Connect with us

Cronaca

Rave a Lecce: denunce a raffica

Pubblicato

il

I carabinieri del Comando Provinciale di Lecce e della Compagnia di Tricase, hanno denunciato alla magistratura altre 84 persone, in gran parte giovani, una delle quali è un cittadino bulgaro, nell’ambito delle indagini sul rave party di Ferragosto nelle campagne di Diso (Lecce), durante il quale è morta per sospetta overdose la ventitreenne potentina Laura Lamberti.


Nei giorni scorsi i militari avevano già denunciato altre 552 persone che avevano partecipato al raduno, con le accuse di invasione di terreni o edifici, danneggiamento, ingresso abusivo nel fondo altrui. Tra loro i 22 promotori dell’evento che devono rispondere anche di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone e di spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza.

All’identificazione di quest’ultimo gruppo di 84 persone i carabinieri sono arrivati dopo lunga e attenta analisi dei filmati e delle fotografie girati da militari in borghese che si erano infiltrati fra i partecipanti al raduno.


Cronaca

Tremendo schianto su provinciale: due morti

Pubblicato

il


Bilancio pesante quello dell’incidente registrato in serata sulla provinciale 17, la Nardò – Gallipoli. Sarebbero due i morti causati dallo schianto tra due mezzi verificatosi attorno alle 21.





La strada, nei pressi della rotatoria per Galatone e per Santa Maria al Bagno, è stata chiusa al traffico per permettere soccorsi di 115 e 118 ed i rilievi dei carabinieri. Impressionante lo scenario. Una delle due vetture, a bordo strada, ha le lamiere accartocciate. L’altra è volata giù nelle campagne a ridosso della carreggiata per qualche decina di metri.





Seguono aggiornamenti. Foto Protezione Civile Salento













Continua a Leggere

Cronaca

Febbre dopo il vaccino, poi la morte: disposta autopsia a Matino

Pubblicato

il


Si terrà una autopsia sul corpo della donna deceduta venerdì mattina poco dopo la somministrazione di vaccino Moderna.





È stato il Dipartimento di Prevenzione della Asl a decidere che il caso andrà approfondito. Anche se, probabilmente, dopo la tumulazione.





La donna, una 82enne di Matino, è morta nelle 24 ore seguenti la ricezione della prima dose di vaccino anticovid Moderna.




Rientrata a casa aveva subito accusato brividi ed uno stato febbrile che è durato tutta la notte tra giovedì (giorno della somministrazione) e venerdì mattina. È stata poi trovata senza vita nel suo letto.





L’azienda sanitaria locale vuole ora approfondire l’accaduto per scongiurare vi possa essere un nesso tra la morte della donna ed il vaccino. Nella giornata di oggi si sono già tenuti i funerali.


Continua a Leggere

Cronaca

Vìola divieto di avvicinamento e la malmena: arrestato 58enne a Taurisano

Pubblicato

il


Arresto nella mattinata di ieri ad opera degli agenti del commissariato di Taurisano.





Fermato un uomo del posto, P. S.D., 58enne, su ordinanza di aggravamento di misura cautelare. Per lui, già sottoposto a divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai suoi prossimi congiunti, nonché alla prescrizione di mantenere una distanza non inferiore ai 300 metri da questi ed al divieto di comunicare con loro, è scattato ora l’arresto, ai domiciliari e con braccialetto elettronico.





È stato il Gip Marcello Rizzo del Tribunale di Lecce a stabilirlo, sulla base delle evidenze raccolte dagli agenti di Taurisano.




I fatti





L’aggravamento è scaturito da presunte continue violazioni delle disposizioni impartite dall’autorita giudiziaria. In particolare, l’ultima in ordine di tempo, avvenuta nella serata del 2 aprile scorso, vedeva l’uomo avvicinare la persona offesa, in quel momento in macchina in compagnia di un’altra persona, ed aggredirla procurandole delle lesioni.
È stata la denuncia della donna a far scattare gli accertamenti e la conseguente decisione del giudice. Ora il 58enne si vede ristretto ai domiciliari e sarà controllato mediante dispositivo elettronico.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus