Connect with us

Gallipoli

Anche Gallipoli dice “no” alle trivelle

il Sindaco: “Ferma contrarietà a qualsiasi attività di ricerca e di estrazione di idrocarburi lungo le Coste salentine”

Pubblicato

il

Il Consiglio comunale della Città di Gallipoli, nella recente seduta ha approvato all’unanimità la “ferma contrarietà a qualsiasi attività di ricerca e di estrazione di idrocarburi nel mare Ionio e lungo le Coste salentine e pugliesi”. Il Comune ionico, pertanto, continua ad agire nel solco già tracciato da qualche mese dal sindaco Francesco Errico, che da subito ha ribadito a più riprese la propria contrarietà a qualsivoglia azione invasiva nei confronti del mar Ionio, partecipando (unico primo cittadino della provincia di Lecce, assieme al vicesindaco di Galatone) alla manifestazione organizzata lo scorso 17 dicembre dal comune di Policoro, per ribadire il “no” dei comuni lucani, pugliesi e calabresi alle proposte di trivellazione per attività di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi nel mar Ionio. Così l’assise civica di Gallipoli, consapevole che le municipalità, soprattutto costiere, non possono rimanere impassibili ad aspettare le possibili azioni devastanti delle prospezioni di ricerca ed estrattive di idrocarburi che potrebbero colpire il patrimonio ambientale del mare pugliese e tutto l’indotto del turismo locale. Per questo il consiglio comunale ha proseguito nel solco tracciato dal sindaco Errico, che in terra lucana ha anche firmato un protocollo d’intesa tra i Sindaci che hanno preso parte alla manifestazione e finalizzato alla tutela del mar Ionio. “Abbiamo voluto ribadire ancora una volta”, ha spiegato il primo cittadino, “la ferma e netta contrarietà del Comune di Gallipoli ad azioni invasive e potenzialmente dannose nei confronti del nostro mare. Il quale, come più volte evidenziato, non rappresenta soltanto un’importante risorsa per il turismo e l’economia di questo territorio nonché un patrimonio a livello ambientale che tutti ci invidiano, ma per noi gallipolini è principalmente un valore identitario che, in quanto tale, va custodito e difeso senza indugi di sorta”.


d.t.

Cronaca

Incarichi pilotati in Tribunale: giudici e avvocati tra gli indagati

Nel mirino della procura il magistrato salentino Pietro Errede, giudice della sezione commerciale del Tribunale civile di Lecce; la sua cancelliera Graziella De Masi; gli avvocati Alberto Russi, Antonio Casilli e Giuseppe Positano, quest’ultimo professore di diritto commerciale all’Università del Salento. Iscritti anche i commercialisti Giuseppe Evangelista, di Lecce, Emanuele Liaci, di Gallipoli, e Marcello Paglialunga, di Nardó

Pubblicato

il

La Guardia di finanza sta effettuando perquisizioni nei confronti di nove persone, indagate a vario titolo dalla procura di Potenza.

L’inchiesta riguarderebbe la nomina di avvocati nell’ambito di procedure di controllo giudiziario di alcune aziende.

Tra gli indagati come riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, risultebbero il magistrato salentino Pietro Errede, giudice della sezione commerciale del Tribunale civile di Lecce; la sua cancelliera Graziella De Masi; gli avvocati Alberto Russi, Antonio Casilli e Giuseppe Positano, quest’ultimo professore di diritto commerciale all’Università del Salento.

Iscritti anche i commercialisti Giuseppe Evangelista, di Lecce, Emanuele Liaci, di Gallipoli, e Marcello Paglialunga, di Nardó.

Nel mirino delle Fiamme Gialle anche l’assessore alla cultura del comune di Monopoli Rossana Perricci.

Fra le accuse formalizzate dalla Procura anche una presunta tentata concussione, contestata al Giudice Errede ed agli avvocati Russi e Casilli.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Minerva, il Presidente Poeta

“D’amici d’amore di gente e città”: venerdì 1° luglio a Lecce  la presentazione del libro di poesie di Stefano Minerva

Pubblicato

il

Non cercarlo il Salento”, Dormi ch’io veglio”, “Non chiedere parole alla solitudine”, “I quattro a pavana”, “Stanzie”: sono solo alcuni dei titoli, pescati tra i 37 che compongono D’amici d’amore di gente e città, il volume di poesie a firma di Stefano Minerva, presidente della Provincia di Lecce e sindaco di Gallipoli, che sarà presentato a Lecce venerdì 1° luglio, alle ore 19, presso l’ex Convitto Palmieri.

Ad introdurre il “viaggio” tra le 73 pagine del volume, ricche di tanta passione e di impegno civile, saranno il vice presidente della Provincia Antonio Leo e l’editore Grazia Manni.

A seguire, il clou dell’evento: dialogheranno con l’autore il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il sindaco di Lecce Carlo Salvemini.

A moderare gli interventi sarà il direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia Rosario Tornesello.

La presentazione, che segue quella svoltasi nei giorni scorsi a Gallipoli (nella foto in alto), rientra nella rassegna “Incontro con l’autore”, con il patrocinio del Comune di Lecce.

«È una grande emozione presentare questo volume di poesie, innanzitutto perché hanno un autore d’eccezione: il presidente dell’Ente del quale faccio orgogliosamente parte da alcuni mesi. I versi raccolti in questo libro colpiscono dritto al cuore, non solo perché sono un racconto d’amore per la nostra terra e la nostra storia, ma anche perché esprimono con chiarezza l’essenza dell’uomo che Stefano Minerva è. Mettono in luce quella profondità e sensibilità d’animo, che già traspare nel suo modo di fare politica e di amministrare», dichiara il vice presidente della Provincia Antonio Leo.

Continua a Leggere

Attualità

860 offerte di lavoro, 532 del settore turistico e ristorativo

Pubblicato

il

Per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, i dieci Centri per l’Impiego della provincia di Lecce stanno lavorando di gran lena: sono numerose le nuove offerte contenute nel report di questa settimana, distribuite in tanti settori, per un totale di 860 posizioni aperte e 154 annunci.

Si sta rivelando importante il supporto degli operatori Arpal Puglia alle imprese del settore turistico e ristorativo, in questo periodo alle prese con la ricerca affannosa di personale: sono 532 i posti di lavoro da coprire, di cui 300 come animatori per villaggi turistici presso una cooperativa leccese.

In due settimane, i numeri dei posti vacanti sono calati di quasi il 14 per cento (erano 618 due lunedì fa), segno dello sforzo che i Centri per l’impiego stanno facendo per favorire rapide preselezioni e assunzioni di collaboratori.

Ad oggi, si offrono ancora contratti a 119 lavoratori lungo la fascia ionica da Porto Cesareo fino a Torre Suda (-31,2 % in sette giorni); 58 nel Capo di Leuca, concentrati soprattutto nelle marine di Ugento; 14 nell’entroterra; 12 lungo la costa idruntina; 329 a Lecce e nel nord Salento.

A questi numeri si aggiungono quelli crescenti dell’indotto: si cercano 96 addetti nel settore delle pulizie da svolgersi nelle strutture ricettive.

Aumentano anche i posti nel settore commercio: sono 61. Sono, invece, 41 nel settore costruzioni e impianti; 20 in ambito sanitario e di servizi alla persona, a cui si sommano 2 posti nel settore chimico e 6 in quello dedicato alla bellezza e benessere; 15 nei trasporti e riparazione veicoli e altrettanti nel metalmeccanico; 21 nell’industria del legno; 8 nel settore ambiente e territorio; 12 nel tessile-abbigliamento; in agricoltura e agroalimentare così come nell’artigianato; 8 nel settore amministrativo; 4 gli addetti da assumere in ambito informatico e uno nell’editoria. Ai sensi dell’art. 1 L. 903/77, la ricerca è sempre rivolta ad entrambi i sessi.

Questa settimana, si contano anche 5 offerte, per un totale di 9 posti, riservate esclusivamente ad appartenenti alle categorie protette ex art.18 L. 68/99 (non disabili) e altre 3 per persone con disabilità. Numerose, infine, le possibilità di lavorare all’estero tramite la rete Eures.

È la fotografia che restituisce il report settimanale delle offerte di lavoro elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego dell’Ambito territoriale di Lecce di Arpal Puglia, che promuove le vacancy quotidianamente pubblicate sul portale lavoroperte.regione.puglia.it

Per candidarsi, basta cliccare sui codici offerta contenuti nel report per collegarsi direttamente ai relativi annunci presenti sul sito.

Da lì, poi, si può presentare direttamente la propria candidatura tramite Spid oppure scaricare il modulo da compilare e inviare via mail ai Centri per l’Impiego.

Ci si può, in alternativa, recare direttamente nei Centri per l’Impiego, dove si può ricevere supporto nella compilazione dei moduli e informazioni anche relative ad altre possibilità di impiego: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (per info e contatti: www.arpal.regione.puglia.it).

Per consultare il report completo clicca qui.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus