Connect with us

Cronaca

Taviano: quanti furti!

Allarme rosso. Città saccheggiata dai topi di appartamento. Il sindaco Portaccio chiede giustizia alla forze dell’ordine

Pubblicato

il

Ormai è allarme rosso nella città dei fiori: più di 40 furti, in meno di tre mesi e il governo cittadino, nella persona del sindaco Carlo Portaccio, chiede maggiore controllo alle forze dell’ordine.


topo appartamentoCase svaligiate di tutto punto, trafugati monili d’oro, servizi di argenteria, banconote tenute in cassaforte, motocicli, scooter, computer, macchine digitali, bici di nuova generazione, ricordini da cerimonia, telefonini cellulari, e soprattutto, quando il caso, attacchi diretti alla persone in pieno giorno. Taviano sul piano della delinquenza e micro – criminalità vive uno dei suoi momenti più bui. La comunità è stanca e chiede maggiore controllo alle forze dell’ordine a cui chiede di non limitarsi a posti di blocchi mentre la città resta in preda ai criminali. In questi ultimi giorni presa di mira in particolare la centralissima via Umberto I, a pochi metri dal corso centrale, dove, in una sola notte sono state violate e trafugate tre abitazioni con danni ingenti alle famiglie. I criminali notte tempo hanno sfondato i portoni centrali di accesso e, senza alcun timore, si sono intrufolati negli stabili portando via tutto il possibile: bottino, probabilmente da smerciare sui mercati locali del crimine in cambio di droga. Così i residenti di Via Umberto I, Graziella Stamerra e Fabrizio Fazzi: “Siamo distrutti, in poche ore hanno portato via tutti i nostri ricordi, i sacrifici di tanti anni di lavoro. Questi delinquenti hanno approfittato del fatto che noi l’estate viviamo al mare, sono entrati con tutta calma e hanno fatto man bassa. Ci hanno letteralmente gettato nella disperazione: i danni ammontano a circa cento mila euro. Abbiamo parlato con le forze dell’ordine, non sanno che pesci prendere contro questi criminali seriali, non sanno come fermarli. Troviamo tutto ciò paradossale: la città pare libera in mano a tossici e mascalzoni senza scrupoli. Sono momenti difficili dove nessuno per omertà spende una parola di conforto. Noi intanto siamo violentati nella nostra intimità”.


Il sindaco Portaccio ha intanto promesso battaglia a questi delinquenti di nuova generazione: “Mi farò promotore verso le forze dell’ordine per un maggiore controllo del territorio comunale e, se necessario, adirò a tutti gli organi istituzionali competenti. Non possiamo restare inermi di fronte a tanta violenza sociale. Dobbiamo essere dalla parte dei cittadini e difendere i loro diritti. Mi spiace molto per quanto accaduto, mi sento vicino a tutte queste famiglie colpite da atti criminali, assicuro che l’organo politico farà quanto di sua competenza. Siamo una città onorabile”, conclude il primo cittadino, “non possiamo lasciarla in mano a questi delinquenti figli del crimine”.

Giuseppe Aquila


Cronaca

Tricase: si è spento Luigi Bonalana

Aveva 68 anni. Era segretario del vescovo presso la Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca dal 2012

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Si è spento Luigi Bonalana.

Tricasino, aveva 68 anni.

Ordinato Diacono il 1° maggio 2012, era segretario del vescovo presso la Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca dal 2014.

Il martedì dopo Pasqua era stato colpito da aneurisma.

Ha lottato tenacemente.

Purtroppo, alla fine, si è dovuto arrendere.

Sempre disponibile, gentile con tutti, era un amico de ”il Gallo” per il quale era punto di riferimento sia per le comunicazioni con il Vescovo che per tutte le vicende che riguardano la diocesi.

Lascia la moglie e tre figli.

La redazione si stringe in un sentito abbraccio alla famiglia.

Continua a Leggere

Cronaca

Incidente sulla Tangenziale Ovest

Tre auto coivolte. Sul posto i sanitari del 118, carabinieri e polizia. Tanta paura ma non ci sarebbero feriti gravi

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Grande spavento per un incidente sulla Tangenziale Ovest, all’altezza dello svincolo per Nardò – Gallipoli.

Tre le auto coinvolte nel sinistro.

Sul posto i sanitari del 118 per soccorrere le persone coinvolte.

Nonostante la “spettacolarità” dell’incidente avesse fatto temere il peggio, dalle prime notizia che trapelano, fortunatamente, non ci sarebbero feriti gravi.

Presenti anche carabinieri e polizia per mettere in sicurezza il tratto stradale e verificare la dinamica dell’incidente.

Continua a Leggere

Cronaca

Colpo di pistola alla testa: pensionato operato d’urgenza

Rinvenuto in condizioni critiche nella sua abitazione a San Dana (Gagliano del Capo), è stato condotto in ospedale a Tricase, dove è tuttora ricoverato

Pubblicato

il

🔴 Live News su WhatsApp: clicca qui.

di Lorenzo Zito

Dramma a Gagliano del Capo dove un uomo è stato ritrovato in gravi condizioni nella sua abitazione, per una ferita da arma da fuoco.

Il rinvenimento è avvenuto nella tarda mattinata della giornata di sabato, nella frazione di San Dana.

Si tratta di un uomo in pensione, R. M. le sue iniziali, 70 anni.

È stato soccorso per un colpo di pistola ad una tempia dal personale del 118 di Gagliano del Capo. Trasportato d’urgenza in ospedale in ambulanza a Tricase, è stato sottoposto ad operazione per la rimozione di un proiettile ed è tuttora ricoverato in Rianimazione.

Le sue condizioni sarebbero stabili, ma la prognosi resta riservata.

A Gagliano, nella giornata di ieri, si è rapidamente diffusa la notizia dell’accaduto, seminando apprensione per le sorti del 70enne.

Sul luogo del misfatto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Tricase. Le prime evidenze raccolte fanno sospettare che la grave ferita possa esser dovuta ad uno sparo autoinflitto. Si continua tuttavia ad indagare per non lasciare nessuna pista intentata.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus