Connect with us

Corsano

Corsano piange Paolo. I dubbi della sorella

«Giovedì 22 aprile ha ricevuto la prima dose del vaccino Moderna. Il giorno successivo ha iniziato ad avvertire un po’ di stanchezza, tachicardia… il cuore ha iniziato a fare dei capricci, a battere all’impazzata…»

Pubblicato

il

Corsano piange Paolo, scomparso il 27 aprile scorso. Aveva 42 anni ed era molto ben voluto in paese e la sedia a rotelle (era affetto dalla distrofia muscolare di Becker) non gli impediva certo di essere molto impegnato socialmente e aiutare sempre tutti (era vice presidente dell’associazione Gaia) non lesinando un sorriso e la mano tesa a chi aveva bisogno.


La sua dipartita è avvenuta cronologicamente dopo che gli è stato somministrato il vaccino, un momento da lui tanto sospirato perchè voleva proteggersi dallo spauracchio covid.


La sequenza temporale ha alimentato qualche sospetto nei familiari in particolare nella sorella Lucy che in un post su facebook ha espresso tutte le sue perplessità, oltre al dolore per la scomparsa dell’amato fratello.


«Ecco qui Paolo, 42 anni, mio fratello», scrive Lucy, «nonostante tutto, aveva una voglia di vivere che non immaginate nemmeno. Nonostante i problemi legati alla sua malattia stava bene (…) era stabile, prendeva le sue medicine, faceva la sua ventilazione durante la giornata… era felice e non vedeva l’ora di ricevere quel siero perché voleva vivere, perché voleva assicurarsi di farcela se mai avesse contratto il covid… vivere, non morire!».

Lucy poi racconta i fatti: «Giovedì 22 aprile ha ricevuto la prima dose del vaccino Moderna. Il giorno successivo ha iniziato ad avvertire un po’ di stanchezza, tachicardia… il cuore ha iniziato a fare dei capricci, a battere all’impazzata fino a ricevere sabato sera il primo shock elettrico salva vita, grazie al defibrillatore impiantabile. Lo portiamo in ospedale credendo di fare un controllo e poi tornare a casa. Lo ricoverano. Della terapia endovenosa il cuore se ne fotte, continua a fare capricci… e lui lo sente. Dice: “Lucia … arriva” e riceve altri due shock salvavita, che oltre ad essere dolorosi lo preoccupano tantissimo. E preoccupano anche me, che mi sento impotente davanti a tutto questo. Lo si legge in faccia quanto è preoccupato, cerco di sfotterlo ma lui niente, ogni tanto mi sorride ma la sua testa è piena di pensieri. Forse se lo chiede anche lui se la causa di tutto questo sia stato quel siero, ma non me lo dice. Troppo orgoglioso per dirlo proprio a me.


In quei giorni parla poco.  Gli viene proposto di fare l’ablazione ad Acquaviva delle fonti, e invece Paolo mio te ne sei andato, credendo che fosse arrivata la tua ora. (…). Ma dimmi ora… te lo sentivi? Ho così tanti sensi di colpa fratellino mio… per non aver fatto nulla per salvarti, i tuoi occhi cercavano il mio aiuto e non ho saputo fare niente… (…) Non può essere stata solo una coincidenza Paolo. Sono sicura che non lo sia. Non è giusto tutto questo. Sei stato ingannato da chi invece avrebbe dovuto solo tutelarti, proteggerti. Un forte abbraccio!».


Attualità

I candidati consiglieri ed i sindaci di Corsano e Tiggiano

Tutti i nomi dei candidati consigliere, le liste…

Pubblicato

il

CORSANO

Sono tre i candidati ad indossare la fascia tricolore per i prossimi 5 anni a Corsano. L’uscente Biagio Raona, ovviamente, vuole portare a termine l’attività avviata nel mandato in scadenza e resta a capo della lista Corsano Futura, che fa sintesi del gruppo di maggioranza. 

A capo della lista Corsano Rinasce, invece, Gianfranco Riso, reduce da cinque anni sui banchi dell’opposizione. 

In lizza anche l’immarcescibile Luigi Russo, sempre presente nelle competizioni elettorali con la “sua” Alternativa Proletaria.

Biagio Raona sindaco, Lista n. 1

 

 

 

 

 

 

Francesco Caracciolo 

Cosimo Bello 

Luciana Biasco 

Eva Carbone

Luigi Casciaro

Fabrizio Chiarello

Luigi Chiarello

Enza De Francesco

Biagio Mariano

Giuseppe Martella

Antonio Orlando

Paola Orlando

__________________________________________________

Gianfranco Riso sindaco, Lista n. 3


 

 

 

 

 

 

Biagio Martella 

Stefano Bisanti 

Salvatore (Salvo) Bleve 

Luigia (Gina) Casciaro

Eleonora Chiarello 

Grazia Chiarello

Luciana Chiarello

Francesco (Gianfranco) Longo

Maurizio Ruberti

Alessio Ruggieri

Daniele Russo

Ilaria Russo

______________________________________

Luigi Russo sindaco, Lista n. 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pietro Casciaro 

Salvatore Annesi 

Biagio Chiarello 

Antonio Bleve 

Grazia Bleve 

Giovanni Cipriano 

Anna Maria Dell’Abate 

Biagio Licchetta 

Ivan Martella 

Chiara Tessarolo 

Graziella Tornese 

Donato Zaccaria


TIGGIANO

Chiede un nuovo mandato Giacomo Cazzato, di nuovo candidato per la lista Tiggiano al Centro.

Il gruppo che fa riferimento al consigliere provinciale Ippazio Antonio Morciano vuole dare continuità alle attività già avviate.

La sfidante del primo cittadino uscente è Silvia Martella, alla sua prima candidatura. È la prescelta per Liberamente Tiggiano, gruppo sostenuto anche da Tina De Francesco presente anche in lista.

Giacomo Cazzato, sindaco, Lista n. 2

 

 

 

 

 

 

Fabio De Francesco

Laura Marra

Maria Antonietta Martella 

Ippazio Antonio Morciano

Giuseppe Negro

Antonella Nuccio

Crhristian Ricchiuto

Maria Lucia (Marilù) Ricchiuto

Gianvito Rizzini

Marco Rizzo

_________________________________________________

Silvia Martella, sindaco, Lista n. 1

Gabriele Aretano

Chiara Balducci 

Tina De Francesco

Federica Fortiguerra

Gabriele Marchetti

Lucia Marzo

Francesco Melcarne

Alessandro Musio

Cosimino Protopapa

Stefano Serafino

 

 

 

Continua a Leggere

Alessano

Da domani il 112 vale per tutti

Attivo anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie quindi valido per tutti anche nella nostra provincia. Intanto sullo smartphone si può scaricare l’app “Where Are U”

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da domani 112 NUE – Numero Unico di Emergenza Europeo sarà attivo in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Ovviamente, anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie e quindi varrà per tutti i paesi della provincia di Lecce.

Il servizio, completamente gratuito, garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrà essere utilizzato per ogni tipo di richiesta di intervento o soccorso.

Il 112 NUE sostituisce tutti quei numeri di emergenza attualmente utilizzati:

  • il 112 dei Carabinieri
  • il 113 della Polizia di Stato
  • il 115 dei Vigili del Fuoco
  • il 118 del Soccorso Sanitario
  • il 1530 dell’emergenza in mare

Il 112 farà capo ad una Centrale Unica di risposta del Dipartimento di Protezione Civile che provvederà ad indirizzare le chiamate a seconda del tipo di emergenza e assistenza necessaria nonché di priorità, avendo un quadro completo delle richieste sull’intero territorio.

Per tale motivo dalla Polizia di Stato invitano gli utenti residenti nei centri che fanno riferimento ai Commissariati di Galatina, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano a non contattare il numero diretto del Commissariato competente, ma di chiamare comunque il NUE 112 che sarà in grado di intervenire più velocemente.

Stesso discorso ovviamente per le caserme dei carabinieri, quelle dei vigili del fuoco per il soccorso sanitario e per le emergenze in mare.

Il numero può essere chiamato da rete fissa o mobile, anche da cellulare sprovvisto di SIM o privo di credito o bloccato ed è disponibile inoltre il servizio multilingue.

Inoltre il 112 NUE può essere chiamato direttamente scaricando dall’App store l’applicazione dedicata “Where Are U” che si consiglia di installare sul proprio telefono cellulari, in quanto la tecnologia utilizzata permette una localizzazione della chiamata in modo più preciso e veloce, particolarmente utile nel caso di chiamate mute o di utenti non udenti.

Continua a Leggere

Alessano

Il nuovo corso del Parco

Il Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase rinnova gli organi e gli obiettivi. Il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo nuovo presidente, e Alberto Capraro, vice sindaco di Castro, vice presidente. Professionisti nel Cda per Otranto e Tricase

Pubblicato

il

🔴 Segui e il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

 I 12 sindaci del Parco all’unanimità insieme alla Provincia di Lecce danno nuova vita agli organi direttivi, eleggendo il Comitato esecutivo e presidente e vice presidente dell’assemblea.

Dopo un confronto serrato (un eufemismo, al netto di alcune posizioni estreme nelle parole e nei fatti fortunatamente marginalizzate) e costruttivo, si è concordato un criterio di rappresentanza territoriale nel CDA estesa a tutto il Parco, e sono stati eletti all’unanimità il dott. Tenore, proposto da Otranto, di lunga esperienza amministrativa e professionale, il dott. Cataldi, proposto da Tricase, responsabile scientifico del CIHEAM Bari che porterà l’esperienza della progettazione internazionale nel Parco, e l’ing. Cristina Rizzo, ingegnere ambientale, proposta da Castrignano del Capo.

Avendo proposto professionisti nel CDA, Otranto e Tricase hanno rinunciato alla carica elettiva nell’assemblea dei sindaci che, sempre all’unanimità anche con il voto della Provincia, ha eletto il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo presidente, e Alberto Capraro, vicesindaco di Castro, a vice presidente.

Ieri (10 maggio) si è tenuta la prima seduta dei nuovi organi del Parco, con la condivisione di visione e prospettive.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus