Connect with us

Attualità

Le feste patronali salentine raccontate con i fumetti

Sono rivolti ai bambini e le bambine dai nove ai dodici anni delle scuole elementari e secondarie di primo grado dei Comuni…

Pubblicato

il

“Bande a Disegni. I laboratori didattici”


Iniziano i laboratori didattici di Bande a Disegni, il progetto che racconta in fumetti le bande e l’atmosfera delle feste patronali salentine. Sono dedicati ai bambini dei comuni di Trepuzzi, Guagnano, Salice Salentino e Squinzano.


Prende il via il ciclo dei laboratori didattici di Bande a Disegni. Sono rivolti ai bambini e le bambine dai nove ai dodici anni delle scuole elementari e secondarie di primo grado dei Comuni di Trepuzzi, Guagnano, Salice Salentino e Squinzano, e nascono nell’ambito dell’omonimo progetto editoriale, dedicato alle bandemusicali e alla cultura popolare del Salento.


Si amplia, in questo modo, l’impatto dell’iniziativa che ha portato a raccontare, in una originale raccolta di fumetti, le storie di opere celebri, immancabili nel repertorio bandistico, rilette in un contesto legato alla loro esecuzione e all’ascolto durante le feste salentine.


Nato dall’incontro tra il festival Bande a Sud e due artisti calimeresi, il disegnatore Alberto Giammaruco e il musicista Igor Legari, in collaborazione con la rivista quiSalento, Bande a Disegni si inserisce tra le attività de Il Suono Illuminato, progetto finanziato dalla Regione Puglia che ha messo in rete cinque paesi del Nord Salento (Guagnano, Salice, Surbo, Squinzano e Trepuzzi) per promuovere la bellezza di piccole realtà con un programma musicale, pensato per impreziosire e animare il calendario di riti, festività tradizionali e festival.


Sono quattro le storie a fumetti che compongono la raccolta, e vedono protagonisti brani emblematici del repertorio e della tradizione bandistica meridionale. Si tratta del “Boléro” di Ravel, “La gazza ladra” di Rossini, la “Carmen” di Bizet e la salentina “A Tubo!” di Ernesto Abbate, storico maestro della Banda Città di Squinzano.


Sono storie musicali che, divenute immagini disegnate, costituiscono un modo per coinvolgere e avvicinare anche le giovani generazioni al mondo affascinante delle bande da giro e della musica di strada, che da sempre sono strumento di divulgazione popolare della musica classica.


Gli incontri, condotti da Alberto Giammaruco e Igor Legari, prendono spunto dalla storia e dall’analisi delle composizioni, per contestualizzarle nella tradizione locale, e illustrarne tematiche musicali, storiche ed esecutive. Si evidenzia il fumetto come mezzo espressivo, i suoi meccanismi narrativi, gli elementi di composizione della tavola, il rapporto tra disegni e testi, portando gradualmente a stimolare la produzione grafico-visiva dei partecipanti.

I laboratori – dichiara infatti il maestro Gioacchino Palma, direttore artistico del festival Bande a Sud – si propongono di entrare nei meccanismi narrativi e visuali delle storie pubblicate, ripercorrendone i processi creativi assieme ai due autori. Attraverso un percorso didattico mirato, attraverso il fascino del fumetto, l’obiettivo è quello, da un lato, di sensibilizzare e incuriosire i ragazzi alla conoscenza della nostra tradizione bandistica, dare loro strumenti di conoscenza per vivere gli eventi culturali ed i riti della propria terra con consapevolezza, dall’altro di attivare una sperimentazione concreta di tecniche di sceneggiatura e disegno fumettistico, unendo così la divulgazione storica all’espressione artistica”.


Dopo l’appuntamento inaugurale di lunedì 24 maggio, con gli alunni del Polo 1 di Trepuzzi, i prossimi laboratori seguiranno il seguente calendario:


Martedì 25 maggio, Trepuzzi Polo 2; Mercoledì 26 maggio, Salice Salentino; Giovedì 27 maggio, Squinzano; Venerdì 28 maggio, Guagnano; Lunedì 31 maggio, Squinzano; Martedì 1 giugno, Guagnano


Il progetto triennale IL SUONO ILLUMINATO


nasce all’interno dell’Unione dei Comuni del Nord Salento e coinvolge cinque paesi che condividono obiettivi e orizzonti di sviluppo. Risultato vincitore del Programma spettacolo della Regione Puglia, il progetto interessa Guagnano, Salice, Surbo, Squinzano e Trepuzzi come capofila. Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia.


A breve i fumetti saranno gratuitamente a disposizione sul sito www.ilsuonoilluminato.it 


Appuntamenti

Botrugno: cittadinanza onoraria a Barbara Stefanelli di Corsera

Nata da genitori originari di Botrugno, dove ha trascorso parte della sua infanzia, Barbara Stefanelli è la prima donna a raggiungere la vicedirezione del Corriere della Sera

Pubblicato

il

Questa sera, alle ore 20.30, nell’atrio del Palazzo Marchesale il sindaco di Botrugno Silvano Macculi, insieme al viceprefetto Beatrice Mariano, conferirà la cittadinanza onoraria al vice direttore vicario del Corriere della Sera Barbara Stefanelli.

Nata da genitori originari di Botrugno, dove ha trascorso parte della sua infanzia, Barbara Stefanelli è la prima donna a raggiungere la vicedirezione del Corriere della Sera.

Nel corso della sua brillante carriera si è distinta non solo per la sua attività giornalistica ma anche per il suo impegno civile e le sue battaglie in difesa delle donne, ottenendo riconoscimenti nazionali ed internazionali.

Nel corso della serata, che
sarà allietata da un intrattenimento musicale di pizzica salentina, Barbara sarà intervistata dal direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia Rosario Tornesello sul suo rapporto con Botrugno e il Salento, sulle principali tappe del suo percorso professionale e sulle più importanti questioni di attualità.

Continua a Leggere

Attualità

WhatsApp cambia ancora

Tre novità in arrivo: “Sarà come nelle conversazioni di persona”

Pubblicato

il

Novità in arrivo per l’app di messaggistica istantanea più usata in Italia.

WhatsApp, secondo quanto riportato da Open, è pronta ad introdurre tre nuove funzioni per tutelare la privacy delle persone, offrendo un maggiore controllo sulle conversazioni e ulteriori livelli di protezione mentre si inviano e ricevono messaggi.

«Sono in arrivo nuove funzionalità per la privacy su WhatsApp», annuncia il ceo e fondatore di Meta, la società madre di Facebook, Instagram e Whatsapp. Le nuove funzionalità prevedono che d’ora in poi si potrà uscire dalle chat di gruppo senza avvisare tutti i partecipanti, decidere chi può vedere quando si è online e impedire gli screenshot dei messaggi visualizzabili una sola volta.

E non è finita qui: «Continueremo a creare nuovi modi per proteggere i vostri messaggi e mantenerli privati e sicuri come nelle conversazioni di persona», conclude Zuckerberg.

L’intento di Meta è quindi quello di perseguire ancora l’obiettivo massima sicurezza per gli utenti dell’app verde. Tema di cui si discute spesso, come quello della privacy che, col crescere di altre piattaforme simili, ha spinto in molti a cambiare strada in seguito ad alcune perplessità sul tema.

Continua a Leggere

Attualità

Giuliano Sangiorgi all’Alba Locomotive jazz

Parte dell’incasso sarà devoluto per l’acquisto di un bene per la riqualificazione del parco giochi della Marina di San Cataldo

Pubblicato

il

Martedì 9 agosto, alle 4:30, presso la Marina di San Cataldo (LE), sarà Giuliano Sangiorgi, insieme a Raffaele Casarano, il protagonista dell’Alba Locomotive, l’ultimo appuntamento della diciassettesima edizione del Locomotive Jazz Festival.

Quello dell’Alba è l’evento che più caratterizza il Locomotive, il giorno più atteso per il pubblico, i musicisti presenti e per tutto lo staff del Festival, che insieme si ritrovano in un luogo estremamente suggestivo a condividere un’emozione unica.

Un concerto, quindi, che si annuncia già irripetibile, in cui, in attesa del sorgere del sole nella notte tra l’8 e il 9 agosto, il direttore artistico Raffaele Casarano incontra sul palco il cantante e leader dei Negramaro, che per anni è stato a sua volta co-direttore artistico dell’Alba Locomotive. Sangiorgi e Casarano suoneranno insieme con Mirko Signorile al piano, Giorgio Vendola al contrabbasso, Alessandro Monteduro alle percussioni e Marco D’Orlando alla batteria, oltre che con la Moka Family Big Banda.

Esattamente 10 anni fa, Sangiorgi e Casarano avevano condiviso la prima Alba Locomotive insieme. Tornare nuovamente a suonare insieme in questa occasione, rappresenta il suggello di una collaborazione artistica e di una sincera amicizia: Giuliano – dichiara Raffaele Casarano – è stato da sempre il co-direttore artistico dell’Alba, quest’anno festeggeremo insieme. Ci conosciamo da molto tempo, avevo registrato i fiati nel primissimo album del Negramaro. Da lì, abbiamo cominciato a frequentarci e a diventare amici. Giuliano è un musicista unico nel suo genere, un artista libero. Per certi aspetti mi ricorda Lucio Dalla, perché riesce ad adattarsi a diversi generi musicali, pur rimanendo sempre sé stesso. Inoltre, riesce a uscire dagli schemi del pop, immergendosi perfettamente in situazioni più legate al jazz e all’improvvisazione. Canta benissimo Chet Baker, per esempio. Questo anche è uno dei motivi per cui si è appassionato molto allo spirito del Locomotive e a tutti noi.

Parte dell’incasso del concerto sarà devoluto dalla Locomotive Impresa Sociale SRL per l’acquisto di un bene strumentale che sarà donato per la riqualificazione del parco giochi della Marina di San Cataldo.

L’amministrazione comunale – si legge in un comunicato inviato alla stampa – invita quanti volessero raggiungere San Cataldo per il concerto a farlo utilizzando i servizi di trasporto pubblico. In occasione del concerto, infatti, i collegamenti con la marina saranno fortemente potenziati a partire dalla sera dell’8 agosto e fino alla mattina successiva e consentiranno a tutti di raggiungere lo spettacolo in sicurezza senza utilizzare l’automobile.I bus navetta percorreranno un’unica linea, la S16 Locomotive, in partenza da Via Costa e collegata con i parcheggi gratuiti di interscambio di Settelacquare e del Mercato Bisettimanale e con le fermate intermedie di Via Imperatore Adriano, Piazza Palio e Via Pitagora. I biglietti sono quelli del trasporto pubblico ordinario, acquistabili nelle rivendite, tramite app (myCicero, TicketAppy e DropTicket) o a bordo dei mezzi. All’andata i bus partiranno da Via Costa dalle 21.30 con frequenza ogni mezz’ora e dalle 23 ogni quarto d’ora fino alle 04.45. Per il ritorno, a concerto concluso, l’intera flotta dei bus sarà pronta a partire da San Cataldo seguendo il percorso della linea.

È fortemente raccomandato a quanti si muoveranno in auto per raggiungere il territorio di Lecce dalla provincia di parcheggiare nelle aree di sosta gratuita di Settelacquare e Mercato Bisettimanale e da lì prendere il bus, che al termine del concerto riaccompagnerà gli spettatori alle aree di sosta. Le aree di sosta di Settelacquare e Mercato Bisettimanale sono facilmente raggiungibili dalla Tangenziale Est dall’uscita 8A.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus