Connect with us

Castro

Castro commemora i caduti di El Alamein

Pubblicato

il


L’ Amministrazione comunale di Castro ha commemorato oggi il 78esimo anniversario del ricordo dei caduti della battaglia di El Alamein, presso il santuario a Castro marina.
Una rosa rossa con il tricolore è stata deposta dal vicesindaco Alberto Antonio Capraro nella Cappella Folgore, proprio sul celebre “soldato” in bronzo con il cannone, orientato esattamente in direzione di El Alamein.

Il monumento ai caduti appartenenti alla Brigata Folgore, la più nota tra le brigate dei paracadutisti, è stato costruito nel 1967 su progetto di Paolo Caccia Dominioni, Tenente Colonnello della Brigata che ne diresse anche i lavori di costruzione. Il paracadutista Nino Starace, ferito in quella battaglia, venne insignito della “medaglia d’oro al valor militare” e donò il terreno sul quale è stata poi costruita la Cappella.





Attualità

“Plastic Free” approda a Castro

Primo comune della regione Puglia a siglare il protocollo d’intesa

Pubblicato

il

Ieri, 29 Dicembre, l’Amministrazione comunale di Castro ha siglato il primo protocollo d’intesa nella Regione Puglia tra un comune e l’associazione “Plastic Free Onlus”.

Il documento è stato firmato, per il Comune dal Vice Sindaco Alberto Antonio Capraro e dal Consigliere Cirino Carrozzo, per Plastic Free dal Referente regionale Luigi Schifano.

L’ accordo comporta un percorso condiviso e virtuoso che mira a sensibilizzare ed agire concretamente sul tema della tutela dell’ambiente e del mare, in particolar modo riducendo l’utilizzo della plastica monouso sul territorio comunale.

“Siamo soddisfatti ed orgogliosi ad essere i primi in Puglia a firmare questo protocollo.

Il nostro impegno – dichiarano gli amministratori comunali – mira a tutelare ulteriormente l’ambiente attraverso questo accordo strategico con una delle realtà più attive sul tema nel panorama nazionale. Abbiamo già avuto modo di collaborare con Plastic Free attraverso campagne di raccolta rifiuti, liberazione di tartarughe marine ed altre iniziative che hanno riscosso successo in termini di partecipazione e risultati.


Il prossimo passo è divenire presto un comune interamente “Plastic Free” attraverso una programmazione graduale e mirata che punta, prima ancora che a vietare taluni comportamenti errati con ordinanze specifiche, a far comprendere quanto sia indispensabile e necessario occuparsi concretamente di queste tematiche.

Il fine – concludono Capraro e Carrozzo – è tutelare la salute pubblica e l’economia del territorio, apprezzato in quanto ospitale ed attento alla tutela dell’ambiente e del mare”.

“Plastic Free Onlus – afferma Luigi Schifano – è orgogliosa di intraprendere questo percorso anche in Puglia, Castro rappresenta un punto di partenza a cui seguiranno molti altri comuni.

Con questo protocollo le parti si impegnano a sensibilizzare la popolazione attraverso, ad esempio, appuntamenti di raccolta, lezioni di educazione ambientale e passeggiate ecologiche e turistiche nel territorio. Queste iniziative si inseriscono in un panorama più ampio di attività che coinvolge diverse realtà come le scuole, il Centro di Recupero Tartarughe Marine di Calimera e tanti volontari e volontarie che rendono possibile il raggiungimento di questi grandi obiettivi.”

Continua a Leggere

Attualità

102 volte auguri a Nonno Gabriele

Pubblicato

il


Gabriele Carrozzo nato il 26 dicembre 1918, oggi ha compito 102 anni, diventando così il più anziano cittadino di Castro.

Festeggiato dai figli, nipoti, pronipoti, dal Sindaco, dalla giunta Comunale e dai suoi concittadini.

Nel corso della Seconda Guerra Mondiale ha svolto il servizio di leva nella Regia Aeronautica dall’agosto 1937 all’aprile del 1940.









Successivamente richiamato alle armi ha partecipato all’Operazione di Guerra nel fronte Greco-Albanese nell’aprile del 1941 e in Patria nel corso dell’anno 1943.

Ha combattuto durante la guerra di Liberazione in zone di operazioni dal 9 settembre 1943 all’8 Aprile 1944.

Nella sua memoria sono ancora impressi i ricordi di guerra tra i quali uno in particolare: nel settembre del 1943 uno degli incarichi ricoperti dal Gabriele Carrozzo era quello di assicurare il recapito della posta ai militari impegnati sul fronte nell’isola di Rodi; un giorno l’aereo che trasportava alcuni commilitoni e la posta fu colpito da batterie nemiche costringendolo ad effettuare un ammaraggio in cui si salvarono solo poche persone tra cui Gabriele; miracolosamente raggiunsero terra ma furono costretti a nascondersi per molti mesi prima di essere recuperati e riportati in Patria.

E’ stato amministratore ed assessore comunale per la frazione di Comune a Diso dal 1964 al 1978 e promotore dell’autonomia del Comune di Castro dal Comune di Diso avvenuta nel 1975.

Nel 1977 è stato insignito della Stella al Merito del Lavoro con il titolo di “Maestro del Lavoro” dal Presidente della Repubblica Giovanni Leone.

Il suo lavoro era il pescatore e lo ha praticato per molti anni espletando anche l’incarico di Presidente della Cooperativa Salentina dei pescatori.









Continua a Leggere

Castro

Niente multe in cambio di sponsor per il figlio sui kart: arrestato poliziotto salentino

Pubblicato

il


L’ex comandante della polizia stradale di Seregno, Comune in provincia di Monza Brianza, Gabriele Fersini, è stato posto agli arresti domiciliari per corruzione.





Originario di Castro, in provincia di Lecce, era rimasto coinvolto in un’inchiesta della Procura di Monza.

Nei giorni scorsi è scattata una ordinanza di custodia cautelare, su richiesta dei pm Salvatore Bellomo e Michela Versini e firmata dalla gip monzese Pierangela Renda, che conta complessivamente 8 misure cautelari di cui 2 in carcere, 5 agli arresti domiciliari e un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.




Tra questi, gli inquirenti hanno scoperto una serie di illeciti anche a carico di Fersini. Assieme a lui, coinvolti 4 imprenditori brianzoli, attivi nel settore edile e/o della lavorazione e trasporto di materiali estrattivi (tra cui anche Emilio Giussani, recentemente già accusato di corruzione nell’urbanistica al Comune di Seregno).





L’azione constatata dalla Procura al Fersini riguarda accordi finalizzati con i suddetti imprenditori, finalizzati ad eliminare o comunque ridurre nettamente il rischio di sanzioni amministrative nei confronti di questi ultimi. Loro, in cambio, sponsorizzavano l’attività sportiva di go-kart del figlio del pubblico ufficiale.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus