Connect with us

Cronaca

Parabita: sindaco e assessore presi di mira

Distrutte vetrate dello studio del primo cittadino e dell’abitazione dell’assessore Coi

Pubblicato

il

Il sindaco di Parabita, Alfredo Cacciapaglia, ed un assessore, Biagio Coi, sono stati vittima nella giornata di ieri di atti al confine tra il vandalismo ed il minatorio.


Lo studio del sindaco e l’abitazione dell’assessore sono state danneggiate attorno alla stessa ora, all’incirca le 13,30.


Nel primo caso l’autore è noto: rintracciato grazie alle telecamere di videosorveglianza della zona, un 30enne del posto è stato identificato come il presunto autore dei danneggiamenti alla porta dello studio dove il sindaco svolge la professione di avvocato. Sarebbe stato lui a mandare in frantumi il vetro che affaccia sulla strada che è la stessa della sede municipale di Parabita.

Non ancora identificato invece l’autore dei danneggiamenti presso l’abitazione di Coi. Anche qui, come detto indicativemente alla stessa ora, è stato sfondata una vetrata.


Sono in corso indagini per chiarire se quanto accaduto sia opera di uno o di più persone. Al momento ignote anche le motivazioni che potrebbero avere ovviamente natura politica.


Cronaca

Mille e 300 contagi, 15 i decessi: il bollettino Covid regionale di oggi

Pubblicato

il


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica 11 aprile 2021, in Puglia, sono stati registrati 10485 test per l’infezione da Covid-19 e sono stati registrati 1.359 casi positivi: 563 in provincia di Bari, 76 in provincia di Brindisi, 143 nella provincia BAT, 257 in provincia di Foggia, 123 in provincia di Lecce, 187 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione, 6 casi di provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 15 decessi: 2 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.001.590 test.
153.294 sono i pazienti guariti.
52.047 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 210.530 così suddivisi:
81.935 nella Provincia di Bari;
20.563 nella Provincia di Bat;
15.432 nella Provincia di Brindisi;
38.546 nella Provincia di Foggia;
20.246 nella Provincia di Lecce;
32.781 nella Provincia di Taranto;
711 attribuiti a residenti fuori regione;
316 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 11.4.2021 è disponibile qui.

Continua a Leggere

Cronaca

Ritardo lavori case popolari Spongano. Gabellone: “Chiediamo spiegazioni”

Pubblicato

il


La situazione di avanzato degrado di 16 alloggi delle case popolari del complesso di Via De Gasperi a Spongano è diventata ormai insostenibile, ed ha visto nel corso degli anni lamentele, proteste e disagi diffusi tra gli inquilini interessati.





Sul problema è ora intervenuto il Consigliere Regionale Antonio Gabellone a sollecitare un immediato risolutivo intervento che metta fine a tale situazione, ed ha chiesto l’audizione, in Commissione Edilizia Residenziale Pubblica, dell’Assessore Regionale al ramo, A.Grazia Maraschio, e dell’Amministratore Unico di Arca Sud Salento, Alberto Chiriacò.
“A luglio del 2014 – premette nella sua nota il Consigliere Regionale Gabellone – ARCA Sud Salento con Delibera del Commissario Straordinario n.68/2014, aveva presentato alla Regione Puglia la volontà di utilizzare le economie riveniente dalla chiusura di 32 cantieri, per urgenti interventi di ripristino edifici di Edilizia Residenziale Pubblica, in cui era stato inserito l’immobile di Via De Gasperi di Spongano per interventi di manutenzione straordinaria, per un importo lavori di euro 555mila euro per “Degrado immobile”, prevedendo l’esecuzione di rilevanti ed urgenti lavori, quali: sostituzione infissi esterni, interventi di ripristino del cemento armato ammalorato, intonaci e tinteggiatura, rimozione e sostituzione marmi e livellini di coronamento, allacciamento alla rete fognaria cittadina, sostituzione autoclave. Dopo quattro anni, “la Giunta Regionale, – continua Gabellone – con Delibera n.2309/2018, accoglieva finalmente la richiesta di ARCA Sud Salento ed assegnava alla stessa il termine di 13 mesi per pervenire all’inizio dei lavori, a partire dal 4 febbraio 2019, data di pubblicazione del provvedimento sul Bollettino ufficiale. Ad oggi però c’è solo un progetto approvato nel 2020 e le continue e vibrate proteste delle famiglie di quegli alloggi che più volte hanno fatto presente e documentato alle istituzioni interessate la severa situazione di precaria vivibilità e degrado dell’intero immobile”.




Per cui l’esponente regionale salentino ha chiesto precise spiegazioni, con una formale audizione in Quinta Commissione Regionale, sull’enorme ritardo accumulato e soprattutto su “quando inizieranno effettivamente i lavori, rilevato che sono trascorsi oltre sei anni dal 2014, e che peraltro sono anche ampiamente scaduti i tempi prescritti ad Arca Sud dalla Regione per il loro inizio”.


Continua a Leggere

Campi Salentina

Da domani entrata in funzione di tutti gli HUB vaccinali: ecco i 10 in provincia

Col supporto della Protezione Civile (che mobiliterà circa 400 volontari) riprendono le somministrazioni a partire dalla fascia tra i 79 ed i 70 anni

Pubblicato

il


È fissata per domani, lunedì 12 aprile, l’entrata in funzione della totalità degli HUB vaccinali individuati dalla Regione Puglia, veri e propri centri nevralgici che nei prossimi mesi costituiranno i punti di riferimento strategici per l’attuazione della massiccia campagna di vaccinazione COVID-19 nel territorio provinciale.
Distribuiti in modo capillare nei distretti sanitari, i Punti vaccinali saranno attivi 7 giorni su 7 dalle 8:00 alle
20:00 ed eseguiranno le somministrazioni in conformità alle disposizioni dettate dal piano vaccinale regionale.





Via libera, dunque, dapprima alla fascia d’età 79-70 anni, che riceverà il vaccino già a partire dalla prossima settimana, per poi proseguire con le altre categorie di utenti, nel rispetto dei criteri e delle indicazioni che saranno di volta in volta forniti dalle Asl territoriali.
Dopo l’avvio negli scorsi giorni di alcuni dei Punti vaccinali, da domani la campagna di vaccinazione COVID-19 potrà valersi – nei vari distretti – degli Hub di
Campi Salentina, presso la Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile ubicata in Via Eduardo De
Filippo (zona artigianale);
Casarano, presso il Palazzetto dello Sport Complesso Euroitalia sulla S.P. per Collepasso-Casarano;
Gagliano del Capo, presso il PTA di Gagliano del Capo- ex Dialisi I piano in Via San Vincenzo,5;
Galatina, presso il Centro Polivalente Comunale di Viale Don Bosco;
Gallipoli, presso la Palestra del Liceo Scienze Umane “Q.Ennio” in Via Torino;
Lecce, con i tre punti del Centro Culturale/Teatro della Parrocchia San Massimiliano Kolbe in Via Pistoia, del Museo Sigismondo Castromediano di Viale Gallipoli e dell’ Aula “F.Baracca” della Caserma “Zappalà”- Scuola
di Cavalleria in Via G. Massaglia;
Maglie, presso l’EdificioComunale “Mercato delle Idee” di Via Leonardo da Vinci angolo-Via Trento (Muro
Leccese);
Martano, presso la RSSA comunale in Via Rita Levi Montalcini;
Nardò, presso la Struttura pressostatica per attività sportive adiacente il Palazzetto dello Sport di Via Giannone;
Poggiardo, presso il Centro di Aggregazione Giovanile di Spongano.




L’accesso agli HUB avverrà nelle modalità già indicate dalla Regione Puglia sui suoi canali ufficiali per l’adesione alla campagna vaccinale: per prendere visione della data programmata per il vaccino ed accettare
l’appuntamento si potrà, alternativamente, accedere alla piattaforma on-line lapugliativaccina.regione.puglia.it, o
telefonare al numero verde 800.71.39.31 (attivo dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00) o, infine, recarsi nelle
farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.
Fondamentali – all’interno dei Punti Vaccinali di popolazione – saranno le attività di assistenza alla popolazione
di competenza del servizio Protezione Civile, finalizzate al supporto del personale sanitario delle Asl impegnato
nella campagna di vaccinazione di massa. E a coordinare il servizio di assistenza all’utenza all’interno dei centri
vaccinali sarà – per l’intera durata della campagna vaccinale – il Coordinamento Provinciale del Volontariato di
Protezione Civile di Lecce, che garantirà la turnazione quotidiana dei Volontari di Protezione Civile per lo svolgimento delle attività di assistenza alla popolazione in ciascuno dei Punti vaccinali dei distretti provinciali.
Un dispiegamento massivo ed imponente di volontari e volontarie delle Organizzazioni della provincia di Lecce, che coinvolgerà centinaia di unità – oltre 400 secondo le attuali previsioni – e che proseguirà, senza
soluzione di continuità, per tutto il corso dei prossimi mesi e fino al termine della campagna. Una testimonianza ulteriore della concreta, quotidiana presenza del Volontariato di Protezione Civile accanto alla comunità, che va così a sommarsi all’attività che da oltre un anno i Volontari garantiscono ordinariamente nei rispettivi C.O.C. – non ultimo il supporto nei centri vaccinali comunali- per tutte le attività connesse all’emergenza sanitaria da
COVID-19.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus