Connect with us

Andrano

Una domenica tra i culti al femminile delle comunità rurali del basso Salento

Appuntamento itinerante tra Andrano, Castiglione, Diso, Marittima e Spongano

Pubblicato

il


Ci sono le sante patrone e ci sono quelle che raccolgono devozione minore ma comunque antica, sedimentata nel tempo sulle pietre, negli altari, in alcuni scorci di campagna.





“Femminile plurale: la devozione alle donne nelle comunità rurali” è il tema della giornata che l’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso ha voluto dedicare ai luoghi della devozione alla Madonna e alle Sante venerate sul territorio.





Domenica 14 novembre si alterneranno 5 visite guidate che danno vita ad un percorso inedito e bellissimo, sotto la guida delle Pro Loco Andrano, Acquaviva di Marittima e Spongano. L’evento rientra nelle domeniche “Intorno a un filo d’erba” organizzate nell’ambito della rassegna culturale autunnale “Noi abitiamo in una rosa rossa”.





Si comincia alle 9, a Castiglione d’Otranto, esplorando il culto di Santa Maria Maddalena con la visita alla cappella dedicata alla Santa in zona Trice e la riscoperta delle effigi conservate nella Chiesa di San Michele Arcangelo. Un culto di epoca medievale, successivamente legato al “privilegio della fiera” concesso alla comunità locale nel 1792 da Carlo III di Borbone per ogni 22 luglio, data in cui si fissava il prezzo dei cereali per tutto il circondario.





Alle 10.15, è la volta di una chiesetta di campagna poco conosciuta, Santa Maria ad Nives, a Diso: risalente al XVI secolo, è legata al culto della Madonna della Neve ed è nascosta tra i viali di un antico bosco-giardino prospiciente villa Bottazzi, una contrada impreziosita anche dal menhir delle Vardare, simbolo della presenza di culti nell’area sin dalle epoche più remote.





Alle 11.30, ci si sposta a Spongano, per conoscere il culto della santa protettrice del paese, Santa Vittoria, con la visita all’altare dedicato all’interno della Chiesa madre di San Giorgio. Assieme al parroco e alla Pro Loco, si visiteranno anche le vicine cappelle dell’Immacolata e della Madonna di Lourdes, quest’ultima tra le più antiche d’Italia legate a questo culto.





Nel pomeriggio si prosegue con la visita a due autentici gioielli del territorio: alle 15.30, si apre la Chiesa dell’ex convento dei Domenicani ad Andrano, intitolata alla Madonna delle Grazie: lì è conservata anche la tomba del feudatario Giovanni Antonio Saraceno, ucciso dai Turchi nell’assedio di Otranto.




Alle 17, si terrà la visita alla chiesa della Madonna di Costantinopoli di Marittima, risalente al 1610, un tripudio di stucchi settecenteschi all’interno. La visita si estenderà anche all’annesso chiostro dell’ex convento dei padri conventuali.





Si può scegliere di partecipare a tutte o solo ad alcune delle visite guidate, prenotandosi al numero Whatsapp 348/5649772 oppure telefonando al 351/9292105 dal lunedì al sabato h 8.30-12.30, escluso il giovedì.


















Andrano

Del sangue, l’auto ed il cellulare: la scomparsa del 39enne è ancora un mistero

Esami sulla chiazza di sangue rinvenuta sul posto dov’era la vettura e analisi delle videocamere di sorveglianza più vicine: si cerca ancora l’uomo di Andrano sparito ieri mattina

Pubblicato

il

Col passare delle ore, si infittisce il mistero della scomparsa del 39enne di Andrano, allontanatosi ieri mattina senza far ritorno.

È ancora accesa la speranza di ritrovare in vita Luigi Musarò, sparito attorno alle 7:30 di lunedì, dopo essersi allontanato a bordo della sua Opel Corsa blu con indosso occhiali da vista e pantaloni scuri e giacca blu.

Tuttavia gli elementi sin qui raccolti lasciano spazio a domande più che a risposte.

La macchina del 39enne è stata ritrovata nelle campagne tra Andrano e Castiglione, addentrata in una strada che incrocia la provinciale tra i due centri.

È qui che sono stati rinvenuti il suo telefono cellulare ed una chiazza di sangue. Il profilo Facebook del 39enne, inoltre, sarebbe sparito dalla piattaforma poche ore prima della sua scomparsa.

Immediatamente ieri mattina, a macchia d’olio, sono state arrivate le ricerche in tutte le direzioni.

Vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase e Protezione Civile (da Marittima e Tricase) sin da ieri stanno scandagliando tutta la zona (le foto degli operatori attivi nella ricerca a fine articolo). In mattinata è giunto sul posto anche un elicottero del 115 per le ricerche dall’alto. Al lavoro anche l’unità cinofila di Lecce.

Il mancato esito delle ricerche apre ora la strada a nuove verifiche.

In queste ore verrà esaminato il sangue trovato sul posto, per acclarare innanzitutto si tratti di sangue umano.

Nel frattempo, i carabinieri, parimenti al lavoro sul caso, stanno consultando le telecamere più vicine alla zona di ritrovamento dell’auto. Da capire se sul posto, al momento della scomparsa del 39enne, vi fosse un’altra vettura.

Continua a Leggere

Alessano

SS 275: «Ad aprile le gare per il primo lotto»

I sindaci incontrano in provincia Anas ed il Commissario per la Maglie- Leuca. Tutte le novità emerse. Il presidente Minerva: «Accogliamo con soddisfazione l’impegno del Commissario». Intanto «via alla bozza dell’atto per impegnare il territorio sul secondo lotto»

Pubblicato

il

Palazzo Adorno ha accolto oggi gli incontri convocati dal presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva sulla questione della strada statale 275.

D’accordo con il commissario straordinario Vincenzo Marzi, il numero uno di Palazzo dei Celestini recentemente riconfermato alla guida dell’Ente, ha convocato i sindaci dei Comuni attraversati dalla statale e interessati dall’avvio dei lavori del 1° lotto del tracciato: Melpignano, Maglie, Muro Leccese, Scorrano, San Cassiano, Nociglia, Botrugno, Surano, Montesano Salentino, Andrano, Tricase, e i primi cittadini interessati al 2° lotto: Montesano Salentino, Andrano, Tricase, Specchia, Miggiano, Tiggiano, Corsano, Alessano, Gagliano del Capo, Castrignano del Capo.

Il tavolo istituzionale, alla presenza del commissario straordinario e responsabile della Struttura Territoriale Anas Puglia Vincenzo Marzi e del presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva è stato finalizzato ad illustrare lo stato dell’iter evolutivo del progetto del nuovo itinerario della SS 275 “Maglie- Santa Maria di Leuca”.

«Come Provincia non ci siamo mai fermati. Sono stato riconfermato e, come già fatto con il primo mandato, ho preso di petto questa questione, rendendo la Provincia artefice del collante tra i Comuni. Questo tavolo è la volontà forte da parte della Provincia di Lecce di essere protagonista rispetto alle tematiche importanti del territorio, e la questione della 275 è una priorità».

L’opera “Maglie-Santa Maria di Leuca” è ricompresa tra gli interventi strategici di preminente interesse nazionale ed «è racchiusa nell’Intesa generale quadro tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e la Regione Puglia».

Erano presenti, inoltre, all’incontro odierno l’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Delli Noci, il vice presidente della Camera di commercio Maurizio Maglio, il consigliere provinciale delegato alla Pianificazione della viabilità Ippazio Morciano, il direttore generale della Provincia Giovanni Refolo, il segretario generale Angelo Caretto, il capo di gabinetto Andrea Romano e il dirigente Servizio Viabilità Luigi Tundo.

Il commissario straordinario Marzi ha illustrato lo stato di attuazione del procedimento in corso del 1° lotto (compreso tra lo svincolo di Maglie Nord (km 0,000) e lo svincolo nei pressi della zona artigianale di Tricase (km 23,300), per un importo complessivo di oltre 244 milioni di euro.

Marzi ha ribadito, inoltre, «il massimo impegno nel perseguimento degli obiettivi prefissati e le azioni che si intendono mettere in campo per giungere ad un celere appalto dei lavori con la partecipazione attiva di tutte le amministrazioni comunali coinvolte. Dopo la chiusura con parere favorevole della Conferenza di servizi indetta sul progetto definitivo del I lotto, sarà pubblicato il bando di gara d’appalto per l’affidamento dei lavori entro aprile e, comunque, non oltre il primo semestre 2023».

Soddisfatto il presidente Stefano Minerva: «Abbiamo richiesto al commissario straordinario tempi e stato dei lavori e siamo stati rassicurati che la Conferenza dei servizi è terminata; inoltre, sembra sia arrivato in queste ore il parere del Ministero dell’Ambiente con qualche prescrizione, al quale il commissario provvederà a rispondere. L’impegno di oggi è quello che volevamo, cioè che ad aprile si partirà con le gare. Questo vuol dire che entro sei, sette mesi partiremo con i lavori e nei successivi 12 mesi concluderemo l’appalto. Era importante per noi avere un segnale di tempi certi da parte del commissario e un aggiornamento del lavoro fatto in questi tre mesi successivi all’ultima riunione avuta qui in Provincia. Siamo soddisfatti degli impegni presi dal commissario, a cui rivolgiamo il nostro augurio di buon lavoro per tutto il territorio e grazie ai sindaci che hanno fatto sentire la loro voce rispetto all’impazienza di arrivare a destinazione».

Il 1° lotto sarà suddiviso in tre stralci funzionali: dal km 0,092 al km 10,452 (da Melpignano a Scorrano); dal km 10,452,68 al km 18,140 (da Botrugno a Surano); dal km 18,140 al km 23,270 (da Surano alla Z.I. Tricase – Specchia – Miggiano). L’intervento prevede, inoltre, la realizzazione di strade complanari e di 16 svincoli.

Il progetto per il 2° lotto riguarda l’adeguamento della sede stradale dallo svincolo Montesano-Andrano fino a S. Maria di Leuca ed ha la finalità di completare l’itinerario eliminando gli attraversamenti dei centri abitati di Lucugnano, Alessano, Montesardo e Gagliano del Capo, comuni interessati dall’opera oltre quelli di Miggiano, Specchia, Tricase, Castrignano del Capo, Corsano e Tiggiano.

A seguito di numerosi incontri presso gli Uffici della Regione, la Provincia e i Comuni coinvolti, Anas ha proposto un nuovo tracciato e si stanno pianificando le attività necessarie per lo sviluppo dell’intervento.

«Provincia e Anas condivideranno una bozza di atto deliberativo da trasmettere ai Comuni interessati», ha annunciato in fine il presidente Minerva, «in modo tale da porre una pietra miliare all’iter stabilendo, dal momento dell’approvazione, l’impegno per il territorio e approdare alla soluzione definitiva».

Continua a Leggere

Alessano

SS 275, il Presidente della Provincia convoca i sindaci

Stefano Minerva chiama a raccolta gli amministratori dei Comuni interessati da primo e secondo lotto per un incontro concordato con il commissario straordinario

Pubblicato

il

Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva chiama a raccolta gli amministratori dei Comuni del Salento: oggetto, un incontro, concordato con il commissario straordinario, sulla questione della strada statale 275.

Venerdì 18 novembre, alle ore 9, a Palazzo Adorno a Lecce, infatti, il numero uno di Palazzo dei Celestini, ha convocato i sindaci interessati al passaggio del primo lotto del tracciato (quello tra Maglie e Tricase): Melpignano, Maglie, Muro Leccese, Scorrano, San Cassiano, Nociglia, Botrugno, Surano, Montesano Salentino, Andrano, Tricase.

A seguire, per le 10, sono stati invitati i primi cittadini interessati al secondo lotto (quello fino a Leuca): Montesano Salentino, Andrano, Tricase, Specchia, Miggiano, Tiggiano, Corsano, Alessano, Gagliano del Capo, Castrignano del Capo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus