sono: lo scorrere del tempo, le declinazioni dell’amore, la natura nelle sue mille sfaccettature e poi la sua terra, la sua casa…

Scrive Mauro Marino nella prefazione: “Pina Petracca canta, urla il suo giorno, l’accadere delle ore, della sua riflessione sulla Vita. La poesia è dono, è presenza e lei ne è interprete allenata, allevata all’ascolto del verso, del suo venire mormorante, del suo cercare spazio nella sensibilità poetante”.

(Foto di copertina: Foto Danese-Surano).

Pina Petracca

Insegnante di Laboratorio di Chimica, è nata a San Cassiano e abita a Surano .

Nel 1999 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie dal titolo “Inno alla vita” (Liber Ars ed.) e nel 2007 il volume “L’Antidoto” (Carra ed.).

Nel 2013 la pittrice Laura Petracca pubblica il libro “Il senso dell’incanto” (Libellula ed., con prefazione dell’attrice Paola Pitagora) in cui sono raccolti i suoi dipinti e le poesie di Pina ad essi ispirate.

Nel 2017 pubblica “Solitudini a Sud della tua luce” (Ed. Esperidi).

Oltre ad essere intervenuta a diversi reading di poesia, ha partecipato a concorsi letterari nazionali conseguendo varie menzioni speciali e premi, tra cui: vincitrice assoluta per la sez. Poesia al “Lecce ART FESTIVAL” nel 2006, con la poesia “Il volo” presentata per l’occasione dall’attore Sebastiano Somma e trasmessa su Rai 1; vincitrice assoluta per la sez. Libro edito al Concorso di “Edizione Creativa” di Torre del Greco (Na) nel 2009, con il volume “L’Antidoto”; finalista al “Premio Letterario Nazionale Nabokov” per la sez. Poesia edita nel 2014 con il libro “Il senso dell’incanto” realizzato con la pittrice Laura Petracca. Nel 2014 ha ricevuto il I Premio sez. Poesia al Concorso Nazionale “Umberto Bozzini” a Lucera (Fg), ed è stata premiata, in presenza dell’attore Michele Placido, dal giornalista RAI Sergio De Nicola e da una Commissione Giudicatrice composta tra gli altri anche dal giornalista Raffaele Nigro. Nel 2019 ha ricevuto il I premio al Concorso “Tricase in poesia Girolamo Comi”, il I posto al Premio Verri II edizione 2018-2019, il I posto al Premio Letterario “Nunzia De Donno” a Giurdignano nel 2020.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus