Connect with us

Specchia

Rocco Martinucci candidato sindaco di SpecchiaFutura

Alle prossime elezioni amministrative 2014, il gruppo di SpecchiaFutura fino ad ora coordinata dall’On. Antonio Lia, presenterà come candidato sindaco, Rocco Martinucci.

Pubblicato

il

Alle prossime elezioni amministrative 2014, il gruppo di SpecchiaFutura fino ad ora coordinata dall’On. Antonio Lia, presenterà come candidato sindaco, Rocco Martinucci.


Rocco Martinucci

Rocco Martinucci


30 anni, laureato in Management d’Impresa, direttore commerciale dell’omonimo gruppo alimentare salentino. È una figura nuova che ha collaborato con SpecchiaFutura alla ideazione del programma elettorale che ha come cardine principale il “Comune Impresa”.


SpecchiaFutura, “nata da un incontro di persone dalle esperienze più diverse“, vuole iniziare “un nuovo discorso di progresso civile, economico e sociale“.

Intento principale è quello di “completare un programma di sviluppo per il nostro paese e di chiamare tutti i cittadini, senza distinzione di colore politico, a collaborare in modo attivo e forte all’Amministrazione di Specchia nella certezza che solo il popolo, può e deve costruire il proprio futuro di pace e di uguaglianza sociale”.


SpecchiaFutura “guarda al futuo del paese, mette a disposizione tutta la sua esperienza e si aspetta larghezza di consigli e suggerimenti, si rivolge sopratutto ai giovani i quali con il loro coraggio ed il loro entusiasmo sapranno superare tutte le difficoltà che in questo cammino che percorreremo per ottenere il benessere del nostro paese”.


Attualità

Specchia: errore… allo Stop!

La ditta che si è occupata della scritta sull’asfalto è incorsa in uno sbaglio da matita blu

Pubblicato

il

Quella che vedete in foto non è una segnaletica su una strada di un Paese straniero dall’incomprensibile lingua.


È semplicemente un incrocio all’uscita di Specchia sulla strada per Lucugnano-Tricase!


Evidente l’errore di chi ha effettuato i lavori per riportare lo “Stop” sull’asfalto.

Cosa che, questa mattina, ha strappato il sorriso agli automobilisti che si sono imbattuti in questa strana segnaletica percorrendo quella strada.


Continua a Leggere

Attualità

Specchia si mobilita per la nuova vita di Davide

Pubblicato

il


Specchia commuove il Salento intero per una storia di solidarietà che, in questi giorni, è sulla bocca di tutti.





È la storia di Davide, un ragazzo di 47 anni appena uscito da una comunità di recupero da tossicodipendenza. Dopo avervi trascorso 2 anni, Davide avrebbe dovuto iniziare una nuova vita senza una casa, senza un lavoro, senza un reddito.





Ecco allora che i suoi amici Silvano Villani, Fabio Agostinello, Graziano Maisto e Alvaro Lucatelli lo hanno aiutato a rimettere in sesto la casa dei suoi genitori. Ognuno a modo suo, con le proprie abilità e competenze. Chi con una mano di bianco, chi montando qualche mobile donatogli, han rimesso a nuovo la dimora da dove Davide ripartirà.




E nell’attesa che fosse pronta, il parroco, don Antonio, lo ha ospitato per qualche giorno.





Si può ripartire da zero a 47 anni? Con una comunità come quella di Specchia al tuo fianco, sì.


Continua a Leggere

Attualità

Appare la Madonna nel fuoco, il giorno dopo scoprono di aspettare un bambino

Pubblicato

il


Un’ombra o qualcosa di più? Una sagoma o un messaggio di buon auspicio?





Carlo e Marilina, due nostri lettori di Specchia, ci mandano uno scatto che li ha lasciati senza fiato.





Qualcosa di incredibile “che mi è capitata giorni fa a casa“, racconta Carlo. “Questa foto l’ha fatta mia moglie, al nostro focolare, il 4 gennaio scorso, prima di andare a fare una visita ginecologica. Da questa visita abbiamo appreso che il nostro terzogenito sarà maschietto“.





Siamo già mamma e papà di due magnifiche bambine di 8 e 5 anni“, racconta ancora Carlo. “Si può credere o non credere (NdR, si riferisce ovviamente alla Fede), ma di fronte a una casualità del genere, non si può rimanere indifferenti, né ritenerla pura e semplice casualità“.




L’immagine a primo acchito può sembrare una comunissima foto ad un focolaio. Ma ad uno sguardo più attento, spunta una sagoma che ricorda tanto la Madonna.





Carlo pensa che “non se ne debba necessariamente trarre un significato. Anzi“, conclude, “meglio rimanere in silenzio, in contemplazione“. Proprio come appare Maria nella suggestiva sagoma.





Anche noi preferiamo non trarre alcun significato. Ma ci teniamo, da parte di tutta la Redazione, a porgere i migliori auguri alla famiglia di Carlo e Marilina per la loro dolce attesa.






Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus