Connect with us

Cronaca

Si accascia al suolo e muore mentre fa ritorno a casa

Pubblicato

il


Stava percorrendo la strada che lo separava da casa quando, improvvisamente, è deceduto.





Un uomo, un anziano del posto, si è spento stasera a Gallipoli, su viale Europa. Era su una panchina comunale fino a pochi minuti prima. Poi, sul percorso verso la sua abitazione, il malore. L’uomo si è accasciato improvvisamente al suolo ed ha esalato l’ultimo respiro.




Il 118, accorso sul posto assieme alla polizia, su chiamata di alcuni passanti, non ha potuto che constatare il decesso. Infarto fulminante, questo il riscontro.


Castrì

Dall’eroina alla cocaina: arresti e denunce in 4 centri

Fermati in due a Galatone e Matino, altrettante le denunce tra Martano e Castrì

Pubblicato

il

Arresti e denunce per spaccio nelle scorse ore in provincia.

I carabinieri di Martano hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, R. S., 58 anni.

Sottoposto a perquisizione personale, veicolare e domiciliare, è stato sorpreso in possesso di 10 grammi e mezzo di eroina divisa in 7 involucri (segue foto).

Poi, anche due bilancini di precisione e materiale vario idoneo al confezionamento di dosi, assieme a contanti per un totale di 290 euro, ritenuto verosimile provento della illecita attività di spaccio.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro. L’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza. L’autorità giudiziaria, informata dalla stazione di Martano, procede.

Altro arresto a Galatone, ad opera della radiomobile di Gallipoli ed all’indirizzo di un 37enne. Si tratta di M. A., anche lui colto nella flagranza del medesimo reato.

I militari lo hanno sottoposto a perquisizione locale, personale e domiciliare presso casa sua. Qui aveva un involucro in cellophane contenente oltre 20 grammi di cocaina, un bilancino di precisione; un coltello e una forbice con tracce di cocaina; un nastro isolante utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente.

In attesa delle analisi di laboratorio, lo stupefacente ed il e materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro e custoditi presso gli uffici della polizia giudiziaria.

Espletate le formalità di rito, l’uomo verrà tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

A Matino i carabinieri di Taviano hanno deferito in stato di libertà un uomo dopo una perquisizione presso la sua abitazione. Aveva con sé 14 grammi circa di cocaina, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente.

Denuncia anche in quel di Castrì, dove i militari di Calimera, a seguito di attività investigativa, han trovato 4 piante di canapa indiana (tra i 20 ed i 90 cm), 18 grammi di marijuana e materiale per confezionamento assieme ad un bilancino di precisione presso la casa di un 45enne.

Continua a Leggere

Cronaca

Investe cane dei vicini dopo lite: denunciato

Deferite anche altre 6 persone per episodi avvenuti a Taurisano: un caso di phishing ed assegni familiari non corrisposti

Pubblicato

il

I carabinieri della Comando Provinciale di Lecce hanno deferito in questi giorni 6 uomini ed una donna per episodi avvenuti a Taurisano.

Uno di questi vede protagonista un uomo del posto e sullo sfondo una tipica lite da vicinato. Sfociata purtroppo nel sangue.
L’uomo si è beccato una denuncia perché, a margine di una serie di battibecchi con i vicini di casa, avrebbe investito ed ucciso il loro cane.
I carabinieri hanno raccolto la denuncia delle presunte vittime del misfatto e segnalato il tutto all’autorità giudiziaria. L’indagine in corso, da cui è scaturito il deferimento in stato di libertà per l’uomo suindicato, dovrà appurare se si sia trattato di incidente o se, effettivamente, vi fosse l’intenzione di travolgere il cane dettata dall’astio.

Stesso provvedimento anche per 5 persone campane, di cui una donna, protagoniste di un raggiro che ha visto come vittima una signora taurisanese. Quest’ultima è stata raggiunta da alcune mail truffa, con il metodo tecnicamente denominato phishing.
Le comunicazioni inoltrate alla donna portavano intestazione di Poste Italiane. In questo modo, i truffatori hanno indotto la malcapitata a fornire le proprio credenziali d’accesso all’area riservata personale. La donna, in altre parole, convinta di aver a che fare direttamente con Poste Italiane, ha messo nelle mani di malintenzionati i suoi risparmi. Dopo aver notato un ammanco di ben 6mila e 230 euro, la signora ha capito che la mail ricevuta non era istituzionale e si è rivolta ai carabinieri. Sono seguite indagini che han permesso di identificare i responsabili del reato. È scattata per loro una denuncia in attesa che l’autorità giudiziaria proceda.

Tra le denunce scattate a Taurisano anche quella all’indirizzo di un uomo che, dopo la separazione dalla moglie, non ha dato seguito al provvedimento dell’autorità giudiziaria che gli imponeva di versarle l’assegno per assistenza familiare.

Immagine di repertorio

Continua a Leggere

Cronaca

Incidente sulla Lecce-Villa Convento

Un uomo è stato trasportato all’ospedale di Copertino ma le sue condizioni non sono gravi

Pubblicato

il

Sulla Lecce – Villa Convento, lo scenario che si presentava ai passanti questa mattina lasciava presagire il peggio ma, fortunatamente, nessuno ha riportato ferite che ne mettono a rischio la vita.

Un giovane originario del Senegal era alla guida di una Fiat Punto vecchio modello che, per cause ancora in fase di accertamento, è andata a sbattere e poi si è cappottata.

Il giovane senegalese rimasto ferito, fortunatamente in maniera non grave, è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Copertino.

Nessuno altro mezzo coinvolto nel sinistro.

 

 

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus