Connect with us

Appuntamenti

Alla scoperta dell’ecologia

Si terrà a Otranto la premiazione degli studenti vincitori delle gare europee organizzate nell’ambito dei progetti ecopotential, envriplus e medcis e dei vincitori della gara online di ecologia ecologicacup

Pubblicato

il

Studenti europei alla scoperta dell’ecologia: ecco i vincitori delle gare ideate dall’Università del Salento. La premiazione è in programma giovedì 24 maggio 2018, alle ore 15.30 nella Sala Triangolare del Castello di Otranto, dove l’Ateneo salentino e il Museo su Ecologia degli ecosistemi mediterranei incontreranno oltre 120 studenti provenienti da scuole secondarie italiane ed europee per l’evento conclusivo delle competizioni di ecologia disputate nel corso dell’anno scolastico 2017/2018.

Sotto la guida del professor Alberto Basset e del suo gruppo di ricerca, l’Università del Salento è da anni impegnata nell’ideazione e organizzazione, appunto, di competizioni nazionali e internazionali per studenti delle scuole secondarie, tra le quali “Ecopotential 4 Schools”, una gara scientifica che, facendo leva sullo spirito di competizione, offre una motivazione aggiuntiva per accostarsi allo studio delle scienze naturali e, in particolare, all’ecologia.

Saranno premiati, in particolare, i vincitori delle tre gare europee organizzate nell’ambito dei progetti Ecopotential, ENVRIplus e MEDCIS e, a livello nazionale, i vincitori della gara online di ecologia EcoLogicaCup.

«Rafforzare le conoscenze ecologiche e approfondire la comprensione del funzionamento degli ecosistemi è essenziale per disegnare scenari sostenibili e affrontare le questioni sociali, economiche e geopolitiche con cui le nostre società si devono confrontare quotidianamente», commenta il professor Alberto Basset, «Se da un lato è necessario un nuovo approccio alla scienza ecologica, come una scienza integrata e integrante, dall’altro è necessario che la cittadinanza svolga un ruolo attivo. Forse non è facile descrivere come sarà il pianeta tra 20 o 30 anni, ma è chiaro che le sue condizioni attuali e future determineranno il nostro benessere. Infatti, viviamo ormai in un contesto ecologico che influenza le scelte politiche, economiche e sociali, indirizzandole in traiettorie all’apparenza incomprensibili, ma che sono invece condivise da centinaia di migliaia di altre specie animali, che, come noi oggi, iniziano a essere limitate dalle risorse naturali», conclude Basset, «Una educazione ‘ecologica’ è quindi sempre più necessaria per dare alle giovani intelligenze chiavi di lettura che permettano loro di scrivere un futuro di successo, per le loro vite e per quella del pianeta. Mi auguro che il piccolo contributo delle iniziative promosse dall’Università del Salento possa essere un seme che germinando porti alla diffusione di una vera e propria cultura ‘ecologica’».

Nel corso della premiazione interverranno il Sindaco e l’Assessora alle Risorse Ambientali del Comune di Otranto, Pierpaolo Cariddi e Domenica De DonnoGianni Podo per la Provincia di Lecce; Marcello Seclì di Italia Nostra; Giuseppe De Matteis per l’oasi del WWF Cesine; e Fernando Coluccia di Legambiente Otranto. Dopo la cerimonia sarà possibile visitare il Museo su Ecologia degli ecosistemi mediterranei dell’Università del Salento, sul Faro di Punta Palascia.

Appuntamenti

“Tre donne e un Vescovo” a Montesano

Appuntamento a Palazzo Bitonti col giornalista Zavattaro

Pubblicato

il

Decimo appuntamento con Palazzo d’autore a Montesano Salentino, sabato 24 agosto, ore 21.00, con Fabio Zavattaro, autore del libro “Tre donne e un Vescovo”.
Giornalista Vaticanista, Zavattaro è stato il giornalista italiano (Avvenire – RAI) più a contatto con la Santa Sede durante gli ultimi anni di pontificato di Papa Giovanni Paolo II, così come per il conclave successivo, che nel 2005 ha visto l’elezione al soglio di Pietro del Cardinale Joseph Ratzinger (Benedetto XVI); tutt’ora impegnato nel pontificato di Papa Francesco. Autore e regista di molti documentari e di saggi letterari.
Interverranno il Nunzio Apostolico nella Repubblica Araba d’Egitto, nonché delegato presso l’Organizzazione della Lega degli Stati Arabi, Mons. Bruno Musarò, e il Vescovo della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli.

L’appuntamento si terrà in piazza IV novembre presso palazzo Bitonti.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Una Rock Room per i ragazzi in ospedale

Una serata in memoria di Fabrizio Aspromonte, il dj tricasino prematuramente scomparso nel gennaio 2018. L’incasso sarà totalmente utilizzato per la realizzazione di una Rock Room, una stanza musicale in ospedale per adolescenti e giovanissimi che affrontano cure oncologiche

Pubblicato

il

Al Mamma Li Turchi di Tricase Porto, una serata in memoria di Fabrizio Aspromonte, il dj tricasino prematuramente scomparso nel gennaio 2018. Suoneranno tutti i Dj (non solo) del Salento.

Un motivo in più per partecipare alla serata di domani mercoledì 21 agosto: l’incasso sarà totalmente utilizzato per la realizzazione di una Rock Room, una stanza musicale in ospedale per adolescenti e giovanissimi che affrontano cure oncologiche.

L’iniziativa è in collaborazione con l’Associazione Lorenzo Risolo con in testa la presidente Sonia Chetta che ha accettato con entusiasmo la proposta dell’Associazione Fabrizio Aspromonte.

Domani sera, al Mamma Li Turchi, si alterneranno alla consolle: Frank Di Rienzo, Marcello Melica, Steven The Prince, Giuseppe Scarlino, Elvix Dj, Julian Mc Cain e Diego Riveira.

Presteranno la loro voce Marco Abati, Sandro Cosi, Gianty, Andrew The Voice e Gianfranco Frakatame.

«Per ricordare un grande amico e un grande Dj»

Continua a Leggere

Appuntamenti

Vent’anni senza Roberta

Corteo a Torre San Giovanni in occasione dell’anniversario della misteriosa scomparsa della ragazza di Ugento

Pubblicato

il

Non è mai tornata, ma non è mai stata dimenticata.

Compie 20 anni l’incredibile storia della scomparsa di Roberta Martucci, uscita di casa la sera del 19 agosto 1999, a bordo di una Fiat Uno bianca per raggiungere una comitiva di amiche a Gallipoli.

La ragazza, di Ugento, all’epoca 28enne, non fece più ritorno. Le sue amiche quella sera non la videro arrivare. E, allo stesso modo, i familiari non la videro rientrare.

Qualche giorno dopo l’auto riapparve a Gallipoli. Abbandonata senza chiavi, senza libretto di circolazione e, soprattutto, senza più Roberta.

Il corteo

Due decenni di mistero e ricordi che oggi confluiranno in una fiaccolata in sua memoria. Un corteo, alle 19, si snoderà per le strade di Torre San Giovanni e, passando per le vie Monte Everest, Colleoni, Doria, Giusti e corso Annibale, raggiungerà Piazza del Porto. Hanno già annunciato la loro presenza la criminologa Isabel Martina, che sta seguendo il caso; l’avvocato Fabrizio Ferilli e le sorelle di Roberta, Sabrina e Lorella.

Domani alle 9, invece, Roberta verrà nuovamente omaggiata con la deposizione di una corona floreale presso la sua gigantografia ad Ugento, in piazza Colosso.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus