Connect with us

Salve

Due anni dopo, il Rally del Salento

Stamattina le verifiche e shakedown, il test con le vetture in configurazione “gara”. Stasera, alle 20:05, la diretta TV della Prova Speciale numero 1: la “spettacolo” sul tracciato della “Pista Salentina”

Pubblicato

il

Il momento tanto atteso dai salentini amanti dei motori, e del rally in particolare, è finalmente arrivato. Dopo il mancato svolgimento del Rally del Salento lo scorso anno, causa Covid 19, gli appassionati già da stamattina, con  lo svolgimento, dalle 10:00 alle 14:00, dello shakedown (tratto finale di 2,75 Km della PS. “Palombara”), il test con le vetture in configurazione “gara”, prima e della Prova Speciale Spettacolo poi, avranno modo di potersi gustare non solo il “sound” delle World Rally Car ma anche delle R5 e delle vetture di tutte le altre categorie in gara.


La mattinata inizierà con le verifiche, propedeutiche alla pubblicazione (nel pomeriggio) dell’elenco delle vetture e dei concorrenti conduttori ammessi alla partenza.


Ma la partenza “ufficiale” del “53° Rally del Salento” è fissata per le ore 20:00 cui farà seguito, alle 20:05, lo Start delle Prova Speciale numero 1, la “Spettacolo” sul tracciato del Circuito Internazionale Kart Racing “Pista Salentina” di Torre San Giovanni  (Ugento).


La SPS 1  “Pista Salentina” si svolgerà su un percorso opportunamente allestito ed è composto da un circuito ad anello con un rallentamento artificiale, della lunghezza di 1.320 metri. Il “via” verrà dato mediante una coppia di semafori sincronizzati, uno per ogni linea di partenza. Ogni equipaggio dovrà completare due giri interi del percorso, tagliando il traguardo sulla stessa linea da cui aveva preso la partenza, per un totale di 2,64 Km.


Gli equipaggi che dovessero ritirarsi nella SPS 1 potranno, a fronte di una penalità, rientrare in gara il giorno successivo; avranno, inoltre, la possibilità di riparare eventuali guasti grazie al Parco Assistenza di 45 minuti del sabato mattina.


Domani, sabato 22 maggio 2021, la gara “vera” che consterà di 8 Prove Speciali: “Palombara” di 10,88 Km (ore 09:09 – 13:03 – 16:57), “Ciolo” di 11,75 Km (ore 09:53 – 13:47 – 17:42) e “Specchia” di 13,06 Km (10:38 – 14:32).


Arrivo e premiazione alla Pista Salentina alle ore 19:00. I concorrenti del “3° Rally del Salento storico”, invece, non prenderanno parte alla SPS 1 transitando solo due volte su ognuna delle tre Prove Speciali previste nella giornata di domani. Il loro arrivo è fissato per le ore 16:33, in anticipo rispetto a quello delle “moderne”.


Sarà possibile seguire le varie fasi della gara grazie ai servizi che verranno realizzati dal canale televisivo ACI Sport TV visibile sul canale 228 del bouquet Sky ed in streaming sul sito www.acisport.it e sulle pagine facebook acisport.


La Prova Speciale 1 “Pista Salentina” verrà trasmessa in diretta su ACI Sport TV a partire dalle ore 20:00 di venerdì 21 maggio. Così come sarà trasmesso in diretta lo shakedown dalle 09:30 alle 10:30.


Dirette radiofoniche sono state programmate, prima, durante e dopo la gara, dalle emittenti “MondoRadio” e “Radio Aurora”.


Secondo quanto previsto dai protocolli previsti per il contenimento della diffusione della SARS-CoV-2 il “53° Rally del Salento” si svolgerà “a porte chiuse”: tutte le aree interessate dalla manifestazione saranno interdette al pubblico.


Questo il programma di oggi, venerdì 21 maggio 2021:



  • dalle 08.00 alle 16.00 ingresso dei mezzi nel Parco Assistenza (Pista Salentina di Torre San Giovanni di Ugento)
  • 00 alle 22.00 apertura Segreteria (Pista Salentina)

  • dalle 08.00 alle 10.00 apertura Centro Accrediti (Pista Salentina)

  • ore 08.30 prima riunione Commissari Sportivi (Pista Salentina)

  • dalle 09.30 alle 12.00 verifiche tecniche ante gara (Pista Salentina)

  • dalle 10.00 alle 14.00 shakedown – test pre gara (“Palombara”)

  • ore 16.00 pubblicazione elenco vetture e concorrenti conduttori ammessi alla partenza (Pista Salentina)

  • ore 20.00 partenza del 53° Rally del Salento (Pista Salentina)

  • ore 20.05 prova spettacolo  (Pista Salentina)

  • ore 20.15 ingresso Parco Chiuso (Pista Salentina)


(* Nella foto di Leonardo D’Angelo: Luca Pedersoli e Anna Tomasi su Citroen Ds3 Wrc, vincitori del Campionato Italiano WRC 2019)


Gianluca Eremita


Alessano

Antonio Ciriolo nuovo presidente del Gal Capo di Leuca

Succede a Rinaldo Rizzo, nominato presidente onorario

Pubblicato

il

L’Assemblea dei soci del Gruppo di Azione Locale (GAL) “Capo di Leuca” Scarl, attualmente soggetto attuatore del Programma Leader (Misura 19 del PSR Puglia 2014 – 2020), ha eletto all’unanimità Antonio Ciriolo presidente del sodalizio. Succede, per scadenza di mandato, a Rinaldo Rizzo, nominato presidente onorario.

Nella stessa occasione, i rappresentanti della compagine sociale hanno confermato i componenti uscenti del Consiglio di Amministrazione: Giulio Sparascio (vice presidente), Gabriele Abaterusso, Fabrizio Arbace e Adamo Fracasso.

Rizzo ha salutato e ringraziato i soci e lo staff, in particolare modo il direttore, Giosuè Olla Atzeni, che lo ha coadiuvato nella guida del sodalizio dal 2016, soprattutto, per essere stato al suo fianco dal momento della costituzione del GAL “Capo S. Maria di Leuca” Srl, costituito nel 1991 come soggetto attuatore del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader, per il quale Rizzo, nei trent’anni di attività, ha ricoperto il ruolo di presidente e vice presidente. Lo scorso novembre, lo stesso Antonio Ciriolo era stato eletto all’unanimità come presidente di quest’ultima società a capitale misto pubblico-privato, che ha come obiettivo principale la valorizzazione delle risorse di imprenditorialità, storia, cultura e natura presenti nella penisola salentina.

L’area d’intervento del GAL “Capo di Leuca” scarl, comprendente i seguenti Comuni: Alessano, Alliste, Casarano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Matino, Melissano, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce-Acquarica, Racale, Ruffano, Salve, Specchia, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Tricase e Ugento.

Il Presidente uscente Rinaldo Rizzo, nel messaggio di saluto ai soci e allo staff ha dichiarato: «Dopo trent’anni di amministratore di questa società, la mia esperienza si ferma praticamente qui oggi. In questo lungo periodo, insieme a tutti i collaboratori, abbiamo cercato di cogliere i bisogni propri della ruralità del nostro territorio, proiettandoci sempre verso il futuro, cercando di affiancare e seguire costantemente gli operatori beneficiari, assecondandone le esigenze e le più diverse richieste. In questi anni di responsabilità, ho sempre interpretato il mio ruolo come servizio utile per contribuire alla crescita del Capo di Leuca, una crescita sempre sostenibile e in armonia con il territorio e le sue popolazioni. Abbiamo attuato numerosi programmi comunitari, dando la possibilità a molti cittadini di mettersi in gioco e tanti di essi rappresentano oggi realtà affermate ormai da anni. Abbiamo cercato di metterci sempre tutto l’impegno, con la massima serietà e la massima trasparenza. Credo che questi valori ci contraddistinguano da sempre e ci siano riconosciuti da tutti. Un grazie particolare vorrei rivolgerlo al Direttore, Dott. Giosuè Olla Atzeni, che insieme al sottoscritto ha iniziato questa avventura sin dall’origine, nel 1991, condividendo tutte le fasi che ci hanno portato fino ad oggi. Sono sicuro che coloro che mi succederanno, sapranno confermare il ruolo del GAL, facendolo continuare ad essere un riferimento importante di sviluppo per il territorio. Ancora grazie a tutti. Grazie davvero. Io, comunque, rimango sempre nei paraggi».

Continua a Leggere

Cronaca

Il litorale di Salve accoglie un nuovo nido di Caretta caretta

Pubblicato

il

Dici Salve, dici casa per le tartarughe marine. Anche quest’anno è attesa la meraviglia della schiusa delle uova sulla spiaggia tra Posto Vecchio e l’Isola della Fanciulla. In questi giorni è stato isolato un nido di Caretta-caretta in corrispondenza del Lido Bambù.

“Chiameremo le future nate col nome dei volontari che per 3 settimane hanno coperto ogni mattina, intorno alle 6:30, il litorale per cercare tracce notturne di nidificazione”, scrive Legambiente Salve su Facebook.
“Dopo tre tentativi andati a vuoto (periferia di Torre Pali il 9 luglio, e zona bacino il 21 e 23 luglio), ieri notte, grazie alla luna piena e al mare calmo, è stato confermato, da Piero Carlino del CRTM di Calimera, il primo nido in località Pescoluse. È stato un carabiniere in pensione a chiamare la capitaneria di Porto di Gallipoli intorno all’una di notte. Speriamo che la schiusa del nido di oggi che avverrà intorno alla metà di settembre possa compensare l’impegno mattutino dei volontari”.

Il litorale di Salve resta ancora un importante presidio di biodiversità. L’antropizzazione, primo vero pericolo per le specie animali (non solo le più vulnerabili), resta sempre un campanello d’allarme. L’auspicio è che la convivenza uomo-tartarughe marine possa durare ancora tanti lunghi anni.

Continua a Leggere

Alessano

“Sospesi i servizi in favore di soggetti non autosufficienti”

“Con notevole sgomento il Comune di Alessano, come anche tutti gli altri Comuni facenti capo all’Ambito Territoriale di Gagliano”

Pubblicato

il

Con notevole sgomento il Comune di Alessano, come anche tutti gli altri Comuni facenti capo all’Ambito Territoriale di Gagliano Del Capo, apprende solo in data odierna la sospensione, per dedotti problemi burocratico-amministrativi, dei fondamentali servizi denominati SAD e ADI in favore di soggetti con problematiche di disabilità e non autosufficienza.

Come ben noto infatti entrambi questi servizi sono costituiti dal complesso di interventi di natura socioassistenziale e socio-sanitaria fra loro coordinati ed integrati, erogati a domicilio, per la cura della persona, per la promozione del benessere e per il perseguimento della coesione sociale, garantendo la permanenza nel proprio ambiente di vita, mantenendo il ruolo e l’autonomia dei singoli e/o dei nuclei familiari ed  evitando il ricorso all’istituzionalizzazione impropria e ridurre al minimo il ricorso all’utilizzo di strutture residenziali.
Entrambi i servizi saranno incomprensibilmente sospesi almeno sino al 26 luglio prossimo, con evidente ingiustificabile compromissione dei diritti degli utenti bisognosi, per presunti ritardi sugli affidamenti dei servizi.
Di tutto questo il Sindaco di Alessano è stato informato solo nella mattinata odierna, con una nota pervenuta dall’Ambito, mentre gli utenti ne sono stati informati solo venerdì scorso con una telefonata.
Ed è evidente l’apprensione del primo cittadino per tutti coloro che, fiduciosi nel quotidiano espletamento delle prestazioni di assistenza, oggi si ritrovano privi di un servizio fondamentale per la cura ed il benessere della persona, con evidenti e gravi implicazioni per il proprio stato di salute e per pianificazione delle relative famiglie.
Non vi può essere alcuna giustificazione per un siffatto stato di cose. Qualsivoglia problema burocratico non può e non deve legittimare l’arbitraria e discutibile interruzione di servizi essenziali quali quelli offerti a tutela della salute delle persone con difficoltà sanitarie.
Il Sindaco di Alessano, Francesca Torsello, chiede l’immediata riattivazione dei servizi già nelle prossime ore, perché non si può restare inerti di fronte ad una condotta amministrativa che arreca danno a soggetti con problematiche di disabilità e non autosufficienza.
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus