Connect with us

Appuntamenti

L’usura dal punto di vista teologico e pastorale

Il parere della chiesa. Intervengono il vescovo Angiuli e di altri autorevoli esperti: webinar mercoledì 15 dicembre dalle 18,30 alle 19,30, sulla Fan Page Facebook della Fondazione De Grisantis e in diretta streaming sulla web tv: www.radiodelcapo.it

Pubblicato

il

Un webinar dal tema: “L’usura dal punto di vista teologico e pastorale”.


Organizzato dalla Fondazione Mons. Vito De Grisantis onlus per mercoledì 15 dicembre, dalle ore 18.30 alle ore 19,30, sulla Fan Page Facebook della Fondazione De Grisantis e, in diretta streaming, sulla web tv www.radiodelcapo.it.


All’incontro virtuale, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Economia e Finanze – Dipartimento del Tesoro, la Rete italiana microfinanza (RITMI) e l’European Microfinance Network (EMN), coordinato dal giornalista Maurizio Antonazzo, interverranno: Don Luca De Santis, docente universitario e assistente pastorale all’Università Cattolica “Sacro Cuore” di Roma e Luciano Gualzetti, direttore Caritas Ambrosiana di Milano e presidente della Consulta Nazionale Antiusura; le conclusioni saranno affidate a Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento – S. Maria di Leuca.


L’iniziativa è la quinta di una serie di webinar, che ha preso avvio nel maggio scorso, con lo scopo di affrontare argomenti diversi collegati al progetto “Supporto alle Vittime di Racket e Usura”, attuato dalla Fondazione Mons. Vito De Grisantis onlus e realizzato grazie al PON “Legalità” 2014 – 2020 in Puglia, Basilicata, Calabria e Campania.


Gli autorevoli relatori approfondiranno l’aspetto teologico e pastorale del grave fenomeno, che già si riscontra nell’Antico Testamento, ricco di passi che stigmatizzano il contegno usurario ed esortano a soccorrere il povero e il bisognoso.


Nel libro dell’Esodo, 22, 24 si legge: «Se tu presti denaro a qualcuno del mio popolo, all’indigente che sta con te non ti comporterai con lui da usuraio: voi non dovete imporgli alcun interesse»; nel Levitico, 25, 35-38, e nel Deuteronomio, 23, 20-21: «Non farai al tuo fratello prestiti a interesse, né di denaro, né di viveri, né di qualunque cosa che si presta a interesse. Allo straniero potrai prestare a interesse, ma non al tuo fratello…».


Nel Nuovo Testamento, Gesù rende universale l’insegnamento della legge antica, dove anche lo straniero deve essere trattato come fratello, perché prossimo è chiunque ha bisogno di aiuto.

Anche Papa Francesco nell’aprile 2020, in pieno lockdown,  evidenziò il problema: «In tante parti si sentono gli effetti, uno degli effetti, di questa pandemia: che tante famiglie che hanno bisogno, fanno la fame, e purtroppo li aiuta il gruppo degli usurai. Questa è un’altra pandemia, la pandemia sociale: famiglie di gente che ha lavoro giornaliero, o purtroppo lavoro in nero, non possono lavorare e non hanno da mangiare, con figli. E poi gli usurai che gli prendono il poco che hanno».


A Tricase è attivo lo Sportello Anti Racket e Usura della Fondazione “Mons. Vito De Grisantis” onlus, presso il Centro Diocesano Caritas in Piazza Cappuccini, 15, (tel. 0833219049 – antiusura@fondazionedegrisantis.it – www.fondazionedegrisantis.it).


Lo sportello si avvale di un pool di esperti professionisti, per sostenere i piccoli operatori economici che vivono una condizione di particolare fragilità e vulnerabilità sociale ed economico-finanziaria, in quanto vittime o potenziali vittime dei reati di usura e di estorsione. Un’équipe, composta da psicologi, avvocati, commercialisti, esperti del settore creditizio, garantisce consulenza ed orientamento di tipo “giuridico – legale”, “commerciale aziendale e finanziario”, finalizzati al reinserimento delle vittime nel tessuto socio-economico.


La Fondazione Mons. Vito De Grisantis onlus è stata fondata nel 2011, assecondando la volontà e il sogno del compianto Vescovo dal quale prende il nome. Nella sua esperienza alla guida della Diocesi di Ugento – S. Maria di Leuca, Mons. Vito De Grisantis volle creare un fondo che diventasse di supporto per la creazione d’impresa, indirizzato sia ai giovani disoccupati, sia a coloro che avevano perso il lavoro. Grazie al Fondo di garanzia “Progetto Tobia”, ad oggi sono state avviate 120 piccole attività imprenditoriali e sono state sostenute 56 famiglie con il microcredito sociale, con il contributo del Prestito della Speranza gestito dalla Conferenza Episcopale Italiana.


I numerosi contatti con imprese e famiglie nel corso di questi anni, hanno fatto emergere l’urgenza di occuparsi anche delle problematiche legate alla prevenzione ed al contrasto all’usura, fenomeno presente pure nel contesto territoriale salentino e pugliese. Dal 2018, la Fondazione è iscritta all’elenco provinciale delle associazioni e fondazioni antiusura, tenuto presso la Prefettura di Lecce, e dal 2019 gestisce il Fondo Speciale per la prevenzione dell’usura, con finanziamenti da parte del Ministero dell’Economia e Finanze e della Regione Puglia. La Fondazione sta collaborando fattivamente con la Prefettura di Lecce e con le associazioni di categoria, le organizzazioni sindacali e le Forze dell’Ordine e ha sottoscritto un Protocollo di Intesa con gli stessi soggetti per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione in Provincia di Lecce.


Appuntamenti

Alegria, gusto e tradizione in piazza

Tour per il Salento. Ad Alliste, Nardò, Ruffano, Leverano e Racale: Villaggio natalizio, Mercatino di Natale, enogastronomia e musica con Alla Bua e Gli Avvocati Divorzisti in concerto

Pubblicato

il

L’idea del progetto/format “Alegrìa“, nasce dall’esigenza di far rivivere la tradizione salentina, e di renderla fruibile ai cittadini ed ai turisti nei più belli borghi storici della provincia di Lecce. Diversi i pilastri su cui poggia l’idea: dalla musica popolare icona storica del Salento all’enogastronomia di qualità con in primo piano i piatti tipici ed i prodotti della nostra terra, e poi le antiche arti ed i mestieri di un tempo che hanno caratterizzato la nostra storia, il tutto racchiuso da una cornice natalizia.

Obiettivo è quello di ricreare un piccolo villaggio che fa anche mercatino natalizio “made in Salento”.

Un altro punto fondamentale è quello di riuscire a dedicare uno spazio alle realtà e alle imprese locali, creando un punto d’incontro fra impresa e consumatore, per dare la possibilità di far conoscere i loro prodotti. Ridare vita ai borghi dei nostri paesi. L’idea è quella di ricreare un villaggio di natale itinerante che si sposti fra vari paesi della provincia, per far riscoprire i borghi e gli scorci storici più belli ed affascinanti del territorio.

Come si struttura

Come detto il progetto si basa e si struttura su diversi aspetti e punti che sono fondamentali per la sua realizzazione fattiva. Praticamente verrà ricreato un villaggio itinerante, composto da diverse casette che riprendono il “concept” dei mercatini natalizi, al centro del villaggio invece ci sarà  un palco. “Alegrìa in tour” di fatto ogni settimana toccherà un paese diverso, per un totale di almeno cinque paesi e oltre 15 serate di eventi e spettacoli. Nel cuore del villaggio sarà presente un percorso enogastronomico che spazia tra la tradizione salentina, gli eventi di musica popolare e musica italiana di diverse epoche comprendo quindi un format di usufruitori variegato e di diverse età. Da evidenziare che nelle ultime tre serate che saranno organizzate a Racale, sarà presente anche una pista di pattinaggio che andrà a fare da cornice perfetta per la chiusura del tour.

Le Date

Il tour partito nello scorso fine settimana ad Alliste, sarà sabato 10 e domenica 11 dicembreNardò, sabato 17 e domenica 18 dicembreRuffano; il 26, 27, 28, 29 e 30 dicembre “Allegrìa” sbarcherà a Leverano con l’aggiunta della grande pista di ghiaccio. Infine il 6, 7 e 8 gennaio 2023 la grande chiusura a Racale.

Il progetto “Alegrìa” è sostenuto dalla Regione Puglia e dai comuni aderenti, oltre che partner e sponsor privati ed è organizzato da Best Production. Ruolo importante anche per la solidarietà grazie al progetto Cuore Amico.

Eventi musicali

La musica dal vivo sarà una parte importante e fondamentale della manifestazione di piazza. Con il concerto di musica popolare, si rivivranno le canzoni della tradizione salentina, uno dei punti cardine della promozione del territorio.

Il gruppo Alla Bua, ampiamente conosciuto e fortemente apprezzato dal pubblico, sarà la cornice perfetta per ridare vita alla tradizione.

Con il concerto di musica italiana si vivrà invece un revival di musica italiana e cantautorato grazie alla performance de Gli Avvocati Divorzisti, nota cover band locale di musica italiana, amata e seguitissima dal pubblico di tutte le età. Alegrìa, gusto e tradizione on tour 3 farà risuonare e cantare per le vie dei borghi e delle piazze le canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana e renderà ancora più magica l’atmosfera del periodo natalizio.

Continua a Leggere

Appuntamenti

La Magia del Natale a Matino

Spettacoli gratuiti e intrattenimento per tutte le età: sabato 10 dicembre in piazza Giorgio Primiceri

Pubblicato

il

È pronta a vestirsi a festa la centralissima piazza Giorgio Primiceri a Matino.

Sabato 10 dicembre, a partire dalle ore 17, è in programma la prima edizione dell’evento “La magia del Natale”.

La serata che sarà dedicata ai più piccoli (ma che riserverà anche tanti spettacoli per i più grandi), è organizzata dall’associazione “Vicoli d’Arte A.p.s.” e gode del patrocinio dell’amministrazione comunale.

Grazie al ricco e variegato programma stilato dagli organizzatori, nel corso del pomeriggio si alterneranno degli intrattenimenti interamente gratuiti e per tutti i gusti.

I bambini potranno sognare a occhi aperti con “Il Villaggio di Babbo Natale e i suoi elfi” curato dall’associazione “Animazione Salentina”.

Ad aprire le danze con il suo spettacolo sarà Il Clown “LaCoste” di Tricase e, a seguire, il fascino del fuoco con la magica esibizione di Monsieur Cocò.

La manifestazione sarà salutata con l’elegante ed emozionante performance “Nuvole Bianche”.

«Siamo pronti a far divertire tutti coloro che vorranno unirsi al nostro evento per trascorrere una serata all’insegna dell’allegria e per preparaci a vivere al meglio le festività natalizie», affermano gli organizzatori dall’associazione “Vicoli d’Arte A.p.s.”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

La Festa del Cioccolato

Da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre in piazza Sant’Oronzo a Lecce. Sui banchi, tra i prodotti, faranno bella mostra di sé le opere dei migliori artigiani cioccolatieri provenienti da varie regioni dello Stivale, proposte anche forme in stravaganti o addirittura uniche al mondo…

Pubblicato

il

Per i più golosi segnaliamo la Festa del Cioccolato, quello artigianale, privo di additivi e conservanti.

La manifestazione è dedicata all’artigianalità ed ai prodotti buoni di cioccolato, senza trascurare, come sempre, la didattica e l’intrattenimento accanto alle luci di un grande albero di Natale.

L’evento che si terrà da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre, in Piazza Santo Oronzo a Lecce, oltre ad essere il format gastronomico più famoso d’Italia è anche il più apprezzato dal pubblico, propone la gastronomia abbinata alla cultura ed al consumo responsabile e consapevole di prodotti genuini.

Il tour della Choco Amore è l’unico che si manifesta non solo come mostra-mercato ma promuove la cultura dei prodotti artigianali di qualità.

Questa produzione rigorosamente artigianale, tramandata di padre in figlio, è gestita secondo gli antichi principi della scelta accurata della materia prima ed ogni pezzo realizzato diventa un pezzo unico.

Sui banchi, tra i prodotti, faranno bella mostra di sé le opere dei migliori artigiani cioccolatieri provenienti da varie regioni dello Stivale, proposte anche forme in stravaganti o addirittura uniche al mondo: borse, scarpe, macchine fotografiche, personaggi dei cartoni animati, manette, pistole ed antichi attrezzi dei mestieri tutto rigorosamente in cioccolato.

É risaputo: il cioccolato vero rispetto a quello industriale, per i buongustai riconoscibile al palato, è antidepressivo, antiossidante, aiuta il cuore, la circolazione ed accelera il metabolismo.

Gli stand dei Maestri Cioccolatieri apriranno la manifestazione su Piazza Sant’Oronzo dalle 10 di mattina e, fino a notte, accoglieranno i golosi, turisti e cittadini, pronti a degustare e fare scorta dell’ottimo cioccolato artigianale tra lo scenario Natalizio tipico della città.

Per i più piccoli, il Choco Play, laboratori didattici per bambini sulla lavorazione del cioccolato, per partecipare basta prenotarsi sul sito Prenotazione laboratori – Feste del cioccolato.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus