Connect with us

Appuntamenti

Lecce in… Externa fino a domenica

In Piazza Palio (Lecce Fiere) decima edizione della Fiera nazionale dell’arredo degli spazi esterni

Pubblicato

il

È stata inaugurata ieri sera, al centro espositivo Lecce Fiere, in piazza Palio, “Externa – Fiera Nazionale dell’Arredo degli Spazi Esterni”.


La Fiera, giunta alla sua X edizione, è la più importante rassegna del Sud Italia sull’arredamento da esterni che si conferma, anno dopo anno, punto di riferimento del settore e strumento per le aziende che trovano in essa uno straordinario veicolo di promozione. Basti pensare che l’edizione 2018 ha registrato la presenza di oltre 20 mila visitatori e professionisti del comparto.


Il taglio del nastro di Externa 2019 con Loredana capone


A tagliare il nastro è stato l’assessore all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia, Loredana Capone: “E’ un’occasione importante per tutti i produttori locali per esibire i loro prodotti e confrontarli con altri provenienti da altre province e regioni. Questa Fiera è riuscita ad estendersi anche per questo motivo, puntando sempre di più sulla qualità e sulla ricerca. E questo rappresenta un motivo di orgoglio. Non solo, dunque, organismi di rappresentanza e distribuzione ma anche produzione, ciò sta a testimoniare che l’industria e l’artigianato stanno vivendo di una nuova luce. Un aspetto che ci fa ben sperare per il futuro”.


Soddisfazione è stata espressa anche da Corrado Garrisi, uno degli organizzatori assieme al fratello Francesco: “Qui si danno appuntamento oltre cento espositori. Un dato importante per una fiera settoriale che si volge in una posizione geografica come la nostra. Siamo orgogliosi di questo traguardo. Le novità di Externa sono rappresentante le aziende: sono loro a proporre un’idea di come vivere l’outdoor. L’obiettivo di far crescere il numero di  visitatori e di espositori, ma in cantiere c’è anche il progetto di fare un’altra edizione a Bari nel 2020, speriamo di riuscirci perché intendiamo dare un respiro interregionale a questa manifestazione”.


All’inaugurazione erano presenti anche i candidati sindaco Saverio Congedo e Luca Russo.


Grazie ad una struttura all’avanguardia e ad un’architettura espositiva su un unico livello, Externa propone ogni anno oltre cento espositori che rappresentano più di 400 aziende nazionali ed internazionali. Al visitatore si aprono le porte di 10mila metri quadrati di spazio espositivo suddiviso in padiglioni tematici. Quattro le macro aree: giardino, città, spiaggia e acqua. Un vero e proprio universo espositivo vasto, completo, ordinato, dove scoprire e soddisfare le esigenze di un settore che cambia, si evolve, che presta sempre più attenzione ai particolari, alla funzionalità, alla qualità degli elementi, in cui trovare il meglio degli articoli per l’outdoor living, per il verde pubblico, l’illuminotecnica, la segnaletica, arredi e attrezzature per spiagge, stabilimenti balneari, piscine, vasche idromassaggio e mini spa. Tante le novità e le proposte 2019, tutte rispettose dell’ambiente, abbinate al design contemporaneo in base alla nuova concezione degli spazi moderni, alle nuove tecnologie, legate ai materiali più avanzati e alle tendenze più recenti.


Sempre più eleganti nel design e tecnologici nei materiali, i mobili per l’esterno sono elementi “intercambiabili” che possono stare fuori o dentro casa. Protagonisti i materiali plastici, l’intramontabile teak e i tessuti idrorepellenti.


La cultura green è sempre più imperante e risulta davvero difficile stabilire la linea di confine tra Outdoor o Indoor in modo univoco. Nascono come mobili per l’esterno, ma la cura del design, la sperimentazione di forme e il comfort che li caratterizzano ne fanno pezzi di pregio adatti anche per l’interior. Intrecci, colori chiari, tessuti impermeabili ad alta resistenza e soprattutto le forme sempre più eleganti, non hanno nulla da invidiare alle altre tipologie di arredi, tendenza che si lega concetto dell’abitare nella natura che rende la vita più confortevole e sana. Lanterne in vetro soffiato, sedie con ironici riccioli o dalle trame lavorate a mano diventano protagoniste e non sfigurano nell’ambiente domestico neppure i tessuti tecnici pensati per resistere alle intemperie. Poltroncine e divani ‘in rete’, caratterizzati da morbidi intrecci, sono progettati per essere visivamente permeabili e stanno bene anche sul terrazzo, senza ostacolare la vista sul panorama. Un perfetto equilibrio tra design, creatività e innovazione.


La manifestazione, oltre ad avere il patrocinio dei più importanti Enti Istituzionale e Associazioni di categoria del settore, promuove e favorisce le economie del territorio, affiancando all’esposizione incontri formativi curati dagli Ordini professionali degli Architetti PPC e dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Lecce, oltre a rinnovare la collaborazione di stage con gli alunni dell’Istituto A. De Pace di Lecce.


Domani, venerdì 5 aprile, alle ore 14,30, è prevista la conferenza “Architettura di pietra oggi: stereotomia 2.0: ricerca e sperimentazione“, a cura dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Lecce al Liceo Banzi di Lecce.

Tra le novità 2019, le due mostre ospitate all’interno della fiera che i visitatori potranno ammirare durante Externa: la mostra di Acer (Il Verde Editoriale Srl) dal titolo La Città per il Verde e la mostraArchitettura di pietra oggi- stereotomia 2.0”.


La conferenza e la mostra rappresentano due momenti di una riflessione univoca sul tema dell’aggiornamento della cultura lapidea, identitaria della Koiné culturale mediterranea, e in maniera particolare del Salento.


Il professor Giuseppe Fallacara esporrà le ricerche sull’aggiornamento della Stereotomia (antica arte del taglio delle pietre), svolte da ormai quasi venti anni all’interno del Politecnico di Bari e presentate in tutto il mondo, da cui si è sviluppato un rapporto di sperimentazione congiunta con Shajay Bhooshan, Senior Associate Zaha Hadid Architects. Sarà presentato in anteprima il prototipo di una Chaiselongue, dal nome “infinito”, per esterni in legno e resina progettata per l’occasione e realizzata in collaborazione con l’antica scuola francese dei mestieri dei Compagnon du Devoir du Tour de France.


Sabato 6, alle ore 9, è in programma invece la giornata formativa Il Giardino Italiano tra tradizione e modernità” a cura dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Lecce c/o Aula Magna del Liceo Banzi (Piazza Palio).


Altra new entry 2019 è una Card Business inviata a circa 22mila aziende operanti nel settore turistico ricettivo (bar, ristoranti, Hotel, stabilimenti balneari ecc), che darà, a chi la scarica, la possibilità di ottenere un ingresso gratuito in fiera agevolato (senza passare dal botteghino, quindi più veloce) e il riconoscimento di uno sconto maggiore in fase di ordine presso gli espositori oltre allo sconto fiera.


La manifestazione chiuderà i battenti domenica 7 aprile.


Externa è organizzata dall’associazione di promozione sociale Green Project con il patrocinio di: A.r.p.t.r.a., Accademia Dei Georgofili, Camera Commercio I.A.A., Cna, Collegio Dei Geometri E Dei Geometri Laureati, Comune di Lecce, Confartigianato Lecce, Confcommercio Lecce, Confindustria Lecce, Inu, Ordine Degli Architetti, Ordine Degli Ingegneri, Ordine Dott. Agronomi e dei Dottori Forestali, Provincia di Lecce, Università del Salento.


Main Sponsor di quest’anno sarà ancora Deghi. Altri sponsor minori saranno Sprech e Forel


Orari apertura fiera: il 04/04 dalle ore 16 alle ore 20.30; dal 05/04 al 07/04 dalle ore 10.30 alle ore 21.


 Tutte le info e biglietto ingresso omaggio alla fiera scaricabile su: www.externaexpo.it (al botteghino il biglietto 5 euro)


Appuntamenti

Terra Madre per la Festa dei Lettori a Patù

“Cronache amare e storie d’amore”. mercoledì 5 ottobre, alle ore 18,30, presso la biblioteca comunale, ubicata all’interno di Palazzo Romano, sarà presentata la raccolta di racconti ispirati a miti e leggende pugliesi i cui autori sono giovani scrittori esordienti

Pubblicato

il

Nell’ambito della XVIII edizione della “Festa dei Lettori” promossa dai Presìdi del Libro, mercoledì 5 ottobre, alle ore 18,30, presso la biblioteca comunale di Patù, ubicata all’interno di Palazzo Romano, sarà presentato il volume “Terra madre. Cronache amare e storie d’amore” (LB Edizioni, 2022), una raccolta di racconti ispirati a miti e leggende pugliesi i cui autori sono giovani scrittori esordienti (Clarissa Botrugno, Maria Antonella Calà, Valeria De Gioia, Francesca De Nigris, Maria Ladisa, Michele Laporta, Simone Lecci, Myriam Merla, M. Clotilde Palasciano, Viviana Punella, Stefano Russo e Giuseppe Alessandro Scaringi).

L’iniziativa, che si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco di Patù Gabriele Abaterusso e dell’assessora alla cultura Ada Bello, avrà la forma di una maratona di lettura nella quale gli autori leggeranno e commenteranno i propri racconti, accompagnati dal compositore e formatore Francesco de Donatis, dal giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Alberto Nutricati e dal filosofo Mario Carparelli (Università del Salento).

Nella prefazione di Marco Lanterna si legge che «da questi nuovi cunti e trattenimenti (che delineano a tratti un piccolo delizioso Pentamerone di terzo millennio) emerge una sorta di “realismo magico pugliese”. Quasi il sole a picco, i due mari, i quattro venti, in combutta con le zolle, gli ulivi arsicci e le torri costiere, predisponessero quel lembo di terra che è la Puglia alla magia, alla fatamorgana, forse già a un’incipiente follia».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Il Premio Iolanda sabato a Leuca

I nomi dei vincitori di alcune sezioni del Premio e la terna dei finalisti del riconoscimento letterario dedicato ai libri di cucina e ricette. Il concorso nato da una cena nella nota trattoria di Lucugnano

Pubblicato

il

Fervono a Santa Maria di Leuca i preparativi per la quinta edizione del Premio Iolanda in programma presso Villa La Meridiana Caroli Hotels sabato 24 settembre.

Sono già noti i nomi dei vincitori di alcune sezioni del Premio e la terna dei finalisti del riconoscimento letterario dedicato ai libri di cucina e ricette.

I finalisti del Premio Iolanda 2022 dedicato ai libri di cucina e di ricette sono infatti Roberto Perrone con “Un odore di toscano” (HarperCollins); “Il metodo Cilento” di Luciano Pignataro e Giancarlo Vecchio (Mondadori); “Dalla terra alla birra” di Teo Musso e Laura Pranzetti Lombardini (Gribaudo): tra queste tre opere la giuria del Premio Iolanda proclamerà sabato sera, alle 17,30, presso Villa La Meridiana a Santa Maria di Leuca, il vincitore dell’edizione 2022, che si aggiudicherà un’opera del maestro Gianni Cudin.

Già deciso invece il vincitore della sezione Letteratura del vino: “I segretti delle Langhe” di Gianni Gagliardo (Cairo editore).

Domenicantonio Galatà si aggiudica invece il Premio “Giuseppe da Re” per la sezione Cucina salutista con “A tavola è già tardi” (La Storia Edizioni), mentre il Premio Ricette della Memoria va alla Famiglia Panella, autrice del libro “100 anni di cucina romana nelle ricette e nella storia dell’Antica Pesa” (Newton Compton Editori).

Al termine della cerimonia di consegna dei riconoscimenti, presentata da Pasquale De Santis, si terranno un concerto del fisarmonicista e bandeonista Mirko Satto (direttore artistico Massimo Scattolin) e un evento dedicato allo street food salentino ed ai vini da terre estreme selezionati da Eroici Vignaioli.

Il Premio Iolanda nasce dal comune desiderio della psicoterapeuta Vera Slepoj e del gastronauta Davide Paolini di celebrare la cucina italiana che affonda le sue radici nella grande tradizione culinaria: spunto una cena alla Trattoria Iolanda a Lucugnano e una camera con terrazza vista mare all’ Hotel Terminal di Santa Maria di Leuca.

La giuria della sezione Libri di cucina e ricette è composta da: Vera Slepoj (presidente del Premio), Davide Paolini (presidente della giuria), Marina Valensise, Catena Fiorello, Silvio Perrella, Cinzia Giaccari, Benedetto Cavalieri, Giuseppe Seracca Guerrieri, Enrico Pandiani, Antonio Tognana, Cettina Fazio Bonina, Severino Salvemini, Teresa Ciabatti, Paola Siniramed Trifirò (vincitrice dell’edizione 2021 del Premio).

La giuria della sezione Letteratura del vino è invece costituita da Vera Slepoj (presidente del Premio), Davide Paolini (presidente della Giuria), Alvaro De Anna, Enrico Semprini, Piernicola Leone De Castris, Seby Costanzo, Gilda Caputo, Laurent ChaniacRosanna BettiniDiego De Leo, Giordano Emo Capodilista, Maurizio Zanella, Massimo D’Amore, Stefano Cosma.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Anche il Salento avrà il suo locale “food porn”

Prossima apertura della catena “Il Ventinove” che già da tempo spopola sui social con i suoi 3 punti vendita sparsi per l’Italia

Pubblicato

il

Se ne parla da un po’ ed ora l’attesa è agli sgoccioli: Lecce avrà il suo primo locale di food porn italiano. Una definizione che, di per sè, è già un doppio senso. Per food porn infatti si intende una presentazione visiva glamour del cibo, assimilata alla pornografia per l’emozione in grado di suscitare nello spettatore o nel commensale. In questo caso, invece, si parla di cibo dalla vera e propria allusione a luci rosse.

Una vera goduria del palato, eccitante, dolce e saporito“, spiegano da “Il Ventinove”, nome della catena che conta altri punti vendita in Italia.

L’appuntamento è per sabato 8 ottobre 2022 in via Francesco Lo Re 26B a partire dalle 19.

Il palato incontrerà le forme del pene e della vagina, incontrerà i 17cm di pancake conditi con cioccolato delle migliori marche“, si legge ancora nel comunicato del marchio creato dall’imprenditrice Ida Iorio, titolare di 3 punti vendita in Italia,  ed uno in apertura a Roma..

Locali che già hanno grande fama sui social per la singolare accoglienza riservata dal personale ai clienti: tutta basata, appunto, su giochi di parole, doppi sensi ed allusioni.

Una sfida che vede protagonista il palato e la concezione più simpatica di food porn. E cosa c’è di più porn di un morbido pancake che porta il nome del simbolo della cabala napoletana o pat rè criatur, il ventinove appunto“, concludono.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus