Connect with us

Alessano

Case, truffe e raggiri: tre indagati

Neu guai un uomo e una donna di Tricase ed un uomo di Alessano. Le vittime della truffa sono : un 44enne ed una 62enne di Taurisano, un 57enne di Gagliano del Capo; una coppia francese (54 anni lui e 58 lei); un 72enne ed una 66enne residenti a Presicce-Acquarica; una 46enne di Miggiano; un 47enne ed una 41enne residenti in Friuli-Venezia Giulia

Pubblicato

il

Truffa in concorso, sostituzione di persona ed esercizio abusivo della professione: sono le accuse a cui dovranno rispondere un titolare di un’agenzia immobiliare di 46 anni ed una 47enne, entrambi di Tricase ed un 42enne di Alessano.


I tre, con vari artifizi e raggiri, si sarebbero sostituiti a venditori e compratori nelle pratiche di compravendita di immobili sparsi tra Taurisano, Patù, Gagliano e Tricase, intascando i soldi delle caparre e dei saldi.


Le vittime della truffa sono dieci: un 44enne ed una 62enne di Taurisano, un 57enne di Gagliano del Capo; una coppia francese (54 anni lui e 58 lei); un 72enne ed una 66enne residenti a Presicce-Acquarica; una 46enne di Miggiano; un 47enne ed una 41enne residenti in Friuli-Venezia Giulia.


Sono difesi dagli avvocati Paolo Maggiore, Luigi Chiffi, Luigi Potenza e Fabio Accogli.


I legali degli indagati sono, invece, Ada Alibrando per l’uomo di Alessano e Antonio Manco per i due tricasini.


Sono quattro gli episodi finti sotto la lente degli investigatori.


Il primo caso, oltre al titolare dell’agenzia ed il 42enne di Alessano, vede coinvolti un uomo di Gagliano del Capo e due cittadini francesi. Questi ultimi avrebbero addirittura firmato un falso contratto di compravendita nella sede dell’agenzia immobiliare, dinanzi ad una persona non identificata, spacciatasi per un notaio. Avrebbero, inoltre, effettuato su un conto corrente intestato al titolare dell’agenzia diversi bonifici, per un valore complessivo di 122.200 euro, con l’obiettivo di acquistare l’immobile.

Mentre gli acquirenti si sarebbero relazionati con il 42enne di Alessano, il vero proprietario era all’oscuro di tutto.


La seconda truffa, messa in atto dal solo titolare dell’agenzia, riguarda un immobile situato a Castrignano del Capo. Anche in questo caso, i due acquirenti (un 72enne ed una 66enne, entrambi residenti a Presicce-Acquarica) sarebbero stati indotti a versare una caparra di 35mila euro sul conto del titolare. E, come prima, i veri proprietari dell’immobile (un 47enne ed una 41enne residenti in Friuli-Venezia Giulia) sarebbero stati all’oscuro dell’intera operazione.


Vittima della terza truffa, che vede indagati il titolare e la 47enne di Tricase, è una 46enne di origini austriache, ma residente a Miggiano. I due si sarebbero presentati come proprietario dell’immobile e lei come moglie di quest’ultimo, inducendo la donna a versare tre caparre per 21mila euro totali, oltre a duemila euro in contanti a titolo di provvigione per l’agenzia immobiliare.


L’ultimo episodio riguarda un immobile di Taurisano, episodio per il quale il titolare dell’agenzia è indagato per esercizio abusivo della professione, in quanto l’attività sembrerebbe non iscritta al Registro delle imprese.


Le vittime sono un uomo di 44 anni ed una donna di 62 sempre di Taurisano, il primo promissario acquirente e la seconda promissaria venditrice di un’abitazione.


Il 62enne, convinto di messaggiare su WhatsApp con il venditore, sarebbe stato indotto a versare su una Postepay intestata alla 47enne di Tricase 23mila euro in tre tranches, oltre a tremila euro in contanti. Gli interlocutori però sarebbero stati i due tricasini che risultano indagati.


Alessano

Nostos – Ritorno alla Terra dei Padri

Giovedì 23 al Teatro di Italia di Gallipoli. Protagonisti dello spettacolo saranno gli alunni delle Scuole della Rete S.M.I.M. (Scuole Medie ad Indirizzo Musicale) che, insieme all’Istituto Comprensivo Statale a indirizzo musicale di Matino (scuola capofila), costituiscono l’Orchestra Giovanile Provinciale

Pubblicato

il

L’Istituto Comprensivo Statale a indirizzo musicale di Matino presenta, al Teatro Italia di Gallipoli,Nostos – Ritorno alla Terra dei Padri”.

Lo spettacolo, in programma giovedì 23 maggio (dalle ore 20) è liberamente tratto dal libro “Il mio nome è Nessuno – Il Ritorno” di Valerio Massimo Manfredi e racconta, in musica e parole, il viaggio eroico e umano di Odisseo, archetipo stesso dell’umanità in divenire, diviso tra l’irrefrenabile desiderio di realizzazione e di scoperta e il sentimento della nostalgia per la propria Itaca, luogo geografico e spazio interiore.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno del MiC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. Protagonisti dello spettacolo saranno gli alunni delle Scuole della Rete S.M.I.M. (Scuole Medie ad Indirizzo Musicale) che costituiscono l’Orchestra Giovanile Provinciale:

  • Istituto Comprensivo Statale Matino (Scuola capofila)
  • Istituto Comprensivo Statale Alessano – Specchia
  • Istituto Comprensivo Statale Alezio – Sannicola
  • Istituto Comprensivo Statale Alliste
  • Istituto Comprensivo Statale Casarano Polo 2
  • Istituto Comprensivo Statale “B. Antonazzo” Corsano – Tiggiano
  • Istituti Comprensivo Statale “V. De Blasi” Gagliano del Capo
  • Istituto Comprensivo Statale Galatone Polo 1
  • Istituto Comprensivo Statale Gallipoli Polo 2
  • Istituto Comprensivo Statale “A. Vassallo” Racale
  • Istituto Comprensivo Statale Ruffano
  • Istituto Comprensivo Statale Taviano
  • Istituto Comprensivo Statale “G. Pascoli” Tricase
  • I.I.S.S. “E. Giannelli” – Parabita Casarano
  • Conservatorio “T. Schipa” Lecce.

Lo spettacolo potrà essere seguito dal vivo presso il Teatro Italia, previo invito, e in diretta streaming sul Canale YouTube dell’Istituto.

Continua a Leggere

Alessano

Da domani il 112 vale per tutti

Attivo anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie quindi valido per tutti anche nella nostra provincia. Intanto sullo smartphone si può scaricare l’app “Where Are U”

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da domani 112 NUE – Numero Unico di Emergenza Europeo sarà attivo in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Ovviamente, anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie e quindi varrà per tutti i paesi della provincia di Lecce.

Il servizio, completamente gratuito, garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrà essere utilizzato per ogni tipo di richiesta di intervento o soccorso.

Il 112 NUE sostituisce tutti quei numeri di emergenza attualmente utilizzati:

  • il 112 dei Carabinieri
  • il 113 della Polizia di Stato
  • il 115 dei Vigili del Fuoco
  • il 118 del Soccorso Sanitario
  • il 1530 dell’emergenza in mare

Il 112 farà capo ad una Centrale Unica di risposta del Dipartimento di Protezione Civile che provvederà ad indirizzare le chiamate a seconda del tipo di emergenza e assistenza necessaria nonché di priorità, avendo un quadro completo delle richieste sull’intero territorio.

Per tale motivo dalla Polizia di Stato invitano gli utenti residenti nei centri che fanno riferimento ai Commissariati di Galatina, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano a non contattare il numero diretto del Commissariato competente, ma di chiamare comunque il NUE 112 che sarà in grado di intervenire più velocemente.

Stesso discorso ovviamente per le caserme dei carabinieri, quelle dei vigili del fuoco per il soccorso sanitario e per le emergenze in mare.

Il numero può essere chiamato da rete fissa o mobile, anche da cellulare sprovvisto di SIM o privo di credito o bloccato ed è disponibile inoltre il servizio multilingue.

Inoltre il 112 NUE può essere chiamato direttamente scaricando dall’App store l’applicazione dedicata “Where Are U” che si consiglia di installare sul proprio telefono cellulari, in quanto la tecnologia utilizzata permette una localizzazione della chiamata in modo più preciso e veloce, particolarmente utile nel caso di chiamate mute o di utenti non udenti.

Continua a Leggere

Alessano

Il nuovo corso del Parco

Il Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase rinnova gli organi e gli obiettivi. Il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo nuovo presidente, e Alberto Capraro, vice sindaco di Castro, vice presidente. Professionisti nel Cda per Otranto e Tricase

Pubblicato

il

🔴 Segui e il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

 I 12 sindaci del Parco all’unanimità insieme alla Provincia di Lecce danno nuova vita agli organi direttivi, eleggendo il Comitato esecutivo e presidente e vice presidente dell’assemblea.

Dopo un confronto serrato (un eufemismo, al netto di alcune posizioni estreme nelle parole e nei fatti fortunatamente marginalizzate) e costruttivo, si è concordato un criterio di rappresentanza territoriale nel CDA estesa a tutto il Parco, e sono stati eletti all’unanimità il dott. Tenore, proposto da Otranto, di lunga esperienza amministrativa e professionale, il dott. Cataldi, proposto da Tricase, responsabile scientifico del CIHEAM Bari che porterà l’esperienza della progettazione internazionale nel Parco, e l’ing. Cristina Rizzo, ingegnere ambientale, proposta da Castrignano del Capo.

Avendo proposto professionisti nel CDA, Otranto e Tricase hanno rinunciato alla carica elettiva nell’assemblea dei sindaci che, sempre all’unanimità anche con il voto della Provincia, ha eletto il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo presidente, e Alberto Capraro, vicesindaco di Castro, a vice presidente.

Ieri (10 maggio) si è tenuta la prima seduta dei nuovi organi del Parco, con la condivisione di visione e prospettive.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus