Connect with us

Appuntamenti

Riportando tutto a casa

Pubblicato

il

Trent’anni dalla pubblicazione e trent’anni proprio dal palco dove tornerà a risuonare da Piazza A. Avantaggiato: è per il prossimo dieci marzo, a Melpignano, dalle undici del mattino in poi, l’appuntamento con “Riportando tutto a casa”, album d’esordiodei Modena City Ramblers. Cisco e i membri storici che hanno dato vita al suono di quell’album e alla creazione dei primi MCR, celebrano così il trentennale con un tour sui palchi di tutta Italia, proprio nel mese delle feste di San Patrizio.


Quella di Melpignano sarà l’unica tappa in Puglia.


Dal 1994, anno d’uscita dell’album più iconico della storia della band, sono passate generazioni, rivendicazioni, incontri politici, feste di partito e feste dell’unità. Proprio come quella che si tenne a Melpignano, in quello stesso anno, e dal cui palco, per la prima volta in Puglia, suonarono i Modena City Ramblers nella loro storica formazione. Era, a quei tempi, organizzata dalla sezione locale del PCI. Oggi come ieri, di nuovo a Melpignano, la sezionedel PD “A. Avantaggiato si prepara a riabbracciare e rinnovare quell’impegno politico che da sempre caratterizza la storia di questa comunità.


L’aspetto politico e quello culturale sono sempre stati propri del nostro circolo e del nostro paese, e allo stesso modo sono tratti identificativi anche dell’amministrazione che guida Melpignano”, così Jacopo Portaluri, segretario della sezione locale del Partito Democratico, spiega il motivo per cui hanno tanto voluto che Cisco e gli ex Modena City Ramblers“riportassero a casa il loro punk-folk irlandese”.


“Riportando tutto a casa” è stato, infatti, l’album che ha riacceso, con cornamuse e whistle irlandesi, la vita nelle provincie d’Italia. È riuscito, a cavallo tra l’era analogica e il presente digitale ad arrivare ovunque, a varcare confini generazionali grazie alla ormai celebre versione di Bella Ciao.


La band, un ensemble di amici delle province di Modena e Reggio Emilia che si rifaceva al folk tradizionale irlandese ed emiliano, con influenze dylaniane e un’impronta fortemente punk-acustica, si ispirava ai loro tanto amati Pogues del compianto Shane McGowan.


Erano anni, quelli Novanta, in cui la politica aveva una sua colonna sonora e il ritmo delle sezioni di partito era un ritmo vivo e i “dialetti non erano soffocati dal regno del rumore”. Il loro cantante, Stefano “Cisco” Bellotti, che da anni ha intrapreso una lunga carriera da solista di successo, nell’ottobre del 2021 chiude il cerchio di quel disco scrivendo il brano omonimo “Riportando tutto a casa”, canzone che diventa simbolo della coerenza del suo percorso artistico.

“È l’album di Contessa, Quarant’anni, Bella Ciao e altre tracce che hanno segnato il pensiero di chi le ha ascoltate e fatte proprie – aggiunge Portaluri. Insistere con il mescolare il lato culturale aquello politico è per noi anche il pretesto per ritagliare unospiraglio in tempi molto bui, per riflettere e prendere coscienza di ciò che accade, con la speranza di rialzarci e opporci in maniera più netta alle guerre e alle oppressioni in atto”.


È anche per questo che la giornata si aprirà alle undici con il talk: “Il conflitto irrisolto. Israele – Palestina: Il cessate il fuoco e la costruzione di una pace giusta”. La giornalista Valentina Murrieri dialogherà con Fabio De Nardis, docente dell’Università del Salento.


L’appuntamento è dunque, per domani,  a Melpignano, in Piazza “A. Avantaggiato.


Alle undici con un momento di dialogo e riflessione, alle dodici è prevista l’apertura degli stand gastronomici e il pranzo sociale. Dalle 14, il tanto atteso concerto e a seguire dj di condivisione con “musica sinistra”.


Giovanna Nuzzo



Appuntamenti

Un francobollo celebra il Teatro romano di Lecce

Salento in giro per il mondo con uno dei monumenti più importanti e maestosi dell’antica Lupiae (il nome della città di Lecce in età romana). Martedì 16 aprile, alle ore 17, al Castello Carlo V di Lecce, Sala Maria D’Enghien, cerimonia di emissione e annullo filatelico

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsAppclicca qui

Il Teatro romano di Lecce impresso su un francobollo che celebra e porta in giro per il mondo uno dei monumenti più importanti e maestosi dell’antica Lupiae (il nome della città di Lecce in età romana) e dell’intero Salento.

La cerimonia di emissione e annullo filatelico del francobollo, valido per la posta ordinaria, appartenente alla serie tematica «Il patrimonio artistico e culturale italiano» è prevista per martedì 16 aprile a partire dalle ore 17 nella Sala Maria d’Enghien del Castello Carlo V di Lecce.

Il timbro filatelico che riproduce l’immagine dell’edificio eretto in età augustea e completato probabilmente nel I o II secolo d.C., ora a disposizione anche dei collezionisti, sarà stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy e messo in commercio da Poste Italiane.

«L’emissione del francobollo, una iniziativa dal grande valore simbolico», commenta il delegato alla Direzione regionale Musei Puglia, Francesco Longobardi, «costituisce un ulteriore elemento di promozione e di valorizzazione di uno dei monumenti simbolo della città di Lecce e della provincia. Il Teatro romano entra così nella triade dei siti afferenti alla Direzione regionale Musei Puglia, insieme a Castel del Monte e al Castello Svevo di Bari, ispiratori di un francobollo atto a testimoniare le enormi potenzialità che il Teatro può esprimere nel panorama artistico, culturale e turistico italiano».

IL PROGRAMMA DEL 16 APRILE (dalle 17)

  • Saluti: Massimo Osanna, Ministero della Cultura, Direttore Generale Musei; Francesco Longobardi, delegato alla Direzione regionale Musei Puglia; Paolo Perrone, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, presidente del Consiglio di Amministrazione; Arch. Francesca Riccio, Soprintendente archeologia belle arti e paesaggio per le province di Brindisi e Lecce; Stefano Minerva, presidente della Provincia di Lecce; Carlo Salvemini, sindaco di Lecce; Fabiana Cicirillo, assessore leccese alla Cultura.
  • Interverranno: Pietro Copani, della direzione regionale Musei Puglia su “Il Teatro romano: storia di un monumento ritrovato“; Francesco Giannuzzi di Poste Italiane su “Il francobollo sul Teatro romano di Lecce“.
  • Cerimonia di annullo filatelico.
  • Segue visita guidata del Teatro Romano
Continua a Leggere

Appuntamenti

Caccia al tesoro nell’orto ad Ugento

Il percorso, pensato per i bambini, si sviluppa fra uliveto, melograneto, orto e zona con piante aromatiche nell’area verde di Orti abitati

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsAppclicca qui

Una mattinata all’aria aperta, fra indizi da trovare e divertenti prove per esplorare e conoscere meglio la natura.

Domenica 14 aprile, alle ore 10,30, Caccia al tesoro in programma nell’area verde di Orti abitati, a Ugento (sp 325, svincolo via San Pantaleo).

Il percorso, pensato per i bambini, si sviluppa fra uliveto, melograneto, orto e zona con piante aromatiche.

Prevista inoltre la visita del fragoleto e la possibilità di raccolta di fragole sul posto.

Ingresso 5 euro per i soli bambini, gli adulti accompagnatori entrano gratis.

Prenotazione al 339.4239357.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Progetto X per i disoccupati del basso Salento

Programma innovativo di formazione e orientamento professionale connesso all’acquisizione di competenze digitali ideato e messo in atto da Prometeo SFE – Scuola di Formazione d’Eccellenza, in collaborazione con la Fondazione Monsignor Vito De Grisantis e il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre. È rivolto a persone disoccupate o inattive tra i 34 e i 50 anni residenti nel basso Salento

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

Prometeo SFE – Scuola di Formazione d’Eccellenza presenta Progetto X, un programma innovativo di formazione e orientamento professionale, connesso all’acquisizione di competenze digitali.

Appunatamento domani, alle 18, presso la sede dell’Ente di Formazione Prometeo in via Stazione 3 a Casarano.

Le competenze digitali sono, oggigiorno, imprescindibili in ogni ambito professionale ma il gap da colmare in termini di apprendimento e acquisizione di conoscenze specifiche, nel nostro territorio, è ancora molto vasto.

In risposta a questa esigenza, è stato creato Progetto X, un programma innovativo di formazione e orientamento professionale connesso all’acquisizione di competenze digitali.

Questo percorso è stato ideato e messo in atto da Prometeo SFE – Scuola di Formazione d’Eccellenza, in collaborazione con la Fondazione Monsignor Vito De Grisantis e il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre, rivolgendosi a persone disoccupate o inattive tra i 34 e i 50 anni residenti nel basso Salento.

L’appuntamento per la presentazione ufficiale è per domani 12 aprile, ore 18, presso la sede dell’Ente di Formazione Prometeo in via Stazione 3 a Casarano. L’incontro, aperto al pubblico, vedrà la partecipazione dei relatori. Parteciperanno Ada Manfreda, ricercatrice di pedagogia sperimentale presso il dipartimento di Scienze della Formazione –  Università Studi Roma Tre, Valeria Tanese, coordinatrice di prometeo SFE e referente del progetto, l’avvocato Alessandro Schirinzi coordinatore del progetto e Donato Parisi referente della Fondazione monsignor De Grisantis. Modera Melissa Calò, responsabile della comunicazione.

Una delle caratteristiche più innovative di Progetto X è la sua metodologia di apprendimento, che mira a potenziare le competenze digitali dei partecipanti integrandole con settori strategici come l’agricoltura, l’artigianato e il turismo. Questo approccio consente agli studenti di acquisire conoscenze altamente pertinenti per il mondo del lavoro attuale.

Il finanziamento di Progetto X è garantito dal Fondo Repubblica Digitale, permettendo così la partecipazione gratuita dei candidati. Grazie a un approccio completo, mirato e personalizzato, il programma assicura che gli studenti acquisiscano le competenze necessarie per soddisfare le richieste del mercato del lavoro e le continue richieste che includono competenze digitali ormai imprescindibili.

Incoraggiando la collaborazione tra istituzioni accademiche e enti formativi, Progetto X si distingue come un’iniziativa che combina l’expertise accademica con le conoscenze pratiche, preparando gli individui ad affrontare le sfide e cogliere le opportunità del futuro digitale.

Per informazioni sul progetto scrivere al seguente indirizzo: segreteria@progettox.org

Oppure chiamare il numero: 338 8371927

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus