Connect with us

News & Salento

La Madonna di Montevergine a Palmariggi

Pubblicato

il

L’origine del Santuario e l’intensa religiosità per la Madonna di Montevergine di Palmariggi fu originata dall’apparizione, nel 1595, della Vergine ad un pastorello piangente per aver smarrito il temperino, unico passatempo durante le interminabili ore di pascolo. Venerdì 7 maggio, alle 17, i fedeli, muovendosi in processione dalla Chiesa Parrocchiale intitolata a San Luca, porteranno la statua della protettrice Madonna della Palma fino al Santuario di Montevergine, dove alle 18,30 verrà celebrata la Messa da don Daniele Albanese. Alle 19,45 la statua della Madonna di Montevergine (come da tradizione portata a spalla dalle donne di Palmariggi) e quella della Madonna della Palma verranno portate processionalmente, per “l’antico cammino”, alla Chiesa parrocchiale (la strada di campagna sarà illuminata da migliaia di fiaccole e flambeaux). Ad accoglierle, un grande spettacolo pirotecnico. Seguirà l’esibizione dell’Associazione culturale-musicale “La Cittadella dei ragazzi” di Santa Caterina di Nardò. Sabato 8 tutto si svolgerà a Palmariggi: alle 8 la Messa; alle 10,30 la Processione per le vie del paese e poi la celebrazione solenne da parte del novello sacerdote don Francesco Vincenti e poi la Supplica. In Piazza Garibaldi suonerà il Gran Concerto Bandistico Città di Mottola (Ta). La statua della Madonna rimarrà in Parrocchia (e nel frattempo verrà portata in alcuni rioni del paese, dove sosterà durante il giorno) fino a domenica 16, quando alle 9,45, dopo la Messa, sarà ricondotta al Santuario attraverso la Statale Maglie-Otranto, dove all’arrivo sarà celebrata la Messa.

News & Salento

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica 31 gennaio 2021 in Puglia, sono stati registrati 8.186 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.069 casi positivi: 354 in provincia di Bari, 59 in provincia di Brindisi, 92 nella provincia BAT, 321 in provincia di Foggia, 80 in provincia di Lecce, 163 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. 1 caso di provincia non nota è stato attribuito e riclassificato.


Sono stati registrati 13 decessi: 5 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto. 3 decessi registrati nei giorni scorsi in provincia di Brindisi sono stati riclassificati e riattribuiti.


Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.312.676 test.


66.971 sono i pazienti guariti.


52.744 sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 122.907, così suddivisi:


46.766 nella Provincia di Bari;


13.640 nella Provincia di Bat;


8.846 nella Provincia di Brindisi;

25.962 nella Provincia di Foggia;


10.344 nella Provincia di Lecce;


16.651 nella Provincia di Taranto;


588 attribuiti a residenti fuori regione;


110 provincia di residenza non nota.


I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.


Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 31.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/1dA3V


Continua a Leggere

Cronaca

Ciclista travolto e ucciso: conducente Punto indagato per omicidio colposo e omissione di soccorso

Dopo lo schianto infatti si era allontanato a bordo della sua vettura, salvo poi costituirsi ai carabinieri qualche ora dopo

Pubblicato

il


È indagato per omicidio colposo ed omissione di soccorso l’uomo alla guida della Fiat Punto che lo scorso mercoledì ha travolto, provocandone la morte, un ciclista sulla statale 274.





Una consulenza tecnica rivelerà ulteriori dettagli sul decesso del tipografo di Taviano, spirato sul colpo dopo l’impatto che lo ha scaraventato sull’asfalto delle Gallipoli-Leuca.




Sara l’ingegnere Antonio Vernaleone ad essere incaricato dal pm della consulenza. Nell’attesa, P.V., 65enne di Matino, è indagato per le ipotesi di reato di omicidio stradale ed omissione di soccorso.


Dopo lo schianto infatti si è allontanato a bordo della sua vettura, salvo poi costituirsi qualche ora dopo presso i carabinieri.


Continua a Leggere

Attualità

Galatina: “Quei pali non sono di competenza Enel”

Enel Italia chiarisce: «Quelle nella foto non sono linee elettriche e ad ogni modo non si tratta di infrastrutture gestite da Enel o da altre aziende del gruppo Enel che volge regolare manutenzione sulle proprie linee. Nel caso si renda necessario effettuare una segnalazione resta a disposizione dei cittadini il numero verde gratuito 803500»

Pubblicato

il

In merito alla lamentela del Circolo locale del Partito democratico riguardo la presenza di pali pericolanti sulla via vicinale Vecchia Galatone arriva la precisazione dell’Enel.

Ivano Medici, responsabile delle relazioni coi media di Enel Italia per Campania, Puglia e Basilicata ha precisato che, contrariamente a quanto indicato dal Pd galatinese, «quelle nella foto non sono linee elettriche e ad ogni modo non si tratta di infrastrutture gestite da Enel o da altre aziende del gruppo Enel».

«E-Distribuzione, la società del gruppo che gestisce la rete di media e bassa tensione in Italia», ha chiarito, «svolge regolare manutenzione sulle proprie linee. Nel caso si renda necessario effettuare una segnalazione», ha concluso Medici, «resta a disposizione dei cittadini il numero verde gratuito 803500».

Palo pericolante

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus