Connect with us

Cronaca

Controlli dei carabinieri nel gallipolino: il report

Pubblicato

il


Su tutto il litorale ionico, dalla “Città Bella” fino a Nardò, Sannicola e Galatone, i Carabinieri di Gallipoli hanno attuato una massiccia intensificazione dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dei rati contro il patrimonio, con particolare attenzione ai furti in spiaggia e, soprattutto, del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, specialmente nei pressi delle discoteche.





Dopo l’ultima settimana di luglio ed il primo weekend del mese di agosto, ben 23 sono i soggetti segnalati alla competente prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, soprattutto hashish e marijuana, in 4 casi anche cocaina, anche ad opera di minori: le fascia media di età si aggira tra i 18 e i 25 anni.





Sono due invece i denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: un uomo del 73, gallipolino, trovato con 43 grammo di marijuana e 1 di hashish addosso, a seguito di perquisizione personale; mentre un uomo di Matino possedeva circa 3 grammi di cocaina. 





Sono 7, solo nell’ultima settimana, le persone identificate dai Carabinieri e denunciate a Gallipoli per furto, non solo a Baia Verde. Qui sono stati deferiti un ragazzo cl.’94, senegalese, per aver strappato dalle mani di un turista norvegese il proprio telefono cellulare, immediatamente rinvenuto addosso al ladro e restituito all’avente diritto. Due ragazzi classe 91 e classe 93, entrambi di Ercolano, sono stati fermati dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile dopo un furto nei pressi della Discoteca Praja di due collane d’oro dal collo di due turisti.





Su di loro, immediatamente fermati, sono state rinvenute altre 6 collane anch’esse in oro, per un peso complessivo di 107 grammi e dal valore stimato di circa 4mila euro, verosimilmente oggetto di furto. In corso gli accertamenti per rintracciarne i proprietari.





Un uomo classe 85, di Sannicola, è stato deferito per aver sottratto dei cavi di rame e utensili vari dall’interno di un’abitazione in costruzione nella frazione di San Simone; un uomo classe 76, di Copertino, deferito per aver sottratto vari attrezzi da parrucchiere, per un valore di circa 4mila euro, dall’interno di un esercizio commerciale. Due donne , entrambe classe 77, denunciate per aver rubato alcuni monili in oro dall’interno di un’abitazione di Copertino.




Due uomini classe 45 e del 2001, siciliano e campano, sono stati deferiti per due truffe on line in quanto, dopo aver messo in vendita rispettivamente alcuni telefoni cellulari ed una biciletta, dopo aver ricevuto il denaro sulle proprie carte post pay, non inviavano la merce acquistata.





Un uomo classe 46, di Aradeo, durante un controllo alla circolazione stradale, è stato sorpreso alla guida del proprio veicolo con un tasso alcolemico di 2.08 G/L., per il quale gli è stata ritirata la patente di guida ed è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza (at. 187 CDS).





Per quanto attiene infine ai controlli ai lidi sul litorale gallipolino, con il prezioso concorso dei militari del NAS, NIL e Carabinieri Forestali di Lecce e della Stazione di Gallipoli, sono stati controllati nr. 2 lidi balneari situati in Baia Verde. Al primo è stata contestata una sanzione amministrativa di 400 euro per il mancato distanziamento dei lettini (violazione regolamento regionale n.237 del 17/05/2020 e art.6 c.2 del DPCM del 26/04/2020); al secondo veniva riscontrato l’omesso uso dispositivi protezione individuale per 4 dipendenti addetti alla ricezione del pubblico, con sanzione amministrativa di 1.600 euro (art.4 c.1 D.L. nr.19/2020) e la sanzione dell’occupazione abusiva di suolo demaniale (art. 1161 Codice Navigazione) per nr. 27 ombrelloni e nr. 54 sdraio abusivi, su un’area demaniale di circa mq 300, tutto sottoposta a sequestro.










Corsano

Tremendo incidente tra Corsano e Gagliano: gravi in due

Pubblicato

il


Grave incidente stradale sulla via che collega Corsano e Gagliano del Capo.





Dopo le 17 di questo pomeriggio, due vetture si sono scontrate violentemente all’altezza del distributore di carburante Apron.





Scioccante lo scenario: i due mezzi, una Ford Kuga ed una Mercedes Classe A, sono andati completamente distrutti nella parte anteriore. Sul posto il 118 di Gagliano e i vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase. Con loro anche i Carabinieri della Compagnia di Tricase.





Uno dei due conducenti, un medico 62enne di Gagliano (e non di Tricase, come inizialmente riportato), è stato trasportato all’ospedale Vito Fazzi di Lecce in codice rosso.




Codice giallo e corsa all’ospedale Delli Ponti di Scorrano per un uomo di 46 anni di Alessano.





Il tratto di strada della sp81 tra i due paesi è stato interrotto per permettere i soccorsi e la rimozione dei mezzi dall’asfalto. Il traffico è stato deviato per chi in provenienza dai centri abitati di Corsano e Gagliano sino a dopo le 20, poi la riapertura.






Continua a Leggere

Cronaca

Schianto all’incrocio tra due auto, una si ribalta

Pubblicato

il


Due vetture si sono scontrate violentemente in serata a Lecce.





Siamo all’incrocio tra via Biasco e via D’Andrea. Una delle due vetture è finita per metà sul marciapiede. L’altra si è invece capovolta ed è rimasta ruote all’aria sullo slargo a lato della strada.





Grande spavento per i coinvolti e dinamica in fase di ricostruzione.




La polizia locale si è occupata dei rilievi. I vigili del fuoco, intervenuti con due mezzi, si sono occupati delle vetture e delle persone a bordo, affidate poi alle cure del 118.





Foto Telegram – Polizia Locale Lecce Channel






Continua a Leggere

Cronaca

Marijuana in casa divisa in vaschette: arrestato 41enne

Pubblicato

il


Arresto a Racale a mezzogiorno di ieri.





I carabinieri della locale stazione hanno fermato M. A., 41enne, nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.




La perquisizone domiciliare ha portato a rinvenire 4 chili di marijuana divisa in apposite vaschette in plastica rigide trasparenti. Poi del materiale vario per il funzionamento di una serra al coperto.
Il tutto è stato sottoposto a sequestro e il 41enne arrestato e tradotto agli arresti domiciliari.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus