Connect with us

Alessano

Noemi è a Specchia, oggi i funerali

Alle 15 Camera ardente presso il Centro Capsda, alle 16 le esequie in Chiesa Madre. Ancora nessuna certezza dall’autopsia per i cui risultati definitivi occorrerà attendere 60 giorni

Pubblicato

il

Nella serata di ieri la salma della piccola Noemi Durini è a Specchia. La bara è già presso il centro Capsda, dove alle 15 sarà allestita la camera ardente. Sempre oggi alle 16 nella chiesa principale del paese il Vescovo Mons. Vito Angiuli e il parroco don Antonio De Giorgi celebreranno i funerali.


Nessuna notizia certa ancora riguardo i risultati dell’autopsia eseguita dal medico legale (il dott. Roberto Vaglio (alla presenza del prof. professor Francesco Introna, consulente di parte della famiglia Durini). È stato lo stesso dott. Vaglio a spiegare come le condizioni del corpo in avanzato stato di decomposizione (è stato ritrovato in un pozzo nelle campagne di Castrignano del Capo, ricoperto da pietre) abbiano reso difficile avere da subito un quadro chiaro della situazione.


Per saperne di più sarà necessario aspettare i risultati degli esami istologici, attesi entro sessanta giorni. Il medico legale ha anche effettuato prelievi ed accertamenti per isolare eventuali tracce di Dna diverse da quelle di Noemi.


Secondo indiscrezioni non confermate, l’autopsia avrebbe confermato la presenza di lesioni tra il collo e la nuca della ragazza. Se così fosse sarebbe confermata  la versione del 17enne reo assassino che aveva dichiarato agli inquirenti di aver colpito la ragazza prima con un coltello e poi con delle pietre.


Resta ancora un mistero proprio quello del coltello perché il 17enne assassino di Montesardo non ha saputo spiegare che fine abbia fatto, asserendo di non ricordare dove lo ha nascosto.

Anche per questo motivo le indagini vogliono appurare con certezza se il ragazzo di Montesardo abbia agito da solo oppure si sia servito dell’aiuto di uno o più complici.


Ricordiamo che anche il padre del 17enne è indagato a piede libero anche se come più volte spiegato a suo tempo èun atto dovuto e questa pista, ad ora, non sembra aver trovato conferma.


Il ragazzo, invece, è ancora in un istituto penale minorile di Bari. Presto però sarà trasferito in un Istituto della Sardegna dove sarà sottoposto ad un percorso trattamentale altamente specialistico per i suoi noti problemi psichici.


Va sottolineato anche come secondo il gip del Tribunale dei minorenni di Lecce, Ada Colluto, che ha convalidato il fermo del 17enne reo confesso, non vi sarebbero dubbi sulla lucidità con cui il ragazzo avrebbe pianificato e portato a termine il delitto. Il giovane è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dalla crudeltà e dai futili motivi e, come il giudice precisa nel provvedimento di convalida del fermo, la “labilità psichica e l’insieme degli elementi ricavabili dalla documentazione sanitaria“, secondo il gip, “non possono portare in ogni caso a ritenere che in questa fase non fosse pienamente capace di intendere e di volere nel momento in cui ha commesso l’azione delittuosa“.


Alessano

Nostos – Ritorno alla Terra dei Padri

Giovedì 23 al Teatro di Italia di Gallipoli. Protagonisti dello spettacolo saranno gli alunni delle Scuole della Rete S.M.I.M. (Scuole Medie ad Indirizzo Musicale) che, insieme all’Istituto Comprensivo Statale a indirizzo musicale di Matino (scuola capofila), costituiscono l’Orchestra Giovanile Provinciale

Pubblicato

il

L’Istituto Comprensivo Statale a indirizzo musicale di Matino presenta, al Teatro Italia di Gallipoli,Nostos – Ritorno alla Terra dei Padri”.

Lo spettacolo, in programma giovedì 23 maggio (dalle ore 20) è liberamente tratto dal libro “Il mio nome è Nessuno – Il Ritorno” di Valerio Massimo Manfredi e racconta, in musica e parole, il viaggio eroico e umano di Odisseo, archetipo stesso dell’umanità in divenire, diviso tra l’irrefrenabile desiderio di realizzazione e di scoperta e il sentimento della nostalgia per la propria Itaca, luogo geografico e spazio interiore.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno del MiC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. Protagonisti dello spettacolo saranno gli alunni delle Scuole della Rete S.M.I.M. (Scuole Medie ad Indirizzo Musicale) che costituiscono l’Orchestra Giovanile Provinciale:

  • Istituto Comprensivo Statale Matino (Scuola capofila)
  • Istituto Comprensivo Statale Alessano – Specchia
  • Istituto Comprensivo Statale Alezio – Sannicola
  • Istituto Comprensivo Statale Alliste
  • Istituto Comprensivo Statale Casarano Polo 2
  • Istituto Comprensivo Statale “B. Antonazzo” Corsano – Tiggiano
  • Istituti Comprensivo Statale “V. De Blasi” Gagliano del Capo
  • Istituto Comprensivo Statale Galatone Polo 1
  • Istituto Comprensivo Statale Gallipoli Polo 2
  • Istituto Comprensivo Statale “A. Vassallo” Racale
  • Istituto Comprensivo Statale Ruffano
  • Istituto Comprensivo Statale Taviano
  • Istituto Comprensivo Statale “G. Pascoli” Tricase
  • I.I.S.S. “E. Giannelli” – Parabita Casarano
  • Conservatorio “T. Schipa” Lecce.

Lo spettacolo potrà essere seguito dal vivo presso il Teatro Italia, previo invito, e in diretta streaming sul Canale YouTube dell’Istituto.

Continua a Leggere

Alessano

Da domani il 112 vale per tutti

Attivo anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie quindi valido per tutti anche nella nostra provincia. Intanto sullo smartphone si può scaricare l’app “Where Are U”

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da domani 112 NUE – Numero Unico di Emergenza Europeo sarà attivo in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Ovviamente, anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie e quindi varrà per tutti i paesi della provincia di Lecce.

Il servizio, completamente gratuito, garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrà essere utilizzato per ogni tipo di richiesta di intervento o soccorso.

Il 112 NUE sostituisce tutti quei numeri di emergenza attualmente utilizzati:

  • il 112 dei Carabinieri
  • il 113 della Polizia di Stato
  • il 115 dei Vigili del Fuoco
  • il 118 del Soccorso Sanitario
  • il 1530 dell’emergenza in mare

Il 112 farà capo ad una Centrale Unica di risposta del Dipartimento di Protezione Civile che provvederà ad indirizzare le chiamate a seconda del tipo di emergenza e assistenza necessaria nonché di priorità, avendo un quadro completo delle richieste sull’intero territorio.

Per tale motivo dalla Polizia di Stato invitano gli utenti residenti nei centri che fanno riferimento ai Commissariati di Galatina, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano a non contattare il numero diretto del Commissariato competente, ma di chiamare comunque il NUE 112 che sarà in grado di intervenire più velocemente.

Stesso discorso ovviamente per le caserme dei carabinieri, quelle dei vigili del fuoco per il soccorso sanitario e per le emergenze in mare.

Il numero può essere chiamato da rete fissa o mobile, anche da cellulare sprovvisto di SIM o privo di credito o bloccato ed è disponibile inoltre il servizio multilingue.

Inoltre il 112 NUE può essere chiamato direttamente scaricando dall’App store l’applicazione dedicata “Where Are U” che si consiglia di installare sul proprio telefono cellulari, in quanto la tecnologia utilizzata permette una localizzazione della chiamata in modo più preciso e veloce, particolarmente utile nel caso di chiamate mute o di utenti non udenti.

Continua a Leggere

Alessano

Il nuovo corso del Parco

Il Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase rinnova gli organi e gli obiettivi. Il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo nuovo presidente, e Alberto Capraro, vice sindaco di Castro, vice presidente. Professionisti nel Cda per Otranto e Tricase

Pubblicato

il

🔴 Segui e il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

 I 12 sindaci del Parco all’unanimità insieme alla Provincia di Lecce danno nuova vita agli organi direttivi, eleggendo il Comitato esecutivo e presidente e vice presidente dell’assemblea.

Dopo un confronto serrato (un eufemismo, al netto di alcune posizioni estreme nelle parole e nei fatti fortunatamente marginalizzate) e costruttivo, si è concordato un criterio di rappresentanza territoriale nel CDA estesa a tutto il Parco, e sono stati eletti all’unanimità il dott. Tenore, proposto da Otranto, di lunga esperienza amministrativa e professionale, il dott. Cataldi, proposto da Tricase, responsabile scientifico del CIHEAM Bari che porterà l’esperienza della progettazione internazionale nel Parco, e l’ing. Cristina Rizzo, ingegnere ambientale, proposta da Castrignano del Capo.

Avendo proposto professionisti nel CDA, Otranto e Tricase hanno rinunciato alla carica elettiva nell’assemblea dei sindaci che, sempre all’unanimità anche con il voto della Provincia, ha eletto il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo presidente, e Alberto Capraro, vicesindaco di Castro, a vice presidente.

Ieri (10 maggio) si è tenuta la prima seduta dei nuovi organi del Parco, con la condivisione di visione e prospettive.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus