Connect with us

Casarano

Droga, truffe, evasioni e… una festa di battesimo in zona arancione!

Due arresti e 20 denunce ad opera dei carabinieri della Compagnia di Casarano nell’ambito della propria giurisdizione. Il dettaglio delle operazioni condotte dai militari dell’Arma tra Supersano, Ugento, Ruffano, Casarano, Collepasso, Taviano, Melissano e Parabita

Pubblicato

il

A Taviano i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un pregiudicato del posto: già sottoposto al regime di detenzione domiciliare per altra causa, è stato più volte sorpreso da quei carabinieri violare le prescrizioni imposte dalla misura. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Lecce.


Cinque denunce ad Ugento


Deferito un uomo ritenuto responsabile del furto di 25 infissi e vario materiale ferroso, perpetrato all’interno dell’area ex-canile di proprietà privata.


Nei guai un’altra persona che, nonostante l’obbligo di dimora nel Comune di Ugento, è stata sorpresa, in due circostanze, violare il divieto di uscire dalla propria abitazione dalle ore 21 alle ore 6.


Infine denunciato un uomo, ritenuto responsabile di aver posto in essere reiterate vessazioni e minacce nei confronti della moglie, motivo per cui l’autorità giudiziaria ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima.


Infine deferito un uomo che, alla guida propria autovettura, a seguito di un incidente stradale con altro autoveicolo, ha omesso di fermarsi e prestare assistenza ai feriti, dandosi alla fuga.


Denuncia anche per un uomo sottoposto al regime degli arresti domiciliari, che ad un controllo non è stato trovato presso la sua abitazione.


Eroina e cocaina in casa


A Supersano dopo la una perquisizione domiciliare eseguita con il supporto di una unità cinofila denunciato un uomo sorpreso detenere quattro dosi contenenti complessivi  3,42 grammi di eroina e 0,5 grammi di cocaina.


Alla guida in stato di ebbrezza


A Ruffano deferito in stato di libertà un coinvolto in un incidente stradale: era in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta al consumo di sostanze stupefacenti. Sottoposto ad accertamenti sanitari è risultato positivo all’uso di cannabinoidi.


Truffa alle assicurazioni


A Taurisano i carabinieri della locale stazione hanno smascherato cinqeu persone, 4 uomini ed una donna,  che in due distinte occasioni, al fine di truffare le compagnie assicurative, hanno simulato incidenti stradali.


Smascherati truffatori a Collepasso

I carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un uomo che, alla guida propria autovettura, ha tentato la truffa dello specchietto ai danni di un anziano.


Altri due uomini denunciati, perché, in concorso tra loro, mediante raggiro, hanno indotto una ragazza a corrispondere la somma di 240,16 euro, tramite ricarica postepay, quale falso premio assicurativo Rca rendendosi poi irreperibili.


Ancora a Collepasso i carabinieri hanno arrestato un uomo poiché ritenuto responsabile di violenza o minaccia a pubblico ufficiale. I fatti risalenti al 5 marzo del 2011 e avvenuti a Casarano. L’uomo dovrà scontare la pena residua di  6 mesi di reclusione ed è giù ai domiciliari.


Tre uomini denunciati a Parabita


A Parabita denunciato un uomo poiché, in qualità di custode giuidiziale del proprio ciclomotore, già sottoposto a sequestro per violazione alle norme del codice della strada., non potendo fornire ai carabinieri giustificazioni in merito al mancato ritrovamento del mezzo nel luogo di custodia, ha formalizzato una falsa denuncia di furto.


Un uomo sottoposto alla misura detenzione domiliare, denunciato per non aver ottemperato le prescrizioni imposte dall’a.g., avendo frequentato persone gravate da precedenti penali.


Denunciato infine, un uomo, sottoposto   all’obbligo di presentazione alla p.g., per violazione delle prescrizioni imposte dalla misura.


In breve


A Casarano deferito in stato di libertà un uomo sorpreso durante una perquisizione veicolare a detenere 1,04 grammi di cocaina suddivisa in 4 dosi.


A Melissano ancora un denuncia per droga: medianyte la perquisizione domiciliare a casa di un uomo del posto i carabinieri hanno rinvenuto 1,12 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, materiale vario per confezionamento nonché  un coltello serramanico e due proiettili cal.45.


Inoltre i Carabinieri di Casarano hanno segnalato alla Prefettura due giovani per “uso non teurapeutico di sostanze stupefacenti


Sanzionato, per mancato rispetto normativa covid prevista per la “zona arancione” il titolare di un ristorante di Taviano e 15 avventori intenti a festeggiare un battesimo, elevando sanzioni per un importo 6.400,00 euro.


Casarano

Casarano Calcio: che partenza sprint!

Serie D. Calendario terribile? Nessuna paura: 10 punti e primo posto in classifica

Pubblicato

il

Si è concluso il «minitorneo» iniziale del Casarano 2022/2023, che alla pubblicazione del calendario stagionale fu definito infernale, con ben tre trasferte (Martina Franca, Lavello, Brindisi) e un solo incontro casalingo (Gravina).
Tre vittorie e un pareggio, conseguiti dagli uomini di Giovanni Costantino, vedono i rossoazzurri primi in classifica a dieci punti, con alle spalle Cavese e Barletta con un punto in meno.

Certamente possono sembrare elucubrazioni matematiche alquanto precipitose dopo appena quattro turni, che comunque
hanno già delineato un gruppo di sette squadre nel giro di tre punti, disposte a darsi battaglia da qui al 23 aprile.

Inutile soffermarsi a citare particolari situazioni negative, come accaduto a Brindisi, consci che nell’arco di otto mesi ci saranno quelle favorevoli a pareggiare il conto.

Come sostiene spesso il tecnico delle Serpi, «andiamo avanti per la nostra strada, pensando partita per
partita», a partire dalla Nocerina fra quattro giorni al Capozza (NdA).

Non esistono partite facili in questo girone, laddove non conviene mai prendere sottogamba un’avversaria, fosse anche l’ultima in
classifica. L’unica certezza al momento è il ritrovato «feeling» con la tifoseria, che quest’anno segue ovunque la squadra, pur costretta in «numero limitato», come al «Fanuzzi» di Brindisi.

Giuseppe Lagna

Continua a Leggere

Appuntamenti

Due giorni di “Migrazioni” a Casarano

L’evento nel restaurato contenitore culturale di Palazzo d’Elia nelle giornate di sabato e domenica

Pubblicato

il

Migrazioni: questo il titolo dell’evento che l’Associazione culturale Nuvole Barocche, in collaborazione con il Collettivo fotografico XIMA, ha organizzato per l’1 e 2 di ottobre presso il restaurato contenitore culturale di Palazzo d’Elia a Casarano.

La manifestazione, che vedrà la partecipazione del famoso “fotogiornalista” freelance Francesco Malavolta che, tra le tante sue esperienze in giro per il mondo a testimoniare il fenomeno dei flussi migratori, fu uno dei testimoni e divulgatore, nel 2011, per conto di Frontex, di ciò che accadeva nel Mediterraneo e lungo i suoi confini.

Il programma, dopo i doverosi saluti istituzionali, vedrà la presentazione del reportage fotografico del fotoreporter sulle migrazioni negli ultimi vent’anni e verrà intervallato da un vero e proprio percorso musicale attraverso la tradizione musicale italiana e grika con la musica del pianoforte di Alessandro Pacella e con la voce di Romina Pacella.

L’attrice Claudia Mancino invece, con l’intervento dello stesso Francesco Malavolta, attraverso un itinerario di film, foto, brani e poesie, accompagnerà il pubblico nel percorso “Tutta l’umanità in uno scatto”. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Casarano, avrà inizio alle ore 19 del 1 ottobre ed avrà ingresso gratuito.

Continua a Leggere

Attualità

Offerte di lavoro: commercio ed edilizia in espansione nel Salento

Il 20esimo report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiegoe relativo alle offerte di lavoro dai Centri per l’Impiego dell’Ambito di Lecce di Arpal Puglia

Pubblicato

il

Sono il commercio e l’edilizia i due settori produttivi in cui si registra un aumento delle offerte di lavoro a fronte di una complessiva riduzione dei posti disponibili. Non un dato negativo, quest’ultimo: se da un lato, infatti, si amplia la platea delle aziende che si rivolgono ai Centri per l’Impiego per reperire personale, dall’altro lato l’intenso lavoro di incrocio domanda-offerta effettuato dagli operatori Arpal sta portando all’assunzione di numerosi candidati con conseguente chiusura positiva delle vacancy.

Ammontano complessivamente a 398 le figure ricercate sul territorio leccese, stando ai numeri del 20esimo report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego, che con i suoi 134 annunci fa sintesi di quelli quotidianamente pubblicati sul portale lavoroperte.regione.puglia.it, consultabili anche tramite l’App “Lavoro per te”. Sono ben otto i posti riservati dall’Ufficio Collocamento mirato ad iscritti alle cosiddette “categorie protette” o alle liste speciali per persone con disabilità. Prossimi alla scadenza i due avvisi pubblici per quattro posti di coadiutore (ex collaboratore scolastico) presso l’Accademia delle Belle Arti di Lecce e il Conservatorio Tito Schipa, destinati a chi ha solo il diploma di istruzione secondaria di primo grado (già scuola media inferiore).

Nel campo delle costruzioni e impiantistica, dunque, si passa in una settimana da 50 a 64 lavoratori ricercati; nel commercio da 24 a 34. Sostanzialmente simili i numeri relativi al turismo e ristorazione (37 posizioni aperte, un terzo delle quali nei paesi dell’entroterra), agricoltura e agroalimentare (24), industria del legno (12), ambiente (5). Leggera diminuzione delle disponibilità nel campo amministrativo (15 posti), nell’editoria (3), nel comparto dei servizi alla persona (14), nel settore bellezza e benessere (1), nel tessile (44), nel settore delle pulizie (2), in quello della riparazione veicoli e trasporti (23). Da segnalare nel metalmeccanico, settore dato in crisi insieme agli altri del manifatturiero causa rincari energetici e delle materie prime, la ricerca di 18 lavoratori; in particolare, l’offerta con carattere di urgenza, per nove saldatori a filo continuo, a tempo determinato e full time, presso la OLC srl, storica azienda di Specchia.

Ai sensi dell’art. 1 L. 903/77, si precisa che la ricerca è sempre rivolta ad entrambi i sessi.

Ci si può candidare alle offerte in tre modi: tramite Spid, direttamente dal portale “Lavoro per te“; inviando via mail ai Centri per l’Impiego il modulo scaricabile dagli annunci sul sito; oppure direttamente nei Centri per l’Impiego, dove si può ricevere supporto nella compilazione dei moduli, servizi di orientamento e informazioni anche relative ad altre possibilità di impiego: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (info e contatti a pag. 37, www.arpal.regione.puglia.it). Da qualche settimana, nei centri per l’impiego sono presenti anche annunci di lavoro tradotti in lingue straniere per agevolare, tramite le “bacheche inclusive”, la consultazione delle offerte da parte di persone straniere.

Per consultare la versione integrale del 20° rapporto Arpal clicca qui

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus