Connect with us

Cronaca

Morte psicologa Diso, il legale dell’indagato: “Un atto dovuto”

L’avvocato dell’amico della vittima, unico iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo ed ultimo ad aver incontrato la 32enne, getta acqua sul fuoco

Pubblicato

il

Sarebbe stata l’ultima persona a vedere Virginia Quaranta prima del suo decesso e tra i due sarebbero intercorsi contatti telefonici fino a pochi minuti della misteriosa morte della giovane psicologa. È per questo motivo che, come emerso ieri, un amico della 32enne originaria di Diso, sulla cui morte si indaga ancora, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo.


Ma il suo legale getta acqua sul fuoco: “Si tratta di un atto dovuto, senz’altro accertamenti di natura tecnica“, ha spiegato Francesca Conte, avvocato dell’indagato, “e siamo certi che, dopo l’esito delle consulenze che arriveranno dal medico legale e dall’ingegnere informatico, si concluderà tutto con una archiviazione“.


Si attendono al momento gli esami istologici e tossicologici che potrebbero restituire un quadro più chiaro di quello fornito dall’autopsia, dalla quale era emersa un’aritmia cardiaca. Proprio nell’irregolarità del battito del cuore, sconosciuta pare tanto alla vittima quanto ai suoi familiari, era stata individuata la causa del decesso, facendo propendere per una breve soluzione del caso.

Nei giorni scorsi invece è emersa l’ipotesi omicidio, spuntata proprio dai dettagli forniti dai telefoni cellulari. Telefoni che furono sequestrati la mattina del ritrovamento del corpo esanime, in casa della 32enne.


Quel giorno, Virginia Quaranta era attesa ad un convegno. La sua assenza aveva preoccupato i suoi colleghi che, disponendo della chiave della sua abitazione, vi si erano recati trovandola senza vita in camera da letto.


Cronaca

Incendio d’auto nella notte a Ruffano

Una Renault è stata avvolta dalle fiamme in pieno centro attorno alle 2

Pubblicato

il

Un’auto questa notte ha preso fuoco a Ruffano.

Attorno alle 2, una Renault Scenic è improvvisamente stata avvolta dalle fiamme in via Nazario Sauro, in pieno centro abitato, all’ingresso del centro storico.

In particolare, la macchina ha preso fuoco nella zona del vano motore.

Dal posto è partita una chiamata al 115 che ha fatto accorrere due mezzi dei vigili del fuoco dal Distaccamento di Tricase.

I pompieri hanno spento l’incendio e riportato in sicurezza l’area. Nelle vicinanze dell’auto non vi erano altri mezzi che avrebbero potuto finire investiti dalle fiamme. Le pareti ed alcuni infissi del palazzo accanto al quale la vettura si trovava, invece, riportano traccia dellaccaudto.

Fortunatamente nessuna conseguenza per persone. La vettura ha riportato consistenti danni proprio nella parte anteriore.

Cause del rogo al momento ignote. Potrebbero essere accidentali.

Foto Protezione Civile Salento

Continua a Leggere

Cronaca

Precipita per 3 metri lungo la scogliera: paura per 19enne

Soccorso turista di 19 anni di Legnano: era in compagnia della famiglia

Pubblicato

il

Pomeriggio da dimenticare per una famiglia di turisti di Legnano, nel Milanese.

In località torre Uluzzo, a Nardò, un ragazzo di 19 anni è precipitato sulla scogliera. La caduta, forse a causa di un malore improvviso, lo ha visto finire in un punto tra le rocce ben 3 metri più giù rispetto a dove si trovava.

Il padre ha chiamato i soccorsi che, assieme al 118 ed alla protezione civile, sono accorsi via mare, con un gommone della guardia costiera.

Il ragazzo, nell’attesa di essere recuperato, era cosciente ma impossibilitato a muoversi, a causa delle ferite riportate.

Riportato in strada, è stato condotto d’urgenza in ospedale in ambulanza, fortunatamente in codice giallo.

Continua a Leggere

Cronaca

Tromba d’aria: conta dei danni a Montesano e Castiglione

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito ma le conseguenze del passaggio della tromba d’aria sono evidenti

Pubblicato

il

La tromba d’aria che questo pomeriggio ha interessato il basso Salento ha provocato danni soprattutto nella piccola comunità di Montesano Salentino, ma anche a Castiglione d’Otranto (Andrano)

Divelte tettoie, danneggiate automobili, alberi scaraventati a terra, lampioni spezzati in due nel primo centro. Un pannello pubblicitario 6×3 ed un albero abbattuti, nel secondo.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito ma le conseguenze del passaggio della tromba d’aria sono ben visibili.

A Montesano anche il sindaco Giuseppe Maglie è sceso in strada per cercare di quantificare i danni.

“A seguito della tromba d’aria avvenuta qualche ora fa”, ha postato il sindaco Giuseppe Maglie, “sono stati allertati i Vigili del Fuoco, Carabinieri e Protezione Civile che stanno operando per mettere in sicurezza le aree colpite.
In attesa della dichiarazione di calamità naturale per la quantificazione dei danni, si invitano i cittadini a segnalare tutte le criticità all’Ufficio di Polizia Municipale.
Eventuali aggiornamenti verranno comunicati in tempo reale”.

Ben 3 mezzi del 115 si sono recati in paese dove i danni maggiori sono stati registrati su via Ruffano.

Le immagini da Castiglione

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus