Connect with us

Attualità

Tiggiano panem et circenses

La manifestazione per l’80esimo anniversario di Garcia Lorca oscurata dalla (ri)inaugurazione degli impianti sportivi

Pubblicato

il

Accadeva a Tiggiano il 19 agosto 2016. Da tempo avevo contattato il bravissimo chitarrista leccese che esegue una rutilante musica andalusa. Doveva accadere il 19 agosto in quanto si celebrava l’80° anniversario dell’assassinio del grande poeta spagnolo, Garcia Lorca, da parte delle milizie del dittatore Francisco Franco, il poeta grande anche a livello mondiale. Si sarebbe citato anche il nostro poeta e grande traduttore di letteratura spagnola, Vittorio Bodini. Il chitarrista entusiasta di poterlo tenere a Tiggiano in quanto si sente discendente da un lontano ceppo di una stirpe tiggianese.


Aveva dimostrato tanto entusiasmo che si sarebbe esibito senza alcun compenso, tanto che si sarebbe portato da Lecce con l’autobus anche un dicitore di alcune poesie del grandissimo Lorca. Il mio compito finiva dopo aver messo a contatto il chitarrista con l’amministrazione comunale. Le trattative le ha condotte il delegato alla cultura. Il chitarrista chiedeva anche l’accompagnamento di un batterista di colore, molto bravo, al quale bisognava elargire 70 euro. Dopo lunghe trattative, il tesoro delle casse comunali disponevano di sole 50 euro, la trattativa andava in porto. Era tutto a modo. Ma c’era un grande ostacolo.


L’amministrazione comunale aveva indetto per lo stesso giorno la ri-inaugurazione degli impianti sportivi comunali. Grande sfoggio di manifesti ultra grandi, grande democristiano atteggiamento, l’invito cioè a quattro personalità della politica Salentina: l’on.le Bellanova, sottosegretario di Stato, l’assessore Capone, l’ assessore regionale Leo, il presidente della provincia Gabellone. Il programma era nutritissimo, dopo la benedizione urbi et orbi da parte del detentore del minuscolo aspersorio che con quattro gocce d’acqua prelevate alla fonte del Clitunno, avrebbe messo in fuga i diavoli presenti negli impianti, peccato che l’acqua non sia stata miracolosa in quanto proprio colui che aveva asperso si sarebbe infortunato sul campo di calcio.


Il tabellone prevedeva il taglio del nastro, le solite orazioni ciceroniane, usque tandem, lo svolgimento di un lungo programma sportivo, dalla partita di calcio alla quale avrebbero preso parte politici e sindaci del territorio, contro le vecchie glorie…portiere l’aspersiere dell’acqua miracolosa. Erano previste gare di calcio, di pallavolo, di bocce, di tennis, di pallacanestro. Durante la manifestazione l’imperatore aveva pensato di distribuire “panem et circenses” per accontentare la folla delle migliori stagioni. Durante le manifestazioni la famosa pagnotta con servola e capicollo, birra a fiumi si diffondevano, appunto “panem et circenses”.


L’imperatore orgoglioso di aver ri-inaugurato gli impianti sportivi comunali, non sapeva ritagliarsi cinque minuti di tempo per giungere nell’atrio del palazzo baronale dove si esibiva il chitarrista di musica andalusa e venivano proclamate le più belle poesie di Garcia Lorca, per salutare il chitarrista e ricordare Garcia Lorca. Il delegato si notava che era inquieto, avrebbe voluto scappare agli impianti sportivi per fare ala all’imperatore attorniato da tutti i suoi cortigiani. Nemmeno un pretoriano venne staccato affinchè giungesse al palazzo e salutasse Garsia Lorca e di conseguenza il chitarrista e gli astanti.

Nonostante l’ostruzionismo però gli spettatori erano numerosi ed anche qualificati. Il chitarrista ha condotto sino alla fine il suo concerto, si è più volte citato Garcia Lorca, Bodini. Gli spettatori hanno gradito rivolgendo al chitarrista applausi a scena aperta. Il concerto finiva verso le 22,30, mentre agli impianti sportivi gli atleti di tutte le discipline si misuravano. Sul campo di calcio si sono verificati due infortuni, mentre la brace ardeva per le servole e per il capicollo. La serata culturale è stata immensamente più determinante di una serata dedicata a tutti gli sport che si svolgeranno a Tiggiano.


Avremo sul campo di calcio l’esibizione della Juventus, su quelli di bocce i campioni italiani, su quello di tennis almeno la Errani, su quello di pallacanestro la squadra campione d’Italia, su quello di palla a volo i campioni del mondo.


Questo accadeva il 19 agosto a Tiggiano; non si è onorato Garcia Lorca assassinato a 38 anni dalle milizie del dittatore Francisco Franco, né il chitarrista, né gli spettatori qualificati, nessun saluto di nessun pretoriano, né dell’imperatore!


Rocco Margiotta


Attualità

Nuovi contagi: 81 casi in Puglia, a Salice chiude il Comune per 3 positività

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Puglia, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 21 settembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.895 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 81 casi positivi: 37 in provincia di Bari, 14 in provincia BAT, 25 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.


E’ stato registrato 1 decesso in provincia di Taranto.


Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati  376.960 test.


4306 sono i pazienti guariti.


2189 sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 7.075, così suddivisi:


2.746 nella Provincia di Bari;


580 nella Provincia di Bat;


758 nella Provincia di Brindisi;

1.682 nella Provincia di Foggia;


759 nella Provincia di Lecce;


496 nella Provincia di Taranto;


53 attribuiti a residenti fuori regione;


1 provincia di residenza non nota.


I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.


Ufficilizzati intanto 3 casi nel municipio di Salice Salentino: due dipendenti comunali ed un amministratore sono risultati positivi. Sono scattate nelle scorse le operazioni di sanificazione in Comune e l’isolamento dei contatti.


Continua a Leggere

Attualità

Inizia lo spoglio: vince il Sì al Referendum, leggero vantaggio Emiliano

Pubblicato

il

Alle 15 è iniziato lo spoglio delle schede che in Puglia nomineranno il nuovo presidente della Regione e che stabiliranno il risultato del referendum costituzionale.


Già chiaramente in vantaggio il Sì per quanto concerne la riforma costituzionale che vara il taglio dei parlamentari.


Testa a testa invece, secondo gli instant poll Quorum/YouTrend per Sky Tg24, tra Michele Emiliano, candidato del centrosinista, e Raffaele Fitto, del centrodestra. La forbice di partenza era data al 36-40% per entrambi. Leggero vantaggio negli ultimi minuti per Emiliano che sarebbe sul 46% contro Fitto che sarebbe al 40% circa.

Laricchia invece tra il 15% ed il 19% per i 5 Stelle.


Continua a Leggere

Attualità

Elezioni: l’affluenza alle 13 in provincia di Lecce

Pubblicato

il


I dati del Ministero dell’Interno sull’affluenza alle urne in tutti i Comuni della provincia di Lecce.





Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus