Connect with us

Attualità

Gabriele Carrozzo, un secolo di Castro

Nominato Maestro del Lavoro dal Presidente della Repubblica Giovanni Leone è stato assessore quando Castro era ancora una frazione di Diso. Il 26 dicembre ha spento le 100 candeline

Pubblicato

il

Castro ha reso omaggio a Gabriele Carrozzo che ha compiuto 100 anni.


Come consuetudine non è mancato l’augurio e il ricordo speciale a nome della città e dell’amministrazione comunale.


Nel giorno di Santo Stefano, il sindaco di Castro, Luigi Fersini e la giunta comunale hanno consegnato a Gabriele Carrozzo una pergamena ricordo per i suoi 100 anni.


E’ stato festeggiato dai figli, genero e nuora, nipoti e pronipoti.


Figlio di Salvatore Carrozzo e Adele Coluccia, è nato a Castro il 26 dicembre 1918,


Ha sposato Rosa De Santis da cui hanno avuto cinque figli: Adele, Annunziata, Salvatore, Antonio e Santina.


Nel corso della seconda guerra mondiale ha svolto il servizio di leva nella Regia Aeronautica dall’agosto 1937 all’aprile del 1940.

Successivamente richiamato alle armi ha partecipato all’Operazione di Guerra nel fronte Greco-Albanese nell’aprile del 1941 e in Patria nel corso dell’anno 1943.


Ha combattuto durante la guerra di Liberazione in zone di operazioni dal  9 settembre 1943 all’8 Aprile 1944.


Nella sua memoria sono ancora impressi i ricordi di guerra tra i quali uno in particolare: nel settembre del 1943 uno degli incarichi ricoperti dal Marò Aviere Gabriele Carrozzo era quello di assicurare il recapito della posta ai militari impegnati sul fronte nell’isola di Rodi; un giorno l’aereo che trasportava alcuni commilitoni e la posta, fu colpito da batterie nemiche costringendolo ad effettuare un ammaraggio in cui si salvarono solo poche persone tra cui Gabriele; miracolosamente raggiunsero terra ma furono costretti a nascondersi per molti mesi prima di essere recuperati e riportati in Patria.


E’ stato amministratore ed assessore comunale per la frazione di Comune a Diso dal 1964 al 1978 e promotore dell’autonomia del Comune di Castro dal Comune di Diso avvenuta nel 1975.


Nel 1977 è stato insignito della Stella al Merito del Lavoro con il titolo di “Maestro del Lavoro” dal Presidente della Repubblica Giovanni Leone.


Il lavoro principale nel Comune di Castro era il pescatore e Gabriele lo ha praticato per molti anni espletando anche l’incarico di Presidente della Cooperativa Salentina dei pescatori.


Attualità

Da domani in Puglia obbligo mascherine anche all’aperto

Pubblicato

il

Altra novità in Puglia, altra ordinanza in materia Coronavirus: a partire da domani è fatto obbligo sull’intero territorio regionale di usare mascherine in tutti i luoghi all’aperto in cui, a causa di particolari situazioni, anche collegate al maggiore afflusso di persone e turisti, non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro.

Gli utenti di discoteche, sale da ballo e locali assimilati hanno l’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie sempre, anche all’aperto, laddove non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei  locali.

Gli esercenti, all’ingresso dei predetti locali, hanno l’obbligo di rilevare la temperatura corporea impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°.

Le Prefetture competenti per territorio e i Sindaci dei Comuni interessati devono provvedere a garantire i controlli nell’ambito delle rispettive competenze.

Continua a Leggere

Attualità

Selvaggia Lucarelli posta il Salento su Instagram: è a Marina Serra

Pubblicato

il

Forse ammaliata dalla bellezza del posto, Selvaggia Lucarelli, nota per la sua pungente critica, posta uno scatto della piscina naturale di Marina Serra senza aggiungere altro.

La scrittrice, giornalista e opinionista TV, ieri a Presicce, è oggi a Tricase.

Poi lo stupore

Poi una cena in un agriturismo di Supersano. “Su una strada che dà sul nulla, ma è quel nulla salentino pieno di cose, per cui vale la pena”, scrive.

Traccia del suo tour salentino il suo profilo Instagram. Di seguito le foto.

Continua a Leggere

Attualità

Il Ministero alle Regioni: “Preparate scorte e posti letto per ondata contagi invernale”

Pubblicato

il

C’è il concreto rischio di una seconda ondata per l’emergenza coronavirus?

Si stagliano all’orizzonte quattro scenari in vista dei prossimi mesi ed al vaglio degli esperti.

Una forbice tra il primo, il più ottimista, che prevede autunno e inverno con l’epidemia all’insegna dei numeri attuali e di focolai localizzati (e dunque con il sistema sanitario nazionale che reggerà all’impatto del Covid-19).

Ed il quarto scenario, il più negativo, che prevede un’epidemia fuori controllo, con l’Rt che di regione in regione che supererebbe costantemente l’1,5 anche a causa dell’effetto delle riaperture delle scuole (e quindi con la necessità di misure di contenimento, simili a quelle già vissute nella fase più pesante).

Sono tutte ipotesi riportate nel documento che il Ministero della Salute ha inviato alla Regioni intitolato “Elementi di preparazione e risposta a Covid-19 nella stagione autunno-invernale”.

Nessun allarmismo, ma è bene prepararsi ad ogni eventualità.

Nel documento preparato da Ministero della Salute e Istituto superiore di sanità si dice alle regioni: preparatevi a una possibile nuova ondata invernale, non fatevi prendere di sorpresa. Bisogna fare scorta di materiale di protezione, di farmaci, avere pronti il personale e i posti letto necessari.

Se a marzo il nemico inevitabilmente ci ha colto alle spalle, ora non possiamo farci trovare impreparati.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus