Connect with us

Alessano

Noemi è a Specchia, oggi i funerali

Alle 15 Camera ardente presso il Centro Capsda, alle 16 le esequie in Chiesa Madre. Ancora nessuna certezza dall’autopsia per i cui risultati definitivi occorrerà attendere 60 giorni

Pubblicato

il

Nella serata di ieri la salma della piccola Noemi Durini è a Specchia. La bara è già presso il centro Capsda, dove alle 15 sarà allestita la camera ardente. Sempre oggi alle 16 nella chiesa principale del paese il Vescovo Mons. Vito Angiuli e il parroco don Antonio De Giorgi celebreranno i funerali.


Nessuna notizia certa ancora riguardo i risultati dell’autopsia eseguita dal medico legale (il dott. Roberto Vaglio (alla presenza del prof. professor Francesco Introna, consulente di parte della famiglia Durini). È stato lo stesso dott. Vaglio a spiegare come le condizioni del corpo in avanzato stato di decomposizione (è stato ritrovato in un pozzo nelle campagne di Castrignano del Capo, ricoperto da pietre) abbiano reso difficile avere da subito un quadro chiaro della situazione.


Per saperne di più sarà necessario aspettare i risultati degli esami istologici, attesi entro sessanta giorni. Il medico legale ha anche effettuato prelievi ed accertamenti per isolare eventuali tracce di Dna diverse da quelle di Noemi.


Secondo indiscrezioni non confermate, l’autopsia avrebbe confermato la presenza di lesioni tra il collo e la nuca della ragazza. Se così fosse sarebbe confermata  la versione del 17enne reo assassino che aveva dichiarato agli inquirenti di aver colpito la ragazza prima con un coltello e poi con delle pietre.


Resta ancora un mistero proprio quello del coltello perché il 17enne assassino di Montesardo non ha saputo spiegare che fine abbia fatto, asserendo di non ricordare dove lo ha nascosto.

Anche per questo motivo le indagini vogliono appurare con certezza se il ragazzo di Montesardo abbia agito da solo oppure si sia servito dell’aiuto di uno o più complici.


Ricordiamo che anche il padre del 17enne è indagato a piede libero anche se come più volte spiegato a suo tempo èun atto dovuto e questa pista, ad ora, non sembra aver trovato conferma.


Il ragazzo, invece, è ancora in un istituto penale minorile di Bari. Presto però sarà trasferito in un Istituto della Sardegna dove sarà sottoposto ad un percorso trattamentale altamente specialistico per i suoi noti problemi psichici.


Va sottolineato anche come secondo il gip del Tribunale dei minorenni di Lecce, Ada Colluto, che ha convalidato il fermo del 17enne reo confesso, non vi sarebbero dubbi sulla lucidità con cui il ragazzo avrebbe pianificato e portato a termine il delitto. Il giovane è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dalla crudeltà e dai futili motivi e, come il giudice precisa nel provvedimento di convalida del fermo, la “labilità psichica e l’insieme degli elementi ricavabili dalla documentazione sanitaria“, secondo il gip, “non possono portare in ogni caso a ritenere che in questa fase non fosse pienamente capace di intendere e di volere nel momento in cui ha commesso l’azione delittuosa“.


Alessano

Alessano respira: calo dei contagi e buone notizie dallo screening

Pubblicato

il


Ad Alessano si allenta la morsa Covid: il focolaio si sgonfia e i contagi calano.




La sindaca Francesca Torsello aggiorna: “Sono 44 i cittadini alessanesi attualmente positivi. Oggi registriamo 2 nuove positività, mentre sono 11 le guarigioni rilevate negli ultimi due giorni. Come avete potuto leggere sulla pagina istituzionale del Comune, è in corso lo screening preventivo promosso dall’Amministrazione Comunale d’intesa con le autorità sanitarie, che ha coinvolto anche il personale scolastico: i tamponi antigenici processati hanno dato tutti esito negativo. Da lunedì 18 gennaio, secondo le disposizioni emanate dalle isituzioni nazionali e regionali, le attività scolastiche riprenderanno regolarmente con la possibilità di scegliere la didattica digitale integrata per il primo ciclo e con le lezioni a distanza per le secondarie di secondo grado”.


Continua a Leggere

Alessano

Sono 2.121 i salentini attualmente positivi

La distribuzione dei casi Comune per Comune, il numero dei degenti, dei ricoveri e il numero dei vaccinati, distribuiti in base al Comune di residenza

Pubblicato

il

Sono 2101 gli attualmente positivi in provincia di Lecce. Lo riporta il report settimanale dell’Asl Lecce. Il report evidenzia la distribuzione dei casi in tutto il Salento, indicando in rosso quei paesi cui la media di positivi è superiore a quella provinciale oggi attestatasi a 2,6 ogni mille abitanti.

POSITIVI: A SAN CASSIANO, SCORRANO E TIGGIANO LE MEDIE PEGGIORI

I Comuni con media peggiore sono in ordine San Cassiano (20 attualmente positivi ed una media di 10 casi ogni mille abitanti) Scorrano (65 attualmente positivi; 9,5 ogni 1.000 abitanti); Tiggiano (27 attualmente positivi; 9,4 ogni mille abitanti); Bagnolo del Salento (21 attualmente positivi; 8,8 ogni mille abitanti), Alessano (52 attualmente positivi; 8,30 ogni 1.000 abitanti), Gagliano del Capo (42 attualmente positivi; 8,3 ogni mille abitanti), Matino (85 attualmente positivi; 7,5 ogni mille abitanti).

Per l’andamento del virus negli altri Comuni consultare le tabelle all’interno del Report pubblicato in basso.

LA CAMPAGNA VACCINALE

Riguardo ai vaccini somministrati fino ad oggi in provincia sono stati in totale 11.608. Le medie più alte sono quelle di Andrano (43,2 ogni mille abitanti), Tricase (39,8) Poggiardo (38,1), Spongano (34,4) e Montesano Salentino (31,4).

Se si guarda il valore assoluto, invece, il maggior numero di vaccini sono stati somministrati a Lecce (1.690), Tricase (690), Gallipoli (479), Galatina (441), Copertino (426), Nardò (409).

Il numero dei vaccini somministrati negli altri Comuni nelle stesse tabelle della Distribuzione per Comune dei casi da infezione da Covid 19.

Riguardo alla diffusione per fasce di età i vaccini sono stai fino ad ora così suddivisi: il 15% da 0-35 anni; il 30% da 36 a 49 anni; il 53% da 50 a 69 anni; l’1%da 70 a 79 anni.

Nel report in basso potete trovare anche il numero dei degenti, dei ricoveri e dei decessi con la distinzione per genere ed età.

Il report, in allegato, è a cura del Dott. Fabrizio Quarta, Direttore U.O.C. Epidemiologia e Statistica ASL Lecce.

IL REPORT COMPLETO DELL’ASL LECCE



 

Continua a Leggere

Alessano

Ultime Covid: picco di contagi a Matino, altro ricovero da Alessano

Pubblicato

il


Matino vive una crescita dei contagi che il Comune riporta con la seguente nota sulla sua pagina Facebook:





“L’ultimo bollettino ufficiale, notificatoci oggi dalla Prefettura di Lecce, aggiornato al dodici gennaio, rileva un numero di 68 persone che risultano positive al covid19, 11 persone dimesse, altre in quarantena.
Il dato risente purtroppo delle molte imprudenze commesse durante il periodo festivo quando molte famiglie si sono ritrovate magari soltanto per gli auguri ma hanno così favorito il contagio all’interno degli stessi nuclei.
In questo momento difficile, occorre pertanto fare molta attenzione anche alla modalità con cui ci rapportiamo con i parenti più stretti osservando più che mai le regole che conosciamo: uso della mascherina, distanziamento fisico, lavaggio, con idoneo prodotto, delle mani, evitare il più possibile assembramenti”.




Ad Alessano invece la situazione “è al momento stabile”. Lo scrive la sindaca Torsello che aggiunge: “Abbiamo ricevuto informalmente la notizia di due guarigioni, di cui attendiamo la conferma da parte della Asl nelle prossime ore. Oggi un altro concittadino è stato ricoverato in ospedale: a lui e agli altri ricoverati auguriamo una pronta guarigione”. I positivi comunicati 24 ore prima erano 55.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus