Connect with us

Attualità

“L’invenzione della Neve”: ciak si gira ancora nel Salento

In corso tra Lecce, Carmiano e Castro Marina le riprese del film di vittorio moroni, con interpreti principali Elena Gigliotti, Alessandro Averone, Anna Ferruzzo, Anna Bellato, Eleonora De Luca e Carola Stagnaro 

Pubblicato

il

Sono iniziate da dieci giorni tra Lecce, Carmiano e Castro Marina, le riprese del film “L’invenzione della neve”, un film di Vittorio Moroni al cui interno sono previsti anche momenti di animazione.


Il regista Vittorio Moroni e l’attrice Elena Gigliotti


Interpreti principali della vicenda sono gli attori: Elena Gigliotti (Carmen), Alessandro Averone (Massimo), Anna Ferruzzo (Grazia), Anna Bellato (Sonia), Eleonora De Luca (Mara) e Carola Stagnaro (Antonia).


L’invenzione della neve”, scritto da Vittorio Moroni con Igor Brunello e Luca De Bei, racconta la vicenda di Carmen che proviene da un passato difficile: sottratta alla madre nell’adolescenza è cresciuta in casa-famiglia.


Massimo è figlio unico, cresciuto in una famiglia ricca e oppressiva. La loro unica figlia, Giada, 5 anni, è stata affidata al padre.


Alla madre il giudice ha accordato il diritto di vederla un sabato ogni 15 giorni, ma Carmen non ci sta.


Sa di avere fatto degli errori, ma crede di essere una buona madre e non può accettare che si ripeta il destino di famiglia: madri a cui vengono sottratti i propri figli.


Giada è il tesoro da conquistare, il terreno di uno scontro infinito, la memoria di un amore passato ma mai esaurito, la ferita inguaribile, la speranza forse impossibile di riconciliazione e redenzione.

Alessandro Averone


Una particolarità importante del lungometraggio, sta nell’utilizzo dell’animazione.


Il film, infatti, è intervallato da alcuni minuti di sequenze animate attraverso cui viene narrata una favola: una famiglia di sirene fugge dal fiume e impara a vivere nella giungla.


I disegni e lo stile sono quelli di Gianluigi Toccafondo: corpi fluidi che si trasformano di continuo in un imprevedibile gioco evolutivo.


È la fiaba che Massimo ha inventato per sua figlia Giada.


Il film, le cui riprese si concluderanno il 20 dicembre, è prodotto da 50Notturno (produzione esecutiva Fluid produzioni, distribuzione I Wonder) con il contributo di Apulia Film Fund di Apulia Film Commission e Regione Puglia a valere su risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020. Per la realizzazione del film sono state impegnate 35 unità lavorative pugliesi.


Attualità

Previsioni per lunedì: possibili fioccate di neve all’alba

Pubblicato

il

Imperversa il freddo sul Salento. Correnti gelide che stanno attraversando tutta la Puglia.

Supermeteo pubblica le previsioni meteorologiche per la giornata di domani, lunedì 24 gennaio, in merito al Tacco d’Italia.

Secondo quanto riportato, sarebbero “confermate le fioccate di neve”.

Accompagnate dalla mappa, ecco le previsioni: “Freddo intenso per la giornata di domani, accompagnato da rovesci di neve sparsi, con possibilità di locali e temporanee spolverate in caso di fenomenologia intensa.
In figura, gli accumuli stimati dal nostro modello tra le ore 4 e le 7 di domani mattina”.

Continua a Leggere

Attualità

Primo Paese dell’UE opta per l’obbligo vaccinale per tutti

Pubblicato

il

Si fa strada sempre di più l’obbligo vaccinale. Se in Italia al momento è solo “parziale”, se Francia e Regno Unito allentano le misure, se la Repubblica Ceca lo ha introdotto salvo poi fare marcia indietro, l’Austria sarà il primo paese europeo ad imporrlo, senza distinzione d’età o di categoria.

Il parlamento austriaco ha approvato l’introduzione del vaccino obbligatorio. La misura entrerà in vigore il 4 febbraio.

Incentivi…a premio

Inoltre Vienna introdurrà una lotteria nazionale con premi da 500 euro per incoraggiare chi non si è ancora vaccinato contro il Covid a immunizzarsi: lo ha reso noto il governo, secondo quanto riporta il Guardian. Il governo stanzierà inoltre 400 milioni di euro per i Comuni ‘virtuosi’ con la più alta percentuale di immunizzati.

Continua a Leggere

Attualità

Cerco da tempo 50 operai ma non li trovo

Offresi posti di lavoro in una affermata azienda metalmeccanica ma nessuno risponde

Pubblicato

il

La Scandiuzzi Steel Constructions, azienda di Treviso, cerca 50 operai per la sede di Brindisi ma l’offerta non decolla.

Siamo pronti ad assumere 50 nuovi dipendenti con effetto immediato. Da qui il nostro appello a non perdere questa opportunità. Ovviamente siamo pronti ad effettuare un percorso di formazione per consentire ai nuovi assunti di acquisire la necessaria esperienza per operare in un ambito così importante come quello metalmeccanico”, sottolinea Fernando Parata, il direttore dello stabilimento di Brindisi. “Il problema non riguarda soltanto noi, visto che nell’ultimo direttivo della sezione Metalmeccanica di Confindustria, che presiedo, anche altre aziende hanno denunciato le stesse difficoltà nel reperire operai e tecnici specializzati per far fronte alle commesse già contrattualizzate”.

La Fim Cisl Taranto Brindisi, invece, chiede chiarezza. Secondo il segretario generale, Michele Tamburrano, bisognerebbe capire “se il lavoro offerto risponda ad una logica che dia l’opportunità ai tanti disoccupati o, piuttosto, vada in una logica sostitutiva, in cui si provi a cercare personale bello pronto e formato, già alle dipendenze di altre aziende, offrendo un inquadramento professionale e un trattamento economico inferiore a quello percepito».

Riteniamo sia utile che la Scandiuzzi unitamente a Confindustria faccia chiarezza sui profili ricercati e sulle modalità di assunzione evitando generalizzazioni. Siamo convinti che, puntando sulla formazione, si possa dare opportunità di riconversione e ricollocazione, in un’ottica di transizione sociale, ai tanti lavoratori che oggi sono fuori dal mondo del lavoro“.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus