Connect with us

Dai Comuni

Tricase: “Ho proposto le primarie al centrosinistra, ma…”

Pubblicato

il


L’avvocato Alessandro Distante, candidato sindaco di Tricase per le prossime elezioni, avanza una proposta all’elettorato del centrosinistra: le primarie.





Una idea non accolta di buon grado dagli altri candidati, come spiega lo stesso Distante in una nota:




“A fronte di una molteplicità di proposte elettorali per la candidatura a sindaco di Tricase ho proposto e sostenuto le consultazioni primarie perché ho avvertito ed avverto il disagio dei cittadini e la loro richiesta di trovare sintesi intorno a persone e programmi”

“Ho avanzato questa proposta nel corso di vari incontri e direttamente a tutti i possibili candidati sindaci che si rifanno al centro sinistra. Mi è stato risposto che non vi erano i tempi“.

“Ho insistito ed insisto nel sottolineare che le primarie, o un’indagine da commissionare ad agenzie specializzate, sarebbero l’unica strada perché tutti facciano un “passo avanti” ”.

“Ho anche più volte sottolineato che soltanto in questo modo la proposta di sintesi verrebbe capita dai cittadini e darebbe un valore aggiunto al vincitore delle primarie”.

“Le mie ragioni e le mie indicazioni ad oggi non sono state recepite”.

“Peraltro – e ci tengo a sottolinearlo – potrei pure non occuparmi di primarie perché il mio gruppo è un gruppo civico ed io non sono iscritto ad alcun partito. Ciò nonostante non mi pare utile offrire agli elettori una rappresentazione così frazionata delle proposte elettorali perché diventano difficilmente distinguibili e comprensibili”.

“A questo punto rendo pubblica la mia proposta anche per dare doverosamente conto ai cittadini di come io e il mio gruppo ci siamo mossi e intendiamo muoverci e perché ognuno tragga le sue conclusioni ed esprima i suoi giudizi.”


Cavallino

Nuovi contagi Covid: 5 in provincia

Pubblicato

il


Sono 5 i nuovi casi Covid registrati oggi dal Dipartimento di prevenzione in provincia di Lecce.





Riguardano 3 contatti stretti di casi già noti e due residenti in provincia di Lecce sottoposti a tampone di screening.





Cavallino e Lizzanello cambiano in mappa





La mappa del contagio cambia colore nei territori di Cavallino e Lizzanello.





A Cavallino primi contagi in fase 3: da area bianca passa a zona rosa.





Lizzanello cambia fascia: dalla fascia tra 1 e 5 contagi, passa a quella tra 6 e 10.





Il bollettino





Il presidente della Regione Puglia, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi venerdì 18 settembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 3.773 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 84 casi positivi: 35 in provincia di Bari, 4 in provincia di Brindisi; 11 in provincia BAT, 23 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto.





Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Taranto.





Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 368.571 test.





4.273 sono i pazienti guariti.




1.986 sono i casi attualmente positivi.





Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.836, così suddivisi:





2.640 nella Provincia di Bari;





551 nella Provincia di Bat;





753 nella Provincia di Brindisi;





1.606 nella Provincia di Foggia;





743 nella Provincia di Lecce;





490 nella Provincia di Taranto;





52 attribuiti a residenti fuori regione;





1 provincia di residenza non nota.





 I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.


Continua a Leggere

Appuntamenti

Miss Italia debutta nel Salento: boom di adesioni

La prima tappa dell’anno di Miss Italia in Salento è boom di adesioni. Domenica 20 settembre a Villa Madama Wedding & Events di Lizzanello sarà assegnata l’ambita fascia di Miss Lecce

Pubblicato

il

Sarà la prima tappa dell’anno di Miss Italia in Salento ed è boom di adesioni. Domenica 20 settembre alle 20 a Villa Madama Wedding & Events di Lizzanello, in via Circonvallazione 104, sarà assegnata la prestigiosa fascia di Miss Lecce. Sarà realizzata la selezione provinciale dalla “lFM” di Michele Montemurro, da quest’anno co-esclusivista per la Puglia di Miss Italia, presentata da Giovanni Conversano, che a distanza di anni ritorna sul palco del concorso della famiglia Mirigliani, e che vedrà come ospiti miss Puglia 2019 Giada Pezzaioli, per la seconda volta in dolce attesa, e i salentini Scemifreddi, già in evidenza a “Colorado Cafè”.

Il concorso di bellezza femminile più prestigioso e longevo del Paese si affaccia nel Salento ma non sarà l’ultima tappa. Il tour di quest’anno si è allungato coi tempi pertanto sarà possibile partecipare anche ai prossimi eventi. Le ragazze di età compresa tra i 18 e i 30 anni possono iscriversi gratuitamente su missitalia.it e partecipare ai casting online della “IFM” inviando tre foto a info@missitaliapuglia.it. Maggiori informazioni sono disponibili sui canali Instagram e Facebook di Miss Italia Puglia. Una serata improntata al sorriso che il concorso a livello nazionale intende condividere con tutti coloro che lo desiderano.

L’ingresso è libero ma saranno espletate tutte le procedure anti-Covid per mettere in sicurezza gli ospiti e le partecipanti e per ridurre il più possibile la possibilità di contagio. In passerella sfileranno 30 concorrenti, rigorosamente con mascherina, su 30 metri di moquette. E anche tra il pubblico sarà fatto rispettare il distanziamento sociale.

Continua a Leggere

Cronaca

Coltivazione e spaccio: scattano gli arresti

Colti in flagranza di reato i tre coltivatori-spacciatori di marijuana dai carabinieri di Lecce nella giornata di ieri a Monteroni

Pubblicato

il

Colti in flagranza i tre coltivatori-spacciatori di marijuana (J.B. di anni 46; Senad Ahmetovic di anni 27; S.B. anni 39) nella giornata di ieri a Monteroni dai carabinieri della compagnia di Lecce.

Gli uomini sono stati sorpresi mentre entravano chiavi in mano in un giardino privato pertinenza dell’abitazione del proprietario del terreno, anche lui denunciato.

Nel giardino è stata rinvenuta una maxi coltivazione con 206 piante di altezza varia, dai 30cm ai 2metri e mezzo, incluso materiale per la coltivazione.

Sotto sequestro tutta l’area in attesa di campionatura e successiva distruzione delle piante.

Condotti in carcere presso Borgo San Nicola i tre spacciatori.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus