Connect with us

Castro

Turismo… illegale, attività sospese e sanzioni

I controlli hanno riguardato il settore industria, turismo, stabilimenti balneari e settore agricolo nei territori di Melendugno, Vernole, Maglie, Melpignano, Nardò e Castro

Pubblicato

il

Turismo e furbastri. L’accoppiata nel nostro Salento sembra imprescindibile: tre attività sospese, 8 lavoratori in nero con due minori coinvolti, sanzioni amministrative per oltre 36 mila euro e ammende per circa 85 mila euro.


È il bilancio dei controlli e delle ispezioni condotte dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Lecce unitamente a personale del Comando Provinciale Carabinieri di Lecce e dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Lecce, che hanno riguardato il settore industria, turismo, stabilimenti balneari e quello agricolo nei territori di Melendugno, Vernole, Maglie, Melpignano, Nardò e Castro.


In alcune aziende e attività ispezionate è stata accertata la presenza di lavoratori senza alcun contratto e senza alcuna preventiva comunicazione al Centro per l’Impiego.


In due casi sono stati trovati al lavoro due minori di cui uno minore di anni 16 e quindi non assumibile.


Sono stati adottati quindi a causa delle mancate assunzioni e regolarizzazione dei lavoratori tre provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, e per ogni sospensione è stata comminata la sanzione amministrativa di euro 2.500 euro in aggiunta alla maxi sanzione prevista per il lavoro nero.

In totale sono state elevate multe per oltre 120mila euro.


Le violazioni per l’inosservanza alla normativa in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro hanno riguardato soprattutto la mancata sottoposizione alla sorveglianza sanitaria dei lavoratori e l’assenza dei requisiti minimi di conformità degli ambienti di lavoro.


Come si dice: chi nasce tondo…


Attualità

Criticità Presidio Territoriale Assistenza di Poggiardo il sindaco di Poggiardo in Regione

Sarà ascoltato dalla III Commissione Consiliare (Sanità) e porterà all’attenzione delle proposte per la soluzione delle criticità, a vantaggio di tutti i cittadini di questo Distretto

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

È convocata per domani, la III Commissione Consiliare (Sanità) della Regione Puglia, presieduta dal Consigliere Mauro Vizzino, per l’audizione dell’Assessore alla Sanità, del Direttore del Dipartimento Salute, del Direttore Generale ASL/LE, del Direttore Amministrativo ASL/LE, del Direttore del Presidio Territoriale Assistenza di Poggiardo e del Sindaco di Poggiardo, sul tema “Criticità Presidio Territoriale Assistenza di Poggiardo”.

L’audizione è stata chiesta dal consigliere regionale Paolo Pagliaro ed è legata agli esiti della visita ispettiva effettuata dallo stesso nella struttura di Poggiardo in data il 28 aprile 2023.

Nel corso della visita sono emerse alcune criticità, riportate nella richiesta presentata al Presidente della III Commissione, da approfondire per l’adozione di adeguati provvedimenti, con relativo cronoprogramma.

Il sindaco di Poggiardo Antonio Ciriolo ha convocato un’Assemblea dei Sindaci dei 15 comuni del Distretto Socio-Sanitario di Poggiardo (che riguarda anche i comuni di Andrano, Botrugno, Castro, Diso, Giuggianello, Minervino Di Lecce, Nociglia, Ortelle, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea Terme, Spongano, Surano e Uggiano La Chiesa).

All’incontro hanno partecipato anche il Direttore del Distretto Dott.ssa Virna Rizzelli e la Responsabile dell’U.O.S. – P.T.A. di Poggiardo Dott.ssa Anna Grazia Ciccarese.

Obiettivo dell’Assemblea dei Comuni era di analizzare la situazione complessiva del Presidio di Poggiardo, anche alla luce dell’incontro che si è svolto nel novembre 2023 a Poggiardo, alla presenza dell’allora assessore regionale alla Sanità Rocco Palese, del Direttore Generale dell’ASL Lecce Stefano Rossi e del Direttore del Distretto Socio-Sanitario di Poggiardo, Dott.ssa Virna Rizzelli.

L’incontro era finalizzato altresì alla condivisione di una posizione comune di tutto il territorio del Distretto, da portare all’attenzione delle autorità regionali, a dimostrazione che le istanze che verranno presentate in audizione non sono solo quelle di Poggiardo, ma quelle dell’intera popolazione dei 15 comuni del Distretto.

Al termine dell’incontro gli amministratori comunali hanno redatto un documento contenente proposte di interventi, alcune evidenziate anche dal consigliere Pagliaro, oggetto delle frequenti sollecitazioni da parte dei cittadini/utenti del servizio sanitario.

Al sindaco di Poggiardo è stato demandato il compito di presentare tali proposte nel corso dell’audizione di, con preghiera all’Assessore alla Sanità e ai componenti della III Commissione Consiliare di farle proprie e di adoperarsi per la soluzione delle criticità, a vantaggio di tutti i cittadini di questo Distretto.

 

Continua a Leggere

Attualità

Parcheggi estivi rimovibili nelle località di mare, via libera del Senato

Sono considerate attività di edilizia libera. Il sindaco di Otranto Francesco Bruni: «Questo emendamento consentirà a tutti i comuni costieri di poter affrontare con maggiore serenità la stagione estiva, offrendo una soluzione efficace ad un annoso problema»

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Notizia di pochi minuti fa: la Commissione Bilancio del Senato, all’interno del disegno di legge di conversione del decreto legge del 7 maggio 2024, proposto dal Ministro Raffaele Fitto, recante disposizioni urgenti in materia di coesione, ha approvato un emendamento a prima firma del senatore Guido Quintino Liris del gruppo di Fratelli d’Italia, con il quale si dispone che, nelle more dell’approvazione dei piani urbani della mobilità sostenibile o degli strumenti di pianificazione dell’accessibilità dei parchi nazionali e regionali, le opere necessarie alla realizzazione di parcheggi temporanei ad uso pubblico fino a 500 posti, per ciascun parcheggio, sono considerate attività di edilizia libera, purché destinate ad essere immediatamente rimosse entro centottanta giorni, previa comunicazione dell’avvio dei lavori all’amministrazione comunale.

Dette opere, inoltre, sono escluse dalle procedure di valutazione ambientale di cui alla Parte Seconda del codice dell’ambiente e non sono soggette ad autorizzazione paesaggistica di cui all’articolo 146 del codice dei beni culturali.

Il sindaco di Otranto, Francesco Bruni (FDI), ha espresso «ampia soddisfazione per la soluzione di un problema che è stato spesso evidenziato da diversi amministratori locali, fino ad oggi senza alcun esito».

Lo stesso sindaco ha aggiunto che «questo emendamento consentirà a tutti i comuni costieri di poter affrontare con maggiore serenità la stagione estiva, offrendo una soluzione efficace ad un annoso problema».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Nuoto in acque libere: la prima gara a Castro

Sabato 1° giugno dalla Zinzulusa prende il via la nuova stagione. Partenza alle 16

Pubblicato

il

  Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Tutto è pronto per la nuova stagione del nuoto in acque libere, Snalsea affiliata ad Aics, annuncia la prima tappa dell’open water, la 2,5 km, gara di mezzo fondo, per sabato 1 giugno, alla Zinzulusa di Castro.

Il luogo di ritrovo degli atleti, sarà presso la Piscina della grotta Zinzulusa alle ore 14, dove lo staff della Snalsea eseguirà la punzonatura degli iscritti; la gara è valevole per i soli tesserati Aics provvisti di certificato medico sportivo agonistico.

La partenza della gara sarà le 16, l’arrivo è previsto per le ore 18; alle 18,30 la premiazione.

La Snalsea ha designato il percorso di 2,5 km pari ad un unico giro.

Della messa in sicurezza in mare, si occuperanno lo staff della Snalsea con gommoni ed il 118 munito di personale medico.

Il motto della Snalsea è divertirsi bracciata dopo bracciata in un mare cristallino, affrontando ogni difficoltà che a loro preserva.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus