Connect with us

News & Salento

Mandurino: “Le vacanze non si toccano!”

Pubblicato

il

È tempo di vacanze. La crisi economica non scoraggia i vacanzieri. L’estate frena la crisi, come dire che la gente non rinuncia alle vacanze. L’indagine di Unioncamere-Isnart, realizzata in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale del Turismo, dimostra che, rispetto al 2008, il numero di nostri connazionali che trascorrerà un periodo di ferie nel corso dei mesi estivi (circa 26 milioni) è stabile. Per la vacanza estiva, gli italiani dichiarano di aver previsto una spesa media di circa 889 euro per le località nazionali e di circa 1.223 euro per quelle all’estero. Si stima, dunque, una spesa complessiva degli italiani per l’estate 2009 di 25,7 miliardi di euro, di cui 16,3 miliardi in Italia e 9,4 miliardi all’estero.

Le destinazioni italiane più gettonate sono: Sicilia (9,9%), Puglia (9%), Emilia Romagna (8,6%), Toscana (8,1%) e Sardegna (7,8%); all’estero, in cima alla classifica si pongono Spagna (1,2 milioni), Francia (985 mila) e Grecia (909 mila). In Puglia, i successi migliori, secondo l’Associazione dei consumatori Telefonoblu, confermano ancora una volta il Gargano e il Salento le perle turistiche in forte crescita negli ultimi tre anni. Una fetta di turisti, circa 4,8 milioni, sceglierà la “vacanza verde” a contatto con la natura e la campagna, i parchi verdi e le oasi naturalistiche. L’agriturismo, secondo Coldiretti, si conferma una delle mete preferite dagli italiani, con un fatturato che supererà nel 2009 il valore di un miliardo raggiunto lo scorso anno. Il weekend nel verde è favorito in Italia. L’Osservatorio di Telefonoblu registra che i pugliesi in vacanza questa estate saranno circa 350mila con una media di almeno dieci giorni (due giorni in più rispetto al 2008).

La provincia di Bari e la Bat saranno le più attive con circa un terzo degli spostamenti. Poi c’è Lecce (19%), Taranto (17%), Brindisi (18%). Meta preferita si conferma ancora una volta il mare con oltre il 67% delle preferenze. È il bollettino dell’ottimismo. D’estate, la gente dimentica la crisi. “È  un po’ presto”, afferma Stefania Mandurino, commissaria dell’Apt di Lecce, “per fare un bilancio, in quanto non abbiamo ancora gli elementi quantitativi. Va ricordato, però, che il 2008 ha registrato una notevole crescita. I primi cinque mesi del 2009, di cui non abbiamo ancora i dati definitivi, sono positivi rispetto agli altri anni. Per noi questo è sicuramente un motivo di orgoglio in un momento di difficoltà  e di crisi internazionale. In particolare, in Italia il turismo è un settore che sta soffrendo un calo dei consumi complessivi, in aggiunta a una perdita della competitività dell’Italia rispetto ad altre destinazioni. In tutto questo la Puglia, ed il Salento in particolare, vengono considerati un po’ come le destinazioni in controtendenza. Questo è dimostrato nei primi cinque mesi. Giugno è partito abbastanza bene.

Poi si è registrato un rallentamento dovuto agli sbalzi climatici. Luglio è stato come sempre un mese di riconferme. Per agosto ci si aspetta un momento di recupero pieno. Quello che è sotto gli occhi di tutti è che l’appeal nel Salento c’è. Il Salento va di moda. Di Puglia e Salento si parla regolarmente sui giornali. È recente l’indagine di Unioncamere-Isnart secondo cui gli italiani preferiscono come mete delle vacanze la Sicilia e la Puglia. Regolarmente si legge che le nostre spiagge risultino essere le preferite per la qualità del mare, dei prezzi, sicuramente concorrenziali rispetto ad altre destinazioni. Quindi, anche il turismo balneare sembra tenere. Si parla molto”, continua la Mandurino, “di destagionalizzazione. I percorsi di crescita ci sono, infatti, anche nei periodi di bassa stagione, registrando numeri interessanti. Dobbiamo anche ricordare che il nostro segmento più interessante e più importante è quello del turismo balneare, un qualcosa su cui lavorare per migliorare l’offerta complessiva. Paradossalmente, nonostante l’Italia abbia splendide coste e mari favolosi, è da sottolineare come il turismo balneare sia quello che soffre di più a causa della presenza di competitor molto forti, che hanno fatto sì che i nostri mercati più tradizionali come la Germania o la Francia abbiano scelto magari Croazia, Grecia, Turchia e Tunisia. Tutte queste destinazioni emergenti, che si stanno sempre più consolidando, sono delle destinazioni preferite all’Italia.

Ecco perché sul balneare non si può cedere. Il Salento”, conclude Stefania Mandurino, “sembra stia vivendo un momento di crescita: questo potrebbe essere dovuto alla capacità di riuscire a valorizzare la ricchezza del nostro territorio. Noi siamo una terra baciata dalla fortuna, dalla natura e dalla storia; una terra che ha delle ricchezze inestimabili dal punto di vista ambientale e paesaggistico, culturale, della tradizione, con una capacità abbastanza naturale di valorizzarle non solo per fini turistici. Ciò che fa la differenza è il senso dell’ospitalità e dell’accoglienza dei salentini: la naturalezza, la spontaneità e la genuinità dei salentini piacciono molto al turista”. Insomma, il Salento soffre un po’ meno di altri territori la crisi economica.

Cristina Pacella

Lecce

La ministro Bellanova oggi in Salento

Sarà a Morciano per incontrare i vertici di Turismo Verde Cia

Pubblicato

il

Il ministro alle Politiche agricole, Teresa Bellanova sarà oggi, alle ore 11.15, all’agriturismo “Sante Le Muse” (a Morciano di Leuca).
Incontrerà il presidente nazionale di  “Turismo Verde Cia”, Giulio Sparascio; il presidente regionale di “Turismo Verde Cia”, Pietro De Padova e il presidente provinciale di Cia Salento, Benedetto Accogli.
Si parlerà di rilancio degli agriturismi e saranno illustrate le richieste da parte del mondo agricolo.
Continua a Leggere

News & Salento

In Puglia altri 4 casi e 4 decessi

Sono 2.813  i pazienti guariti. 1.177 sono i casi attualmente positivi

Pubblicato

il

Sono 4 i nuovi contagiati in Puglia: 2 nella provincia di Foggia e 2 in quella  di Bari, su 1.860 test, le altre province sono ferme a zero.

Sono stati registrati 4 decessi: 3 in provincia di Bat, 1 in provincia di Bari. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 118.652 test.

Sono 2.813  i pazienti guariti, 1.177 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.494 così divisi: 1.483 nella Provincia di Bari; 380 nella Provincia di Bat; 651 nella Provincia di Brindisi; 1.155 nella Provincia di Foggia; 515 nella Provincia di Lecce; 281 nella Provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Le notti salentine ripartono da Castro con un djset nel Castello

Pubblicato

il

Dalla voglia di fare qualcosa di diverso, di innovativo e totalmente compatibile con le norme restrittive imposte dalla pandemia COVID-19, Marco Giorgino e Francesco Presicce hanno fatto nascere, durante la quarantena, il progetto Thimoeides.

Con un nome che prende spunto dalla teoria della tripartizione dell’anima di Platone, secondo la quale ad una parte razionale e ad un’altra concupiscibile si interpone una terza parte, Thimoeides unisce musica e tradizione e vuole lanciare un messaggio al mondo della notte, che cerca di reinventarsi in un periodo di stasi totale.

La data in cui l’idea prenderà forma è il 2 Giugno. Alle 19, a Castro, nella fantastica cornice del castello Aragonese.

Qui, verrà allestito un djset tra le colorate luci delle luminarie, simbolo della tradizione folcloristica salentina.
Al centro della scena, sul torrione principale, si esibirà il Dj Marco Giorgio, resident Dj di Samsara e Rio Bo di Gallipoli, con un set musicale di circa un’ora, al quale sarà affiancato virtualmente Riccardo Celletti, noto speaker radiofonico e vocalist delle notti romane.

Il progetto

Il progetto ruota proprio attorno a tre elementi appena citati: castello, luminarie e musica.
Alla storicità del castello si contrappone il progresso musicale, che come per le luminarie segue l’innovazione dei tempi con uno sguardo al passato, come un filo conduttore.
La musica sarà il mezzo che condurrà il pubblico (collegato a distanza ma, chissà, un domani nei futuri eventi magari presente di persona) in un viaggio sensoriale senza precedenti, con lo sfondo della suggestiva baia di Castro illuminata dal tramonto.

Live streaming

Il 2 Giugno tutto ciò potrà essere seguito esclusivamente in diretta streaming, su facebook ed instagram, solcando virtualmente anche i confini nazionali e sbarcando in Inghilterra.
Tra le principali pagine dalle quali andrà in onda Thimoides, per praticità ne citiamo solo alcune:

• Samsara Beach di Gallipoli e Riccione;
• David Cicchella;
• Blubay e Molo di Castro;
• De Cagna Luminarie;
• Void Italia e UK;
• Diffusione Stereo
• Riccardo Celletti;
• Leccenight;
• Caramelle Summer Disco di Pavia;
• Poser Torino



Il progetto, oltre ad essere un importante momento promozionale per il territorio, vuole essere un
incoraggiamento a chi, come molti dei nostri partner, ha subito duri stop forzati.
Gli organizzatori sottolineano la totale gratuità di tutte le forze scese in campo, senza alcuno scopo di lucro.
Piena la disponibilità per la fruibilità dei luoghi data dal comune di Castro, così come il supporto di Giuseppe De Cagna e la sua ditta, De Cagna Luminarie, che ha allestito il suolo calpestabile della quasi totalità della superficie superiore del castello, garantendo una spettacolare composizione apprezzabile dalle riprese aeree effettuate da Paolo Laku. Contribuiranno poi Federico Vergallo per la regia video, la Music Service per la strumentazione, Marco Giorgino per la sua musica e Riccardo Celletti con la sua voce, ringraziandovi.
Il progetto ha una dedica speciale: un dj salentino scomparso prematuramente, Osvaldo Dell’Anna.
Durante il live streaming ci sarà un banner fisso con gli estremi di uno nota associazione benefica salentina, tramite la quale si potranno effettuare donazioni a favore delle famiglie salentine meno
fortunate.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus