Connect with us

Casarano

Quando Maradona incantò il “Capozza” di Casarano

Pubblicato

il


Sono passati 35 anni, molti non lo ricordano più, ma Maradona fece tappa in Salento e incantò Casarano.





Era il 5 ottobre del 1985. Un gremito stadio Capozza, con circa 10mila spettatori, assistette a quello che in quegli anni era un evento: un allenamento del Napoli in cui militava El Pibe de Oro.





Maradona non avrebbe sfidato nessuno quel giorno: gli azzurri preparavano a Casarano la sfida al Lecce prevista per quel turno di campionato. Ma il vedere il 10 argentino palleggiare, giocare col pallone, sfilare sotto ai propri occhi, era già una occasione imperdibile.




Clicca qui per vedere il video.










Casarano

È ancora incubo Covid nelle Rsa: focolaio anche a Casarano

Pubblicato

il


L’incubo Covid continua a tener sveglie le Rsa salentine.





Ambienti protetti, tutelati e isolati che, purtroppo, non sempre possono reggere alla minaccia invisibile e silenziosa del virus. Virus che, talvolta, giunge così in sordina da esser scoperto per caso o da non permettere di ricostruire la catena del contagio.





Mentre a Miggiano la Rssa San Vincenzo tiene botta da ormai qualche giorno (i contagi sono aumentati, ma gran parte sarebbero asintomatici), c’è un nuovo focolaio qualche chilometro più a ovest.




È Casarano a vivere ore di apprensione. La residenza presso il plesso “Euroitalia” ha registrato una serie di positività tra anziani e personale.





Il primo giro di tamponi ha fatto emergere una ventina di casi. Perlopiù ospiti, ma anche un paio di infermieri ed almeno 4 Oss.





Anche qui non è ancora chiara l’origine del focolaio. Sono partiti isolamenti e quarantene e, al momento, per fortuna, non vi sarebbero ricoveri.


Continua a Leggere

Casarano

Metallo: “Ho sentito l’Agenzia delle Entrate: la sede di Casarano resterà aperta”

Pubblicato

il


Mentre istitutizioni, rappresentanze e cittadini si preparavano a far fronte comune per difendere il “presidio” territoriale di Casarano dell’Agenzia delle Entrate, arriva quasi inaspettata una buona notizia: la sede distaccata casaranese non chiuderà.





Lo annuncia Donato Metallo sul Facebook.





“Ho appena sentito il Dottore Manfregola della Struttura Regionale dell’Agenzia delle Entrate”, scrive, “non ci sarà alcuna chiusura dell’Ufficio Territoriale. Con grande soddisfazione da parte di tutti, i servizi rimarranno”.





Il fronte comune




In questi giorni lo spauracchio chiusura aveva smosso istituzioni e cittadini. Il sindaco di Casarano, Ottavio De Nuzzo, in settimana aveva dichiarato che sarebbe stato necessario contrastare la chiusura “come ogni mezzo legalmente possibile”.





Anche l’Unione Commercialisti si era spesa in tal senso, con delle dichiarazioni del presidente Marco De Franco.





La notizia lanciata da Donato Metallo spegne il timore che l’Agenzia delle Entrate potesse continuare a seguire la politica degli ultimi mesi che, in nome della spending review, ha già portato alla sospensione delle attività nelle sedi di Maglie e Gallipoli.





Le conseguenze di una ulteriore chiusura sarebbero state nefaste. La sede di Casarano serve un bacino d’utenza di circa 300mila abitanti per oltre 20 Comuni del basso Salento. Bacino rimpinguato proprio dalla recente scelta di riversare l’utenza di Maglie e Gallipoli sulle altre sedi rimaste aperte: quella casaranese e quella di Lecce.


Continua a Leggere

Casarano

Il Covid ferma le scuole in 3 Comuni della provincia

Pubblicato

il

Il Covid continua a metter lo sgambetto al normale svolgimento della didattica delle scuole salentine.

Nelle ultime ore 3 Comuni in provincia si son visti costretti a prendere provvedimenti in seguito a contagi che hanno interessato alunni o personale scolastico.

A Casarano

Il sindaco Ottavio De Nuzzo ha disposto la chiusura del plesso di piazza San Domenico dove frequentano la scuola alunni di elementari e medie. Sono stati riscontrati diversi casi di positività e scattate una serie di quarantene a catena.

A Sternatia

Il genitore di un alunno della scuola di Sternatia è risultato positivo al Covid. Qui la misura è più precauzionale che negli altri centri: in via preventiva verrà disposta la chiusura della scuola primaria e secondaria per l’intera settimana che inizia domani. Il sindaco Manera inoltre ha disposto, a spese del Comune, uno screening su base volontaria per docenti, studenti e personale Ata.

A Maglie

Maglie chiude invece la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di via Lanoce-Marconi. Sempre causa Covid, la didattica sarà a distanza nei prossimi giorni.
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus