Connect with us

Cronaca

Pornografia minorile e violenze su bimbo: rito abbreviato per padre e zio

Pubblicato

il

A distanza di poche ore dall’arresto a Taviano per violenze sessuali su minore, arriva un’altra notizia sconvolgente dal circondario di Galatina.
Sono stati rinviati a giudizio, con rito abbreviato, il padre e lo zio di un bambino che dall’età di 3 anni sarebbe stato vittima di molestie e angherie da parte dagli stessi due suoi familiari.

Per la procura infatti il piccolo, dal novembre del 2015 fino alla fine del 2017, sarebbe stato oggetto di violenze sessuali all’interno della casa dei nonni paterni e in un casolare di campagna di loro proprietà poco distante dall’abitazione.
Episodi reiterati cui si aggiungono comportamenti violenti ai rifiuti del bambino: fango cosparso o sigarette spente sul suo corpo.
Il tutto si è interrotto solo grazie alla forza dello stesso bambino, che ha rivelato parte di quanto patito alla madre.
Tramite la donna, separata dal padre del piccolo (la cui identità non è resa pubblica, ricordiamo, anche e soprattutto a tutela dell’identità del bambino), è partita l’indagine della Procura.
La donna ha prodotto in caserma le registrazioni audio in cui il figlio confessava le molestie patite dallo zio, il primo ad essere stato iscritto nel registro degli indagati per violenza sessuale e pornografia minorile.
Sul telefono di quest’ultimo i carabinieri, avrebbero poi rinvenuto quattro foto del nipote nudo.
L’inchiesta è poi arrivata anche al padre portando i due indagati al rinvio a giudizio, con rito abbreviato.
Madre e fratello del piccolo si sono costituiti parte civile.

Caprarica di Lecce

Violenta grandinata, tanti i danni

Dopo la sfuriata meteorologica di ieri, oggi il meteo ha concesso il bis. Le foto

Pubblicato

il

Dopo la sfuriata meteorologica di ieri, oggi il meteo ha concesso il bis. L’unica variazione all’opera è quella toponomastica dopo Poggiardo e Ruffano di ieri, oggi il maltempo ha imperversato nella Grecia salentina ed in particolar modo a Galatina. La sorpresa, per questo periodo di quasi estate, è stata quella di vedere, dopo le prime gocce d’acqua, dei rovesci con grossi cubetti di grandine, e le strade che sembrano ricoperte di neve. In un battibaleno sono state colpite anche e distrutte verdure e vigneti. Di seguito alcune foto pubblicate dalla protezione civile.
Continua a Leggere

Cronaca

Covid, il bollettino in Puglia e provincia

Anche per oggi in Puglia, su 2.177 test registrati i casi…

Pubblicato

il

Anche per oggi in Puglia, su 2.177 test registrati i casi positivi  sono 8:

7 nella Provincia di Bari;

0 nella Provincia di Bat;

0 nella Provincia di Brindisi;

0 nella Provincia di Foggia;

0 nella Provincia di Lecce;

0 nella Provincia di Taranto;

1 riguardante un residente fuori regione.

Non sono stati registrati decessi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 116.765 test.

I pazienti guariti sono 2.768, 1.222 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.490 così divisi:

1.481 nella Provincia di Bari; 380 nella Provincia di Bat; 651 nella Provincia di Brindisi

1.153 nella Provincia di Foggia; 515 nella Provincia di Lecce;

281 nella Provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione.

 

Continua a Leggere

Cronaca

Grandinata improvvisa: imbiancati alcuni paesi

Pubblicato

il

Il maltempo previsto per il weekend ha dato già una anteprima nella mattinata di oggi.

Dopo le prime ore soleggiate della giornata, delle nuvole passeggere hanno coperto i cieli salentini a macchia di leopardo.

Infelice sorpresa per i comuni interessati che, dopo le prime gocce d’acqua, sin son visti rovinare addosso grossi cubetti di grandine.

La precipitazione ha colpito in maniera particolarmente violenta l’area di Poggiardo per pochi minuti e la zona di Ruffano per un tempo più prolungato, attorno all’ora di pranzo.

Nelle foto di Alessandro Agostini, pubblicate dalla Protezione Civile, le immagini delle campagne attorno a Ruffano imbiancate dopo la precipitazione.

Per sabato e domenica previsti altri temporali. La speranza è che quantomeno non cada altra grandine.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus