Connect with us

News & Salento

Decreto flussi: al via procedure on line

Pubblicato

il

Dallo scorso 21 aprile e sino alla mezzanotte del 31 dicembre 2010, i datori di lavoro possono presentare le domande di nulla osta per lavoro stagionale previste dal Decreto Flussi 2010, utilizzando l’apposito programma disponibile sul sito del Ministero dell’Interno. Il decreto flussi 2010 consente l’entrata in Italia di lavoratori extracomunitari stagionali entro la quota massima di 80mila unità, che riguardano: i lavoratori subordinati stagionali non comunitari di Serbia, Montenegro, Bosnia- Herzegovina, Repubblica ex Yugoslava di Macedonia, Kosovo, Croazia, India, Ghana, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka e Ucraina; i lavoratori subordinati stagionali non comunitari dei seguenti Paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere accordi di cooperazione in materia migratoria: Tunisia, Albania, Marocco, Mòldavia ed Egitto; i cittadini stranieri non comunitari titolari di permesso di soggiorno per lavoro subordinato stagionale negli anni 2007, 2008, 2009. Lo stesso provvedimento consente, inoltre, come anticipazione della quota massima di ingresso di lavoratori extracomunitari non stagionali per l’anno 2010, l’ingresso, per motivi di lavoro autonomo, di 4.000 cittadini stranieri non comunitari residenti all’estero, appartenenti alle seguenti categorie: imprenditori che svolgono attività di interesse per l’economia italiana; liberi professionisti; soci e amministratori di società non cooperative; artisti di chiara fama internazionale e di alta qualificazione professionale ingaggiati da enti pubblici e privati; artigiani provenienti da Paesi extracomunitari che contribuiscono finanziariamente agli investimenti effettuati dai propri cittadini sul territorio nazionale. Nell’ambito di detta quota, sono ammesse, sino ad un massimo di 1.500 unità, le conversioni di permessi di soggiorno per motivi di studio e formazione professionale in permessi di soggiorno per lavoro autonomo ed è anche consentito l’ingresso in Italia, per motivi di lavoro autonomo, di 1.000 cittadini libici. (Fonte Ministero dell’Interno). Chi volesse avere maggiori informazioni può rivolgersi gratuitamente allo Sportello Immigrati della Caritas Diocesana di Otranto, aperto il lunedì a Maglie, in via C. Battisti, n. 7, ed il martedì a Poggiardo, in via D. De Angelis, n. 23.


Tommaso Salvatore

Attualità

Novoli, corsa contro il tempo per ricostruire la Fòcara

Il cedimento è avvenuto durante il riallineamento delle fascine poste sulla sommità…

Pubblicato

il

Questa mattina c’è stato uno smottamento del secondo piano della Focara di Novoli,  il falò alto 16 metri realizzato con migliaia di fascine che verranno accese, come ogni anno, in piazza Tito Schipa, domenica 16 gennaio, in onore del patrono Sant’Antonio Abate.

A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza covid la grande pira avrà dimensioni ridotte: l’accensione avverrà senza la tradizionale cornice di pubblico ma sarà trasmessa in diretta televisiva dalle emittenti Telenorba, Antenna Sud e Telerama.

Il cedimento è avvenuto durante il riallineamento delle fascine poste sulla sommità, ed i volontari ora sono al lavoro per ripristinare la focara.

In omaggio ai camici bianchi di tutta Italia, eroi durante la pandemia, per la prima volta nella sua storia, la Focara sarà colorata di bianco.

Sulla sommità della pira sarà collocata una scarpa rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne proprio due donne saranno le madrine di questa edizione: Maria Rosaria Rizzo, tenente-colonnello ufficiale medico del Policlinico Celio di Roma, e Raffaella Arnesano, componente del comitato Donne della Focara.

L’accensione sarà preceduta da momenti di spettacolo: verrà aperta dal coro polifonico “Coro a coro” guidato da Rachele Andrioli, con una trentina di donne che seguiranno a cappella alcuni brani di diverse tradizioni, infine, le performance di acrobati e danzatori della compagnia Eleina D.

Continua a Leggere

Attualità

2 gennaio 2022: tutti al mare!

Tra chi ha ripreso in mano il costume e si è concesso un tuffo in mare…

Pubblicato

il

Se a quest’ora ci trovassimo immersi in una spiaggia lungo le coste delle Isole Fiji, nel Pacifico, dove al momento è piena estate, forse questo clima troverebbe una più facile spiegazione.
Eh già, perché i 17° ed il sole che picchia sulle nostre teste ci approssimano più alle mete dell’emisfero australe che non alla vicina Lombardia, tanto per fare un esempio, in cui la temperatura media segnata oggi si aggira attorno ai 7° (secondo google meteo).
E’ un 2 gennaio 2022 decisamente sui generis quello salentino, specie se paragonato ai giorni precedenti, nei quali l’onda virulenta ha trattenuto in casa buona parte delle persone, Capodanno compreso.
Oggi la la gente affolla i litorali, attratta da un tiepido richiamo primaverile ricco di Vitamina D.
Tra chi ha ripreso in mano il costume e si è concesso un tuffo in mare, e chi semplicemente decide di gustarsi un caffè con vista, oggi ogni cosa ritrova il suo sapore.
Questa è Tricase Porto, Lecce provincia, al solito angolo baciato dal sole e riparato dal vento, per tutti: “Sutta u Bolina“.
Gli astanti sono quelli di sempre. Quelli nuovi, increduli che si confondono, bardati dai cappotti contro i costumi di chi fa il bagno, sono i turisti della domenica.
Continua a Leggere

Lecce

Dardust nuovo maestro concertatore della Notte della Taranta

Il pianista ha incontrato i musicisti della Notte della Taranta a Bari nel quartiere fieristico

Pubblicato

il

Dardust, il pianista italiano della nuova generazione più ascoltato al mondo”, è il maestro concertatore della venticinquesima edizione del Concertone de La Notte della Taranta in programma il 27 agosto 2022 a Melpignano.
Produttore multiplatino, Dardust dirigerà l’Orchestra Popolare della Taranta  eccellenza mondiale della World Music e ambasciatrice ufficiale della pizzica nel mondo.

Dardust ha musicato eventi come il Superbowl (2018) e l’NBA All Star Game (2019).

Il pianista ha incontrato i musicisti della Notte della Taranta a Bari nel quartiere fieristico, parte così la programmazione del Concertone evento internazionale dell’estate pugliese 2022.

Cultura del suono e tanto feeling con la sperimentazione questa la scelta che hanno spinto la Fondazione La Notte della Taranta ad affidare la direzione del Concertone all’autore e produttore tra i più importanti nel panorama italiano.

Dardust ha siglato brani di grande successo come Nuova Era di Jovanotti, Voce di Madame, Seta di Elisa, Soldi di Mahmood, ora avrà il compito di unire tre mondi apparentemente lontani: la musica popolare con la sua pizzica ancestrale al piano solo e all’elettronica.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus